Giro d'Italia 2020: percorso e strade chiuse il 23 ottobre per la tappa Morbegno Asti - Sondrio

Giro d'Italia 2020: percorso e strade chiuse il 23 ottobre per la tappa Morbegno Asti

Fitness Sondrio Giovedì 22 ottobre 2020

© facebook.com/giroditalia

Sondrio - Diciannovesima tappa, e seconda in Lombardia, per il Giro d'Italia 2020. Nella giornata di venerdì 23 ottobre 2020 il Giro riparte dalla Valtellina (dove si era fermato il giorno prima, ai Laghi di Cancano) per attraversare la Lombardia e sconfinare in Piemonte: venerdì 23 ottobre si corre la tappa Morbegno-Asti, che porta la carovana rosa tra le colline del Monferrato e poi sulle Alpi, prima della tappa finale Cernusco sul Naviglio-Milano di domenica 25 ottobre 2020.

La tappa Morbegno-Asti prevede un percorso di 258 chilometri e tocca ben cinque province lombarde: la partenza è appunto a Morbegno, in provincia di Sondrio; il tragitto si sviluppa poi fino all'imbocco del Lago di Como, nell'omonima provincia, per poi entrare nelle province di Varese, Milano e Pavia, e sconfinare successivamente in Piemonte.

In occasione della tappa Morbegno-Asti di venerdì 23 ottobre 2020 è prevista la chiusura al traffico veicolare di alcune strade fino a cessate esigenze degli organizzatori. Di seguito i dettagli di tutte le informazioni utili, dal percorso dettagliato della gara alle modifiche alla viabilità, così come sono state segnalate dal comune di Morbegno.

Giro d'Italia 2020: il percorso lombardo della tappa Morbegno-Asti

La partenza a Morbegno (Sondrio) è fissata per le ore 10.00: il percorso urbano che attraversa Morbegno pervede la copertura dell'intera via Garibaldi, e poi piazza Marconi, piazza 3 Novembre, via Pretorio, via Cotta, via San Rocco, piazza Moro, via Rivolta, via Fabani, viale Ambrosetti e viale Stelvio, per concludersi sul rettilineo di via Forestale. Il chilometro zero è posizionato sulla provinciale 4 in comune di Traona.

A questo punto i ciclisti attraversano Dubino e Nuova Olonio: la svolta in via Regina conduce direttamente in provincia di Como. Sfiorato il vertice nord del Lario, il percorso prosegue lungo la statale 340dir che percorre tutta la riva occidentale del Lago di Como, per un tratto è caratterizzato dalla presenza di numerose gallerie e dall’attraversamento di numerosi centri cittadini: Gera Lario, Gravedona, Planello del Lario, Menaggio, Argegno, Cernobbio, fino ad arrivare a Como.

Il percorso cittadino a Como della diciannovesima tappa del Giro d'Italia 2020 prevede l'entrata in città da via per Cernobbio e la prosecuzione per via Bellinzona, largo Ceresio, via per San Fermo, con rientro sul territorio comunale di Como lungo via D’Annunzio, via Del Doss, e poi la rotatoria via Del Doss-Cecilio, via Pasta, via Paoli, fino all'imbocco della statale 35 (dei Giovi) con direzione prima Grandate e poi Fino Mornasco.

Dopo la svolta sulla statale 31 e l'attraversamento dell'abitato di Bregnano, la carovana rosa entra fugacemente in provincia di Varese transitando da Saronno, con passaggio in via Piave e svolta sulla statale 527 in direzione Lainate. Qui siamo già in provincia di Milano: dopo Lainate, seguendo la provinciale 229, i ciclisti toccano Vanzago; alla rotatoria del Parco Destriero il percorso prosegue poi lungo la statale 227 dir e la provinciale 104 fino ad Abbiategrasso.

Dopo Abbiategrasso si prosegue lungo la strada statale 494 fino ad attraversare il Ticino ed entrare nella provincia di Pavia, dove si corrono gli ultimi chilometri lombardi della tappa. Poco dopo il ponte sul Ticino ci sono Vigevano, con passaggio in centro da corso Brodolini, e Mortara. Superata Mortara, i ciclisti attraversano ancora Castello di Agogna e Candia Lomellina e, percorrendo la 596dir, attraversano il fiume Sesia per poi ritrovarsi in Piemonte, nel vercellese. Secondo la cronotabella a questo punto l'orario è stimato tra le 14.13 e le 14.39: mancano ancora circa 85 chilometri all'arrivo ad Asti, in piazza Alfieri, che è invece previsto tra le 16.10 e le 16.47.

Strade chiuse e modifiche alla viabilità a Morbegno e lungo il percorso

Per consentire la partenza della tappa Morbegno-Asti del Giro d'Italia 2020il comune di Morbegno ha predisposto la chiusura di diverse strade, non solo nella giornata di venerdì 23 ottobre, ma anche in quella precedenti; lungo il percorso cittadino è vietata la sosta a qualsiasi veicolo così come sono sospese le occupazioni degli spazi pubblici. Di seguito tutti i dettagli delle strade chiuse a Morbegno, con orari e modifiche alla viabilità.

  • piazza Sant'Antonio: sosta vietata e divieto di circolazione dalle 16.00 di giovedì 22 ottobre alle ore 18.00 di venerdì 23 ottobre 2020;
  • parcheggio (sterrato) di via Montalcini: sosta vietata e divieto di circolazione dalle 16.00 di giovedì 22 ottobre alle ore 18.00 di venerdì 23 ottobre 2020;
  • via Damiani (da intersezione con via Montalcini a intersezione con la traversa che conduce a via San Martino): sosta vietata e divieto di circolazione dalle 16.00 di giovedì 22 ottobre alle ore 18.00 di venerdì 23 ottobre 2020;
  • via Garibaldi: sosta vietata e divieto di circolazione dalle 5.00 alle 14.00 di venerdì 23 ottobre 2020;
  • via Industria (zona industriale): divieto di circolazione dalle 5.00 alle 14.00 di venerdì 23 ottobre 2020;
  • parcheggio di via San Martino (cimitero): sosta vietata dalle 5.00 alle 14.00 di venerdì 23 ottobre 2020;
  • via San Martino (parte alta verso via Montalcini): divieto di circolazione da circa 1 ora prima della partenza a 15 minuti dopo la partenza della carovana, prevista per le 10.05;
  • tratta Morbegno-Dubino: divieto di circolazione dalle 9.30 e fino a cessate esigenze.

Oltre alla modifica della viabilità a Morbegno, punto di partenza della diciannovesima tappa del Giro d'Italia 2020, venerdì 23 ottobre è prevista la temporanea sospensione della circolazione veicolare su tutte le strade interessate dal percorso di gara e in tutti i comuni coinvolti. Le strade vengono generalmente chiuse a partire da 15-20 minuti prima del transito previsto del primo ciclista e fino al passaggio dell'ultimo (ci sono comunque alcune eccezioni: a Como, per esempio, le strade interessate sono interdette al traffico veicolare circa un’ora prima del passaggio dei ciclisti, e in particolare è da segnalare la chiusura al traffico della statale 340 Regina, prevista due ore prima del transito della gara nel tratto tra Tavernola e Sorico). Praticamente ovunque, in concomitanza con il passaggio della carovana rosa, è in vigore il divieto di sosta (per informazioni più precise contattare i singoli comuni).

Scopri cosa fare oggi a Sondrio consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Sondrio.