Liguria, gli animali da compagnia potranno essere sepolti con il padrone: nuova legge - Genova

Liguria, gli animali da compagnia potranno essere sepolti con il padrone: nuova legge

Attualità Genova Martedì 30 giugno 2020

Cane e gatto
© Pixabay

Genova - Ora, anche in Liguria, gli animali d'affezione potranno essere sepolti insieme ai padroni, all'interno delle tombe o nei loculi al cimitero. Questo è quanto prevede la nuova legge regionale in materia di cimiteri e servizi funebri approvata martedì 30 giugno 2020 in consiglio regionale con 27 voti favorevoli. Una legge condivisa da tutti i partiti. Tutte le specie riconosciute come da compagnia potranno, quindi, seguire il proprio padrone nell'altro mondo.

Cani, gatti, conigli, cavie, uccellini e tanti altri animaletti, secondo le leggi vigenti (Regolamento UE 576/2013, legge 201/2010 e decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 febbraio 2003) potranno, anche in Liguria, ritrovarsi con i loro umani. Si prevede la tumulazione nella tomba o nel loculo del padrone o nella tomba di famiglia, delle ceneri degli animali di compagnia o di affezione, ma dopo la cremazione e in urna separata e su richiesta o per volontà del defunto o dei suoi eredi. Si potranno seppellire o tumulare le ceneri su richiesta o per volontà del defunto o dei suoi eredi e nel rispetto dei vincoli derivanti dalla normativa comunitaria, nazionale e regionale in materia igienico sanitaria applicabile ai sottoprodotti di origine animale non destinati al consumo umano e agli animali di affezione, come stabilisce la nuova legge regionale.

Il testo è nato anche per sviluppare nuove di crescita sotto il profilo economico. Sono, quindi, definiti i requisiti che i soggetti economici devono possedere per essere autorizzati allo svolgimento dì questa attività: a questo scopo è stimolata la creazione di nuovi strumenti societari di sviluppo e aggregazione. Introdotta, con norme specifiche e chiare, la possibilità di allestire locali dedicati al saluto, come la casa funeraria e la sala del commiato.

«Questa iniziativa bipartisan consente alla Liguria di dotarsi di una norma fondamentale, già presente in altre regioni, in relazione a una materia che ha importanti aspetti, non solo sanitari ma anche sociali. Trovo particolarmente significativi l'articolo sulla cremazione e destinazione delle ceneri, la libertà di scelta dei familiari o aventi titolo sul luogo del commiato e la possibilità di sepoltura insieme al defunto anche delle ceneri del suo animale d’affezione». Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale in merito all’approvazione, in Consiglio regionale, della proposta di legge Disciplina in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali e animali di affezione.

Grazie a questa legge: «sarà possibile dare un ultimo saluto ai propri cari secondo regole stringenti sotto il profilo igienico sanitario, ma anche vicine alla sensibilità delle comunità locali, con un'attenzione particolare rivolta anche agli operatori del settore», conclude l'assessore Viale. I costi della tumulazione dell’animale di affezione sono a carico di chi la dispone e vengono definiti dal Comune del cimitero in base alla durata della concessione residua, così come avviene per gli esseri umani

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.