Food Torino Mercoledì 21 agosto 2019

Tour enogastronomici in Piemonte: tre itinerari da non perdere tra tartufo, riso e storia

© Pixabay

Torino - Piemonte, terra di città, paesaggi, storie, e immancabilmente terra di eccellenti tradizioni gastronomiche che si declinano nella varietà di intrecci tra ingredienti, prodotti del territorio e maestranze pronte a preparare i più gustosi piatti della tradizione. Perché, allora, non organizzare una fuga all’insegna della scoperta del Piemonte e delle sue tante facce, tra territorio e buon cibo?

L’idea da cui partire potrebbe essere, per esempio, un tour enogastronomico di Alba, la patria del tartufo, pronta ad accogliere anche quest’autunno l’appuntamento internazionale con la Fiera del tartufo dedicata (a proposito, avete già scoperto gli itinerari che potete fare per vivere l’esperienza della caccia al tartufo?).

Il tour enogastronomicodi alba dura tra le due ore e mezza e le tre: una guida locale è pronta ad accompagnarvi in un tour itinerante per il centro città. Cinque sono le degustazioni comprese, sparse in cinque punti diversi della città, l’ideale per affamati, e curiosi. Da Piazza Garibaldi si attraverseranno alcuni dei luoghi più importanti di Alba tra cui le rovine romane, la Cattedrale, le architetture barocche e le torri medievali. Città natale della famosa "Nutella" e conosciuta in tutto il mondo per la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco, Alba è ricca di storie e gemme nascoste. Tra formaggi selezionati della regione, un panificio in vecchio stile e i famosi grissini piemontesi ci si rilasserà tra cucina casalinga e tradizionali antipasti, senza dimenticare i tartufi, da assaggiare con salame, miele al tartufo, o altre specialità. Insomma, un’esperienza ricca, per veri curiosi del territorio.

Gente e Gusti nell’Asti medioevale è un tour che vi porterà invece a scoprire le tradizioni gastronomiche di una cittàfamosa in tutto il mondo per la sua ricchezza storica e le sue eccellenze enologiche. Il tour gourmet propone la visita ai tre monumenti medioevali più importanti della città, iniziando dalla Cattedrale. Seguendo le antiche strade si arriverà nel cuore di Asti dove incontrare un’altra eccellenza locale: i formaggi. Sapori straordinari accompagnati da un bicchiere di vino a cui seguirà la tappa alla scoperta della pregiata carne di fassona piemontese. Ad aspettarvi ci sarà un tipico antipasto piemontese a base di fette di salame e di carne trita cruda, il tutto annaffiato con un buon bicchiere di vino. Seguirà, ancora, un laboratorio di pasta fresca specializzato in agnolotti: impossibile non gustare un piatto. Il caffè vi aspetterà in Piazza San Secondo, dove si trova la Chiesa dedicata al Santo patrono che sarà parte della visita, con i racconti sullo storico Palio di Asti. Per finire, visita alla Torre Troiana, simbolo della vita medioevale della città. Si potrà salire a 44 metri d’altezza (199 agevoli scalini), godendo di uno splendido panorama e brindando con Asti Spumante accompagnato da tipici dolci alla nocciola chiamati "Baci di Dama". Occasione ideale perchi vuole conoscere Asti attraverso le sue specialità enogastronomiche e le sue tradizioni.

Alla scoperta della capitale del riso nero italiano, infine, con il tour a Casalbeltrame, Novara. Una speciale degustazione di circa tre ore dedicata a un prodotto di eccellenza. Oltre alle sue qualità organolettiche e nutrizionali, il riso prodotto a Casalbeltrame ha dalla sua parte la forza della tradizione che viene da lontano, iniziata sul finire del XVII secolo. Una tradizione che è continuata, a seguito di successioni ereditarie, prima con i marchesi Cuttica di Cassine e, attualmente, con i baroni Guidobono Cavalchini. Il tour sarà un viaggio alle origini del riso italiano, per scoprirne la storia ma anche l'attualità, per imparare a conoscere il prodotto, a distinguerne i difetti e le tante qualità, per gustare preparazioni innovative che si sposano con la tradizione. Tutto nella capitale del riso nero italiano, dove è nato il riso Venere e dove il riso Artemide è stato scelto nelle cucine dei migliori chef del mondo. 

Potrebbe interessarti anche: , Il Caffè Elena di Torino: 130 anni e una festa tra letture, musica e mixology , Cucina Rambaldi, piatti d’autore in Val di Susa , Sagre ed eventi a settembre 2019 a Cuneo e in Piemonte , Street Food a Torino, gli indirizzi da non perdere per il cibo di strada , Sagre a Torino e in Piemonte il primo weekend di settembre: da Peperò alle sagre astigiane

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.