Viaggi Milano Martedì 30 maggio 2017

Da Milano al mare, dove andare? Le spiagge da non perdere in Liguria

Sestri Levante, Baia del Silenzio
© shutterstock

Milano - Se non sapete cosa fare a Milano nei caldi weekend d'estate, non sopportate il caos di piscine e parchi acquatici e vi siete stancati di andare in spiaggia sui laghi o sulle rive del Ticino, una giornata di mare è proprio quel che ci vuole. Mettete in borsa costume, asciugamano e crema solare, saltate in auto o sul primo treno, e via. Ma dove andare? Il mare più vicino a Milano è quello della Liguria, questo si sa: eppure scegliere la giusta meta balneare, a meno che non abbiate qualche aggancio di amici o parenti in Riviera, non è facile come sembra. E allora vi aiutiamo noi a trovare la destinazione che fa per voi con una bella carrellata delle spiagge da non perdere in Liguria che siano raggiungibili da Milano in non più di un paio d'ore di viaggio (sempre che riusciate ad evitare le interminabili code in autostrada).

Superati gli Appennini, partiamo da una meta spesso snobbata dai vacanzieri: a Genova Nervi, nell'estremo levante del capoluogo ligure (omonime sia la stazione ferroviaria che l'uscita autostradale), potete passare qualche ora di relax sulla passeggiata Anita Garibaldi, appollaiandovi sulla scogliera sottostante o raggiungendo la spiaggetta di Capolungo, situata al termine del lungomare. Nelle ore più calde, per trovare un po' di refrigerio, l'ideale è fare una passeggiata nei vicini Parchi di Nervi, dove gli scoiattoli si arrampicano sugli alberi e corrono indisturbati tra i prati.

Continuando verso est, una piccola chicca della riviera di Levante è Sori (stazione Fs, Sori; in auto si può raggiungere percorrendo la via Aurelia sia da Genova, sia da Recco). Non vi consigliamo tanto la spiaggia principale, quanto una piccola e più isolata scogliera facilmente raggiungibile dalla piazza della Stazione: non dirigetevi verso il paese ma imboccate, sulla sinistra, via Capo Pino e poco dopo svoltate a destra percorrendo una crêuza che vi condurrà dritti dritti al mare. Qui, dopo una giornata tra tuffi e tintarella, potete anche rifocillarvi con un rilassante aperitivo al tramonto ai Bagni Sillo.

Eccoci ora a una delle location più suggestive della Liguria, Camogli (stazione Fs omonima; uscita autostradale, Recco). Questo antico borgo marinaro offre una grande spiaggia di sassi, spesso presa d'assalto da turisti e vacanzieri. Ma se cercate luoghi più isolati, da Camogli potete anche prendere un battello che vi porterà in breve tempo a sguazzare in acque limpide e cristalline: quelle di Punta Chiappa, un'imponente lingua di roccia che taglia il mare (e anche i vostri piedi se non indossate calzature adeguate), e di San Fruttuoso, spettacolare baia dominata dalla celebre abbazia e sul cui fondale risiede l'altrettanto famoso Cristo degli Abissi. Se volete dirigervi verso Punta Chiappa e San Fruttuoso, potete anche optare per una bella escursione a piedi con partenza da San Rocco di Camogli (sulla via del ritorno, in tal caso, vi consigliamo un aperitivo panoramico e riposante al bar Dai Muaggetti). In entrambi i casi, non dimenticate maschera e boccaglio. 

Ancora qualche chilometro più a Levante per raggiungere il Golfo del Tigullio, uno degli angoli di Liguria più amati da chi arriva da Milano. Tenendo come punto di riferimento la città di Rapallo (stazione e uscita dell'autostrada omonime), potete dirigervi in due direzioni opposte: verso Portofino vi consigliamo le spiagge di San Michele di Pagana (Prelo, Trelo e Pomaro, raggiungibili comodamente a piedi, ma anche in auto o in bus) e l'incantevole baia di Paraggi (il parcheggio è a pagamento, consigliato il bus). Se a San Michele avrete l'imbarazzo della scelta su dove stendere il vostro asciugamano, a Paraggi la spiaggia libera è ridotta a un piccolo fazzoletto di sabbia in cui spesso si fatica addirittura a camminare da quanta gente c'è: per trovare un po' di pace potete allora scendere sulla scogliera prima della baia oppure sulla spiaggetta di Niasca, appena dopo Paraggi (occhio però, Niasca è soleggiata solo la mattina).

