The Institute of Things to Come: Echt di Bedwyr Williams

 / 

Descrizione

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presenta The Institute of Things to Come (a cura di Ludovica Carbotta e Valerio Del Baglivo), un centro di ricerca temporaneo sul futuro che da febbraio a settembre proporrà un ciclo di quattro mostre personali collegate a un programma di formazione.

Per il primo capitolo  di The Institute l’artista Bedwyr Williams - dal 9 febbraio al 26 marzo, opening il 9 febbraio alle 19 -  presenta Echt, un’installazione filmica ambientata in un futuro prossimo nel quale le istituzioni britanniche e i sistemi di governo sono crollati, ed il regime in corso è caratterizzato da un sistema feudale accelerato.

Il suo film fantasioso, immagina un futuro in cui un evento apocalittico ha costretto l'umanità a riformare la società, dopo aver cancellato le regole sociali precedenti. In questo nuovo mondo nel quale lo status sociale si basa sul consumo smisurato, figure di accumulatori compulsivi sono divenuti re. Questi accumulatori di oggetti e spazzatura hanno installato i loro centri di controllo in discoteche e locali notturni dismessi, e sono accompagnati da una serie di personaggi acutamente descritti dalla voce narrante di Williams. L’interesse principale di Bedwyr Williams si fonda sull’immaginazione di scenari catastrofici e sugli effetti che essi hanno sulla vita quotidiana delle persone.

Le sue performance, film e installazioni trattano spesso di un futuro distopico, nel quale gravi problematiche sono minimizzate da momenti di umorismo assurdo o da osservazioni banali.

Nei suoi progetti precedenti, Williams ha costruito un osservatorio stellare come omaggio agli astronomi amatoriali o ha assunto i panni di differenti personaggi, come il predicatore orbo, il mietitore cupo, o anche il Conte Polline