Ristoranti all'aperto di Milano: la top 50 del 2020, tra giardini nascosti e nuovi dehors

Ristoranti all'aperto di Milano: la top 50 del 2020, tra giardini nascosti e nuovi dehors

Food Milano Martedì 21 luglio 2020

Fuorimano
© facebook.com/offthebeatenpathinmilan

Milano - E con questi siamo a 50: 50 ristoranti di Milano selezionati da mentelocale.it dove potete tranquillamente mangiare all'aperto e che vanno bene per uno spuntino, per un aperitivo tra amici o per pranzi e cene in compagnia. In questa estate 2020 segnata dall'emergenza Covid-19 i ristoranti all'aperto vanno per la maggiore e come sempre ci siamo noi a darvi un po' di idee, tra grandi classici e chicche meno note.

Ma facciamo un po' d'ordine: il nostro listone dei locali meneghini con un gradevole spazio esterno dove trascorrere momenti spensierati e gustare buon cibo era partito con la segnalazione dei primi ristoranti di Milano con giardini e dehors a riaprire dopo il lockdown; poi era proseguito con un nuovo elenco di 10 tra i migliori locali milanesi all'aperto che avevano ricominciato a rialzare le serrande e con un ulteriore aggiornamento sulle 10 novità in fatto di riaperture a Milano di ristoranti open air. Le aperture sono rapidamente aumentate e, a furor di popolo, abbiamo stilato una nuova lista di locali di Milano con giardini e terrazze. E oggi facciamo cifra tonda completando la top 50 dei ristoranti all'aperto di Milano che valgono una sosta.

Curiosi di conoscere gli ultimi 10? Ancora un attimo, però: prima prendetevi il tempo per dare un'occhiata ai link degli articoli precedenti e spulciate qua e là per vedere se già trovate qualche idea sfiziosa che fa al caso vostro. E poi via, gettatevi alla scoperta dei 10 nuovi locali all'aperto di Milano, senza dimenticare che ci sono ancora precise norme da rispettare nei ristoranti della Lombardia: dalla prenotazione sempre raccomandata dal distanziamento interpersonale (che solo i membri di uno stesso gruppo familiare e i conviventi possono non rispettare); tra gli obblighi, quello dei gestori di misurare la temperatura corporea dei clienti (che non deve superare i 37,5 gradi), e quello dei clienti di indossare la mascherina ogni volta che non sono seduti al tavolo e che non può essere mantenuta la distanza di sicurezza.

E ora possiamo davvero iniziare: ecco di seguito i 10 ristoranti all'aperto di Milano che, sommati a quelli già segnalati nelle scorse settimane, ci portano alla bella cifra di 50 indirizzi.

La Forgiatura Bistro. Da bistro dedicato al pranzo aziendale a elegante oasi serale in cui assaporare una pinsa rigorosamente lievitata 72 ore, o i gustosi piatti di carne cotta nel forno a brace. Questa la recente trasformazione della Forgiatura, il ristorante di zona Certosa situato all'interno dell'omonimo campus aziendale. Aperto al pubblico solo in orario serale dal mercoledì a sabato, il locale dispone di un ampio spazio all'aperto.

Vista Darsena. Un grande classico per chi ama fare uno spuntino sotto il cielo di Milano: il locale che, come dice il nome, è affacciato sulla Nuova Darsena, quest'estate non chiude mai e propone, come di consueto, la sua offerta di birrette, piatti caldi e freddi, hamburger, bibite fresche da gustare seduti ai tavolini all'aperto o anche a passeggio lungo il molo. Vista Darsena è anche un luogo ideale per lo smart working estivo.

Fuorimano. Caffetteria, pizzeria e burger bar in un ex capannone industriale tra i quartieri Greco e Bicocca. Oltre agli ampi spazi interni (che già valgono, almeno una volta, la visita), Fuorimano dispone di un grazioso spazio all'aperto con tanto di piscina. Un giardino nascosto coloratissimo - con pareti blu e sedie vintage che vanno dal giallo al rosa shocking - e adornato di piante esotiche, dove ci si può regalare qualche momento di relax sdraiati su un'amaca o gustando una birra fresca o un cocktail tropicale. Quest'estate è aperto tutti i giorni a partire dalle 17.00.