A est di Rapallo c'è invece Zoagli, con la sua grossa spiaggia di sassi sotto al ponte della ferrovia, ma anche con le due passeggiate a mare che, alle due estremità, si diramano lungo la costa in un'alternanza continua di scogli e piccole baie (mezzo consigliato: treno). Sempre nel territorio comunale di Zoagli, ma decisamente più vicina a Rapallo, è la spiaggia del Pozzetto, frequentata prevalentemente da gente del luogo e raggiungibile tramite una scala che scende dalla via Aurelia, a meno di mezz'ora a piedi da Rapallo: se scegliete di andare al Pozzetto non dimenticate acqua, cibo e crema solare perché qui non ci sono né bar, né zone d'ombra.

Siete in cerca di spiagge più ampie e spaziose? Allora fermatevi a Cavi di Lavagna (casello autostradale Lavagna, stazione Cavi), dove abbondano gli stabilimenti balneari, ma ci sono anche diverse zone adibite a spiaggia libera. Il litorale di Cavi è un susseguirsi di ghiaia, sassi e sabbia; ideale per famiglie con bambini.

Tra le spiagge da non perdere in Liguria non possiamo non citare la Baia del Silenzio di Sestri Levante (stazione e casello omonimi): questa incantevole spiaggia di sabbia è una delle mete più gettonate dai vacanzieri che nei weekend la prendono letteralmente d'assalto. Se potete, fateci un salto di prima mattina, quando è ancora semideserta, e godetevi un'autentica colazione ligure (cappuccio e focaccia) coi piedi nella sabbia in uno dei bar a due passi dal mare.

Prima di dare uno sguardo anche alla Liguria di Ponente, vi segnaliamo ancora Riva Trigoso (omonima stazione Fs, uscita autostradale Sestri Levante): le zone che vi consigliamo per un piacevole tuffo in mare si trovano alle due estremità del paese, a ovest verso Punta Manara e a est nella spiaggia di Renà. In entrambi i casi potete godervi un bel bagno e magari concludere la giornata con un aperitivo, rispettivamente allo storico Bar Bunker e al più recente Borgo Renà Beach. Non è finita, perché ancora più a est della spiaggia di Renà si nasconde un piccolo paradiso per gli amanti dello snorkeling: scendete la scaletta situata all'imbocco della galleria e, superato un primo tratto di spiaggia libera, vi ritroverete su una distesa di sassi bianchi. Qui, in verità, stendersi a prendere il sole potrebbe rivelarsi un po' scomodo, eppure vale la pena di fermarsi perché l'acqua del mare è sorprendentemente limpida e cristallina e i fondali gradevolissimi da esplorare con maschera e boccaglio.

Se la costa di Liguria più frequentata dai milanesi è probabilmente quella a est di Genova, molti optano invece per le spiagge della Riviera di Ponente. E infatti anche in questa parte di Liguria le belle spiagge non mancano. Se decidete di dirigervi verso Ventimiglia, la prima cittadina che incontrerete dopo Genova è Arenzano (omonima sia la stazione ferroviaria, sia l'uscita dell'autostrada): qui il consiglio che vi diamo è di noleggiare una bicicletta e percorrere la pista ciclabile che porta a CogoletoVarazze lungo l'antico tracciato ferroviario. Tra una galleria e l'altra, potete scendere in una delle calette presenti e fare una sosta rinfrescante con tuffo in mare.

Superata Savona, ecco uno dei luoghi estivi più amati dai liguri ponentini: Bergeggi (stazione ferroviaria Quiliano/Vado Ligure oppure Spotorno; uscita autostradale Savona o Spotorno), con la sua grotta marina, dove però trovare un angolo di spiaggia libera può diventare quasi un'impresa. Proseguendo ancora più a Ponente, è d'obbligo menzionare Finale Ligure e in particolar modo il caratteristico borgo di Varigotti, poco più a est (stazione ferroviaria e uscita autostradale, Finale Ligure): il lungo litorale di Varigotti è diviso tra spiagge libere e stabilimenti balneari e dal molo si può raggiungere a nuoto la spiaggetta di Punta Crena. Lungo la via Aurelia, tra Varigotti e Noli, ci sono infine altri due lidi tanto belli e famosi per il loro mare cristallino, quanto affollati di bagnanti, ovvero la spiaggia del Malpasso e la Baia dei Saraceni: se decidete di utilizzare l'auto per la vostra giornata in Liguria, fate in modo di essere qui all'alba altrimenti potreste correre il rischio di passare metà del vostro tempo a caccia di un parcheggio.

Potrebbe interessarti anche: , Seconde case in Liguria, come farle fruttare? Ci pensa MyGe , Da Milano al mondo. Ostello Bello è la migliore catena di ostelli del globo , La pista ciclabile dei sogni è sul Lago di Garda: come arrivare, info e foto , Le terme gratis di Milano: ecco dove sono e come arrivare , Bandiere Arancioni 2018 in Lombardia: i 13 borghi premiati dal Touring Club

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.