Dal Futurismo al ritorno all'ordine, mostra

Museo di Arti Decorative Fondazione Accorsi Ometto

Via Po, 55

Torino

011 837688

Guarda sulla mappa

 / 

Descrizione

La mostra, a cura di Nicoletta Colombo, presenta oltre 70 dipinti che ripercorrono, per la prima volta in una visione complessiva, il clima culturale italiano delle nuove tendenze artistiche del decennio 1910-1920.

Partendo dai futuristi storici (Marinetti, Boccioni, Balla, Carrà, Severini, Russolo, Depero) e passando dal Primitivismo (Carrà, Soffici, Garbari) e dal Secessionismo di area italiana (Casorati, Moggioli, Trentini, Rossi, Ferrazzi, Chini, Lionne, Oppo) si arriva all’altra faccia della modernità, la Metafisica (De Chirico, Carrà, Morandi, de Pisis) e al cosiddetto Ritorno all’ordine (Casorati, Soffici, Funi, Guidi), ossia il recupero dell’antico mediato dalle recenti avanguardie.

L’esposizione continua il percorso di approfondimento delle tendenze pittoriche italiane del Novecento che il Museo ha intrapreso nel 2015 con la rassegna dedicata al Divisionismo tra Torino e Milano. Da Segantini a Balla

Orari: da martedì a venerdì: 10 – 13; 14 – 18; sabato, domenica e festivi: 10– 13; 14– 19. Lunedì chiuso.