U Barba. Un'osteria genovese con bocciofila annessa a due passi da piazzale Lodi. Se le autostrade per raggiungere il mare della Liguria quest'estate sono particolarmente ostiche da affrontare, per mangiare focaccia al formaggio, trofie al pesto, pansoti al sugo di noci, farinata e acciughe fritte non serve fare molti chilometri: il tutto, per di più, si può gustare in una tranquilla veranda all'aperto. Il ristorante è aperto tutti i giorni a cena (tranne il lunedì) e il sabato e la domenica anche a pranzo.

Al Garghet. Senza dubbio uno tra i migliori ristoranti bucolici dell'hinterland di Milano. Situato alle porte sud della città, Al Garghet deve il suo nome al verso delle rane (che davvero si possono sentire gracidare nei dintorni). Lo spazio all'aperto è molto grande e comprende un giardino pieno di piante e di fiori e un terrazzo appartato. La cucina è aperta dal martedì al sabato dalle 19.30 alle 22.30; la domenica dalle 12.00 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 22.30.

Capoverde. Un altro indirizzo indicato per gli amanti del verde: il ristorante Capoverde si trova in una storica serra di Milano. Si mangia tra piante e fiori, e d'estate l'ideale è trovare posto in giardino per una cena all'insegna della tranquillità. Il menù comprende pizze e piatti preparati con prodotti bio (primi e secondi, di carne e di pesce). Gli orari di apertura? Tutte le sere dalle 19.00 a mezzanotte.

Ramada Plaza Hotel. Il grande giardino con piscina del Ramada, albergo a 4 stelle a pochi passi da via Padova, è un'oasi di pace e relax. Oltre al ristorante interno all'hotel, infatti, nella bella stagione questo spazio all'aperto ospita un chiringuito che rappresenta una valida alternativa per un happy hour a base di cocktail e stuzzichini gourmet. Inoltre, questa estate in giardino si svolge il Ramada Summer Festival diretto da Paolo Ruffini, con spettacoli all'aperto da godere gustando un aperitivo in formato pic-nic sul prato.

Dry Milano. Non un vero e proprio giardino, ma un dehors affacciato su viale Vittorio Veneto quello di Dry Milano per una trentina di coperti in totale. Per chi ama l'accoppiata pizza & cocktail che ha fatto la fortuna del locale, comunque, un'occasione per una cena dal gusto contemporaneo all'aria aperta. A due passi da Porta Venezia, il ristorante è aperto tutta l'estate (7 giorni su 7, Ferragosto compreso) in orario 18.00-02.00; il locale gemello nel quartiere di Brera resta invece chiuso fino al 7 settembre.

Le Biciclette. Il 28 luglio l'hamburgeria gourmet, punto di riferimento di molti per via della sua atmosfera rilassata e informale, inaugura il suo nuovo dehors: via Torti, su cui affaccia il locale, si trasforma in strada a velocità ridotta con i tavolini distribuiti lungo il marciapiede al posto delle automobili in sosta (nell'operazione è coinvolto anche il ristorante dirimpettaio Il Bolognese). Giorni e orari di apertura? Dal lunedì al sabato a partire dalle 18.30; è prevista però una chiusura estiva dal 7 al 21 agosto.

Røst. Anche Røst ha un nuovo dehors, affacciato su via Melzo: sono una quindicina i posti per un aperitivo (e anche questa è una novità) o una cena all'aria aperta. Dal baccalà mantecato ai mondeghili, dalle farinelle croccanti e alla ceciata nera con prezzemolo, il menù è dedicato alla cucina della tradizione e attinge a produttori di nicchia. Il locale è aperto tutte le sere dalle 18.30, tranne la domenica.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.