Attualità Genova Giovedì 14 marzo 2019

Genova, la nuova piscina di Voltri apre a fine 2021. Lavori all'impianto di Pra'

Ex Piscina Voltri
© facebook.com/OPSA-Genova

Genova - Il ponente genovese ritrova le sue piscine. I lavori per la nuova piscina Goffredo Mameli di Voltri, nel ponente di Genova, inizieranno a ottobre 2019 e, salvo intoppi o ricorsi, termineranno nel 2021. Ad annunciarlo l'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Genova, Paolo Fanghella, insieme al consigliere delegato allo sport Stefano Anzalone. Il vecchio impianto, costruito nel 1954 e chiuso nel 2013, dimostrava tutti i suoi anni e creava non pochi problemi di manutenzione e sicurezza, anche legati a una forte presenza di amianto. Dopo la demolizione è in arrivo, quindi, un intervento che rimetterà in funzione la piscina.

La nuova piscina, che continuerà a portare il nome di Nicola Mameli, una delle società natatorie più antiche d'Italia, costa 4 milioni e 400 mila euro, di cui 3,2 milioni dal Patto per Genova e 1,2 milioni di finanziamento comunale. Viene un impianto moderno, senza barriere architettoniche, con una vasca da 33 metri regolamentare per la pallanuoto e 180 posti sugli spalti. Il termine per la presentazione delle offerte al bando integrato per la realizzazione e progettazione scade il 27 marzo 2019.

Oltre alla piscina di Voltri, è stato annunciato l'inizio dei lavori di rifacimento della copertura della piscina di Pra', con la manutenzione e conservazione dei travi lamellari, la sostituzione dei teli e l'efficientamento energetico, per una spesa di circa 620.000 euro, 451.000 finanziati dal patto città di Genova, il rimanente cofinanziato dal Comune per un importo di 169.000 euro. I lavori dureranno 150 giorni, e l'attività natatoria non verrà interrotta. 

«Abbiamo raggiunto due obiettivi importanti - dice Fanghella - Il primo che, a breve, ci sarà una nuova piscina moderna di 33 metri a Voltri, una struttura inserita in un ambito bellissimo, con spiaggia e passeggiata. Il secondo intervento, a Pra', è altrettanto importante e prevede la soluzione a un problema di costruzione, ovverosia la coibentazione della struttura della copertura che elevava in maniera esponenziale i costi di gestione. È giusto fare i lavori anche perché, la piscina di Pra', è una delle poche nel nostro Paese ad avere un bilancio in attivo. I lavori alla piscina di Prà iniziano venerdì 15 marzo 2019. Sono stati concordati in modo che l'attività natatoria non subisca interruzioni».

«È un impianto con una storia importante - aggiunge l'assessore Anzalone - soprattutto per chi ama la pallanuoto. Servirà, inoltre, a fare del ponente cittadino una zona sempre più attrattiva per il turismo sportivo». Il Comune ha annunciato anche l’inizio, da venerdì 15 marzo 2019, dei lavori di rifacimento della copertura della piscina di Pra', sempre a ponente. Costruita 15 anni fa, presenta diversi problemi alla copertura in pvc. Con 620 mila euro, il telo viene rinnovato con un materiale che eviti la dispersione termica. Saranno ristrutturate le travi in legno, ormai degradate.

«È uno dei pochi impianti natatori in attivo in Italia - aggiunge Anzalone - anche per questo la società va aiutata a svolgere il suo lavoro». L’intervento dovrebbe durare 150 giorni e grazie a un sistema di impalcature non renderà necessaria la sospensione delle attività.

Potrebbe interessarti anche: , Meteo weekend a Genova e in Liguria: le previsioni dal 23 al 25 agosto , Genova, allo stadio Ferraris arrivano i bicchieri in silicone. Il progetto plastic-free , Teatro Sociale di Camogli, bus navetta da Brignole per la stagione 2019/2020: orari e date , Strada Provinciale di Portofino riaperta a doppio senso di marcia fino a settembre , Genova, alla Foce il nuovo semaforo con multa automatica: dov'è e come funziona

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.