Tartufo del Piemonte: gli itinerari per scoprirlo, tra boschi e cantine storiche - Cuneo

Food Cuneo Mercoledì 14 agosto 2019

Tartufo del Piemonte: gli itinerari per scoprirlo, tra boschi e cantine storiche

© Pixabay

Cuneo - È uno dei prodotti di punta del Piemonte, raro e ricercato sul territorio, prelibato a tavola, tra ricette della tradizione e gastronomia di eccellenza. Parliamo del tartufo, ma soprattutto del pregiato tartufo bianco, a cui è dedicata l’importante fiera internazionale che si volge ogni anno ad Alba, tra ottobre e novembre.

Sono diverse le esperienze che si possono provare in Piemonte, specialmente nel territorio dell’albese, alla ricerca di questo pregiato prodotto della terra. In base alle esigenze della stagione (qui il calendario della raccolta tartufi), l’esperienza della ricerca del tartufo bianco potrebbe variare, spostandosi nelle Langhe laddove c’è più abbondanza di prodotto. Fissato il meeting point con la guida,presidente dell'Associazione Nazionale Tartufai Italiani, si partirà alla ricerca, godendosi una giornata immersi nella natura delle Langhe tra valli e colline. Ad aiutare nella ricerca saranno i cani da “trifulau”, sono quindi consigliate scarpe adeguate per mettersi al lavoro aiutando i tartufai, un’esperienza perfetta per gli appassionati di tartufo ma anche per i curiosi di un mondo affascinante.

Anche a La Morra, in provincia di Cuneo, è possibile vivere l’emozionante esperienza della caccia al tartufo. Si tratta di un tour più breve, di circa due ore, un’uscita insieme a Rocki, cane fidato che guiderà il gruppo nel bosco tra le indicazioni dell’esperto tartufaio percorrendo vigne, sentieri e noccioleti. Una volta individuato il tartufo, si tratterà di prelevarlo senza danneggiare né lui né il sottobosco.Al termine della passeggiata si ritornerà alla partenza, dove si potrà acquistare del tartufo fresco. All’esperienza possono partecipare anche gli amici a quattro zampe, si parte da Borgata Fornace.

Tour più lungo a La Morra, dove in mezza giornata si potranno scoprire sapori di tartufo, vini e tradizioni gastronomiche. Ancora una volta, tra intuito del tartufaio e fiuto dei cani da tartufo ci si inoltrerà nel paesaggio inconfondibile della Langa, raccontando storie sul pregiato fungo e rispondendo alle domande. Dopo l’escursione alla ricerca del tartufo, si svolgerà la visita guidata di una cantina locale con degustazione. Dopodiché, si ritorna a parlare di tartufo, in un ristorante convenzionato con un menù degustazione abbinato al tartufo (nero o bianco). Il tutto, senza allontanarsi mai troppo da La Morra.

Tartufai per un giorno? È possibile anche a Monforte d’Alba, uno degli undicicomuni dell’area del Barolo, nel cuore delle Langhe, che dal 2014 fanno parte del Patrimonio Unesco. Nel bosco si svolgerà la caccia al tartufo accompagnati da trifulau e dai loro cani. Dopo l’esperienza nei boschi infatti, ci sarà la possibilità di visitare la Cantina per ascoltare la storia dell’Azienda e della produzione del Barolo. Infine anche il palato avrà la sua parte, con un’esperienza di eccellenza degustando i vini in abbinamento al tartufo e a un tagliere di salumi e formaggi langhigiani, veri fiori all’occhiello del territorio.

È possibile acquistare online i biglietti per la navetta diretta Torino-Alba in occasione della Fiera Internazionale del tartufo 2019.

Scopri cosa fare oggi a Cuneo consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Cuneo.