Pasqua 2021 vegan: ricette facili e menu vegano, dall’antipasto al dolce - Magazine

Pasqua 2021 vegan: ricette facili e menu vegano, dall’antipasto al dolce

Food Magazine Martedì 30 marzo 2021

© pixabay.com

Magazine - Trascorreremo anche questa Pasqua 2021 a casa, con i nostri parenti e i nostri amici, e molto probabilmente la maggior parte delle ore le passeremo seduti intorno al tavolo. Sarà quindi un’occasione perfetta per divertirci a cucinare in famiglia e sbizzarirci ai fornelli, sia facendo riferimento alle ricette della tradizione sia tentando qualche ricetta più alternativa. La domenica di Pasqua è ormai alle porte e, se siete vegani, ma anche se avete voglia di un pranzo di Pasqua diverso dal solito e più leggero, ecco un menu completo, dall’antipasto al dolce, che vi permetterà di mangiare sano senza dover rinunciare al gusto o, men che meno, alla vista.

Latkes: ricetta vegana con carote e mele

Apriamo il nostro menu di Pasqua vegano con un antipasto leggero e sfizioso, ideale per spiluccare qualcosa tra una chiacchiera e l’altra e per prepararsi alle portate principali. Si tratta di frittelle ispirate a quelle, solitamente di patate, della cucina ebraica; questa volta però composte da mele, carote e cipolle, da accompagnare con una applesauce (crema di mele) o con una semplice ciotola di yogurt bianco di soia.

Ingredienti (per circa 12 frittelle): 1 mela piccola, 2 carote grandi, 1 cipolla, (aglio o polvere d’aglio), succo di limone (mezzo), ½ cucchiaino di sale, pepe, spezie (cannella, zenzero o altre), 1 cucchiaio di semi di lino, 3 cucchiai d’acqua, 2 cucchiai colmi di farina.

Prima di cominciare, preparare la flax egg, unendo in una ciotola i semi di lino e l’acqua e lasciandoli addensare per qualche minuto. Poi, pulire e tagliare cipolle, mele e carote a strisce piuttosto sottili o, se si preferisce, usando un mixer. Dopo averle riposte in una ciotola, aggiungere il flax egg e mischiare bene. Riscaldare una padella a fuoco medio e poi alto, aggiungendo l’olio. Prendere il composto e creare delle palline più o meno della stessa dimensione, per poi schiacciarle con le mani dandovi la forma delle tipiche frittelle, tenendo presente che più saranno sottili, più saranno croccanti. Cuocere per qualche minuto (2-3 circa) per ciascun lato, fino a quando non diventeranno dorate. Una volta tolte dalla padella, adagiarle su un tovagliolo di carta e tamponarle per rimuovere l’olio in eccesso. Dovranno essere croccanti all’esterno e morbide all’interno.

Per la applesauce: 5 mele mature, ½ tazza di acqua, ¼ cucchiaino di cannella (facoltativo).

Dopo aver sciacquato e tagliato a pezzi le mele, mettere tutti gli ingredienti in una pentola e portare a ebollizione a fiamma medio/bassa. Fare bollire per circa 20 minuti, fino a quando il liquido non sarà assorbito del tutto. Togliere dal fuoco, aggiungere la cannella e mescolare, dopo di che frullare con un frullatore a immersione fino ad ottenere una consistenza liscia e omogenea.

Lasagne integrali alla curcuma e carciofi: la ricetta di Pasqua vegana

Essendo fatte in casa con farine integrali e besciamella priva di grassi saturi, queste lasagne sono perfette per mangiare bene senza rinunciare al benessere e soprattutto per non essere troppo appesantiti già alla prima portata.

Ingredienti (per 4/6 porzioni): 125 g farina integrale, 125 g farina tipo 1, 125/150 ml acqua fredda, 2 cucchiai curcuma, 1 lt latte vegetale non zuccherato, 90 g farina di riso, noce moscata, 1 bustina zafferano, 9/10 carciofi teneri, 1 porro grande, 4 rametti timo fresco, succo di 1 limone, trito dipangrattato e noci (facoltativo), olio evo, sale.

Cominciare setacciando le farine, unendo la curcuma e l'acqua e impastando, a mano o con la planetaria. Formare una palla e lasciarla riposare in frigo per 30 minuti circa, coperta da pellicola. Nel frattempo, pulire i carciofi e tagliarli a fettine sottili e poi lasciarli in acqua e limone. Pulire e affettare il porro, per poi farlo appassire con un filo d’olio in una padella capiente. Unire i carciofi scolati, i rametti di timo e cuocere per 8-10 minuti a padella coperta, aggiungendo all’ultimo il sale. Prelevare l'impasto dal frigorifero, stenderlo con il mattarello su un piano di lavoro infarinato, per poi tirarlo con la macchina per la pasta o con il mattarello stesso, fino ad ottenere una sfoglia di 1-2 mm di spessore. Con una rotella tagliare la pasta dando la forma delle lasagne.

