Cultura Milano Lunedì 3 giugno 2019

Milano Photo Week 2019: il programma di eventi e mostre da non perdere

Il mare che vorrei
© Francois Baelen

Milano - Da lunedì 3 a domenica 9 giugno 2019 torna la Milano Photo Week, un palinsesto diffuso che coinvolge ogni quartiere del capoluogo lombardo, con oltre 150 appuntamenti per vedere, capire, scoprire, sentire, provare la fotografia, dal centro alla periferia.

Il programma della Milano Photo Week 2019, promosso e coordinato da Comune di Milano - Assessorato alla Cultura in collaborazione con ArtsFor_ - prevede una settimana di eventi legati al mondo dell’immagine, tra mostre, incontri di approfondimento, visite guidate speciali, workshop, progetti editoriali, proiezioni, film e attività per i bambini. Dalle fotografie storiche alle biografie dei grandi maestri, dalle proposte dei giovani talenti alle immagini del mondo della moda e dell’architettura, dalla satira politica alla riflessione sulle nuove tecnologie al reportage: tanti temi, tante storie da coprire grazie alla Milano Photo Week. Ma quali sono gli eventi da non perdere?

Partiamo dalle occasioni per riflettere sull’attualità, ad esempio con la mostre Realpolitik del collettivo Cesura corredata da un Masquerade Party negli spazi di Base MilanoPlaying for Keeps di Molly Matalon e Caroline Tompkins da Micamera. Al Museo di Storia Naturale è stata proporata per la Milano Photo Week 2019 la mostra Capire il cambiamento climatico di National Geographic, mentre alla Fondazione Prada l'appuntamento è con Jamie Diamond ed Elena Dorfman e la loro mostra Surrogati: un amore ideale.

Naturalmente sono in programma tante mostre per approfondire la ricerca dei protagonisti della fotografia: da Musiche di Lelli e Masotti a Palazzo Reale a The mind, the mind, the space di Roger Ballen alla Fondazione Sozzani, fino a quella del fotoreporter italiano Massimo Sestini con i suoi scatti dall'alto a Forma Meravigli; ma ci sono anche Bob Krieger Imagine a Palazzo Morando con scatti inediti delle campagne dei più grandi stilisti italiani, la mostra ritrovata Magnum’s First: la prima mostra di Magnum al Museo Diocesano e quella dedicata al performer cinese Liu Bolin Visible/Invisible al Mudec - Museo delle Culture.

Nell'ambito della Milano Photo Week 2019 sono in programma anche performance sorprendenti sul palcoscenico di Teatro Burri (Parco Sempione) con Loro (Them) di Krysztof Wodiczko: l'artista polacco dà voce a migranti, rifugiati politici e cittadini emarginati utilizzando i droni e sfruttando le tecnologie più all’avanguardia. Tra gli incontri speciali, le visite alla raccolta Achille Bertarelli al Castello Sforzesco per scoprire Milano attraverso scatti d'epoca, la serata ai Frigoriferi Milanesi alla scoperta di Simenon fotografo, ma anche visite guidate esclusive all'Hangar Bicocca con La fotografia, un linguaggio dell’arte.

Tra i tanti appuntamenti, ampio spazio alle proposte didattiche, in particolare in collaborazione con MuBa - Museo dei Bambini: la Rotonda della Besana si trasforma in un mare a cielo aperto con Il mare che vorrei per sensibilizzare sulla sempre più urgente salvaguardia degli oceani. Sotto il porticato, un percorso di fotografie in collaborazione con Underwater Photographer of the Year 2019: un racconto che mostra la natura, le meraviglie degli abissi, il rapporto con l’uomo e i pericoli ai quali i mari stanno andando incontro. 

Due collaborazioni speciali con il mondo del cinema. Grazie alla partnership con Il Cinemino, durante la Milano Photo Week 2019 sono dedicate tre serate al rapporto tra fotografia e cinema: in programma le proiezioni di Ancora un giorno di Raùl de la Fuente e Damian Nenow, che hanno adattato il reportage capolavoro di Ryszard Kapuscinski, Blow Up di Michelangelo Antonioni alla presenza del direttore della fotografia Luca Bigazzi e di alcuni reportage di Daniele Cassandro. Nel cortile di Palazzo Reale, il programma di AriAnteo Palazzo Reale 2019 prende il via con quattro grandi pellicole candidate all'Oscar 2019 come migliore fotografia: RomaCold WarA star is born La favorita.

Progetto speciale, infine, anche per la pagina Instagram @milanophotoweek: il fotografo Gianni Berengo Gardin ha messo a disposizione una selezione di suoi scatti dedicati alla città di Milano degli anni Sessanta e Settanta, alternati a immagini realizzate da giovani fotografi, selezionati da Perimetro, che ritraggono gli stessi luoghi e gli stessi temi ma ai giorni nostri. Milano A/R è un confronto con un grande maestro che permette di raccontare il cambiamento di città, società, abitudini.

La Milano Photo Week 2019 vede la partecipazione di scuole, istituti, università. Tra questi: Accademia di Brera, Istituto Italiano di Fotografia, Ied - Istituto Europeo di Design, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università Luigi Bocconi, Cfp Bauer, Iulm, Orange Photo School. Ulteriori informazioni, aggiornamenti e programma completo sul sito della Milano Photo Week.

Potrebbe interessarti anche: , La Milanesiana 2019: programma, ospiti, spettacoli e mostre nel segno della speranza , Leonardo Horse Project, i cavalli hanno invaso Milano: ecco dove sono , Corsi di inglese a Milano? Il metodo didattico smart di My English School , Leonardo da Vinci, la Natura e gli animali: dalla vigna nel cuore di Milano alla Sala delle Asse , Scuola di inglese a Milano? My English School ha 3 sedi con corsi per tutti i livelli

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.