Surrogati: un amore ideale, mostra fotografica di Jamie Diamond ed Elena Dorfman - Osservatorio - Fondazione Prada - Milano

11/01/2019

Da giovedì 21 febbraio a lunedì 22 luglio 2019

Altre foto

© Elena Dorfman

Milano - Fondazione Prada presenta a Milano la mostra Surrogati: un amore ideale, a cura di Melissa Harris, dal 21 febbraio al 22 luglio 2019 all’Osservatorio in galleria Vittorio Emanuele II. Attraverso una selezione di 42 opere fotografiche di Jamie Diamond (Brooklyn, Usa, 1983) ed Elena Dorfman (Boston, Usa, 1965), il progetto esplora i concetti di amore familiare, romantico ed erotico. Entrambe le artiste scelgono un aspetto specifico e insolito di questo tema universale: il legame emozionale tra un uomo o una donna e una rappresentazione artificiale dell’essere umano.

Milano - Nelle serie Forever Mothers (2012-2018) e Nine Months of Reborning (2014), Jamie Diamond ritrae la vita di una comunità outsider di artiste autodidatte chiamate reborners, che realizzano e collezionano bambole iperrealistiche con cui interagiscono per soddisfare il proprio desiderio di maternità. In un altro progetto presentato in mostra dal titolo I promise to Be a Good Mother (2007-2012), Diamond impersona la madre perfetta, indossando gli abiti di sua madre e interagendo con Annabelle, una bambola reborn.

Milano - L’ispirazione e il nome del progetto derivano da un diario che l’artista teneva da bambina. Inizialmente impostato come una messa in scena di alcuni ricordi della sua infanzia, il progetto si è in seguito evoluto in un’esplorazione della complessità degli stereotipi sociali e delle convenzioni culturali che circondano e danno forma alle relazioni tra madre e figlio, contribuendo al contempo a immaginarne una rappresentazione idealizzata o artistica.

Still Lovers (2001-04), la serie di fotografie che ha dato visibilità internazionale a Elena Dorfman, è incentrata sulle persone che condividono la propria quotidianità domestica con realistiche bambole erotiche a grandezza naturale. Le sue fotografie si addentrano nei legami che si instaurano tra umani e donne sintetiche perfettamente riprodotte e obbligano l’osservatore a riconsiderare la propria visione di amore e riflettere sul valore di un oggetto in grado di sostituire un essere umano. L’intento dell’artista non è quello di enfatizzare la devianza rappresentata da questi surrogati sessuali, ma di svelarne il lato nascosto ritraendo l’intimità tra carne e silicone

Diamond e Dorfman hanno ritratto i surrogati come creature desiderate e idealizzate, oggetti-feticcio dotati di una vita propria condivisa con madri o partner in carne e ossa, e a volte con i loro parenti più stretti. La mostra all'Osservatorio della Fondazione Prada è visitabile nei seguenti orari: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 14.00 alle 20.00; sabato e domenica dalle 11.00 alle 20.00; martedì chiuso. Per ulteriori informazioni e prezzi dei biglietti consultare il sito della Fondazione Prada.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 20/02/2019 alle ore 18:30.

Potrebbe interessarti anche: The Art of Banksy. A Visual Protest, mostra, fino al 14 aprile 2019 , Dinosaur Invasion, mostra di dinosauri animati con tecnologia animatronics, fino al 10 marzo 2019 , Nuova Real Bodies: oltre il corpo umano, mostra di cadaveri plastinati, fino al 5 maggio 2019 , Steve McCurry. Animals, mostra inaugurale di Mudec Photo, fino al 31 marzo 2019

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Mia madre Di Nanni Moretti Drammatico Italia, 2014 Margherita é una regista di successo, ma in questo momento la sua carriera non sta attraversando un momento brillante, così come la sua vita privata, con una madre morente e una relazione arrivata al capolinea. A darle un sostegno morale... Guarda la scheda del film