Per la besciamella: in un pentolino scaldare 4 cucchiai d'olio, unire la farina di riso e mescolare per incorporarla. Aggiungere il latte vegetale, un pizzico di sale e mescolare ripetutamente evitando che si formino grumi. Portare la salsa a bollore e poi spegnere il fuoco, aggiungere lo zafferano e la noce moscata a piacere e continuare a mescolare.

In una pentola d’acqua bollente, far cuocere due o tre lasagne per volta per 1 minuto circa, per poi prelevarle con una schiumarola e stenderle su un canovaccio asciutto. In una teglia comporre la lasagna alternando la besciamella, la pasta e i carciofi. Se si desidera, spolverizzare la superficie con un trito di pangrattato e noci. Cuocere in forno a 200°C per 20-25° minuti ca.

Arrosticini vegani: la ricetta con seitan

Ed ecco un secondo piatto vegano velocissimo da preparare che permette, pur evitando il tradizionale agnello quasi sempre presente nei menu di Pasqua, di non dover rinunciare ai gustosi arrosticini.

Ingredienti: 400 g seitan al naturale, 2 spicchi d’aglio, 100 ml olio evo, 4 cucchiai salsa di soia, 1 limone, 1 rametto di rosmarino, pepe, bastoncini di legno per spiedini.

Tagliare il seitan a cubetti di circa 1 cm l’uno e lasciarli per circa 30 minuti in una marinata preparata con l’olio, metà della salsa di soia diluita in mezzo bicchiere di acqua e succo di limone. Nel frattempo in una ciotola mescolare l’aglio privato dell’anima, il rosmarino sfogliato, la soia rimanente e un pizzico di pepe. Preparare gli spiedini infilando 7 tocchetti per ogni bastoncino e, dopo aver scaldato una piastra, cuocerli per circa 15 minuti spennellandoli con la marinata.

Patate al forno: la ricetta per i bambini

Per dare alla tavola un tocco pasquale in più e far venir appetito anche ai più piccoli, adottiamo come contorno una ricetta simpatica ed estremamente semplice. Bastano pochi ingredienti per trasformare delle patate al forno in teneri coniglietti pasquali. Ecco come.

Ingredienti (per 4 persone): 4 patate medio grandi, 8 chiodi di garofano, 8 foglie di salvia, 40 g burro, 1 cucchiaio pane grattugiato, 1 carota, 2 rametti rosmarino, 2 rametti origano fresco, olio evo, sale.

Lavare bene le patate e asciugarle con un panno da cucina. Infilzare ciascuna patata con un bastoncino di legno per spiedini, parallelamente rispetto al tavolo da lavoro. Poi tagliare le patate come se si dovessero fare a fette, ma arrivando con il coltello fino allo stecchino, venendo a creare così una sorta di fisarmonica. Sciacquare un’altra volta sotto l’acqua per eliminare l’amido. Lavare e tritare finemente rosmarino e origano e poi fondere il burro in un pentolino a fuoco basso. Dopo aver posizionato le patate all’interno di una pirofila su carta oleata, spennellarle con il burro, sia in superficie che nelle fessure. Aggiungere erbe aromatiche, sale e pane grattugiato. Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 70 minuti.

Dopo averle fatte intiepidire per qualche minuto, realizzare con i chiodi di garofano gli occhietti, con le foglie di salvia le orecchie e con un pezzetto di carota il naso.

Ovetto di cioccolato ripieno vegano

Per riuscire a stupire i vostri ospiti persino con il più tipico dolce di Pasqua, provate a preparare con le vostre mani questi ovetti di cioccolato. Ciò che li rende particolarmente scenografici, oltre al finissimo guscio di cioccolato, è l’interno, che con yogurt e confettura ricorda in tutto e per tutto il bianco e il rosso d’uovo.

Ingredienti: 250 g cioccolato fondente, 200 g yogurt bianco di mandorla (o di vaniglia), 150 g panna da montare vegetale, 4 cucchiai confettura di albicocche. Serviranno anche dei palloncini gonfiabili 5-6 cm di diametro.

Cominciare sciogliendo il cioccolato a bagnomaria e poi lasciare leggermente intiepidire. Coprire un tagliere con un foglio di carta da forno e colare 1-2 cucchiaiate di cioccolato fuso, realizzando dei dischi di circa 6 cm di diametro, non troppo sottile e il più liscio possibile. Formare 4 dischi che faranno da base agli ovetti e riporli in frigorifero a rapprendere. Nell’attesa, gonfiare i palloncini fino ad ottenere un diametro di 5-6 cm, lavarli e asciugarli bene. Immergerli fino a metà o poco più nel cioccolato fuso e adagiare ciascun palloncino su una delle basi che prima erano in frigo, cercando di tenerlo il più dritto possibile. Riporre tutto in frigorifero per almeno 2 ore per far solidificare il cioccolato. Per preparare il ripieno, montare con le fruste elettriche la panna vegetale fredda di frigorifero e incorporare poi anche lo yogurt. Quando le uova si saranno solidificate, bucare i palloncini e sfilarli delicatamente. Riempire ogni uovo con la crema appena preparata e un cucchiaio di confettura di albicocche. Conservare in frigorifero fino a quando non verrà servito.