A Barcellona il primo concerto live dell'era Covid: l'esperimento con 5 mila persone. Foto e video - Magazine

A Barcellona il primo concerto live dell'era Covid: l'esperimento con 5 mila persone. Foto e video

Musica Magazine Domenica 28 marzo 2021

© facebook.com/loveoflesbian
Altre foto

Magazine - Da oltre un anno, i concerti sono solo online. Serate virtuali, in streaming, senza contatti e privi dell'atmosfera unica dei live. Un barlume di speranza, però, arriva dalla Spagna. 5.000 persone hanno partecipato a un grande concerto, quasi come accadeva prima della pandemia da Covid-19. L'esperimento è andato in scena a Barcellona, dove la band catalana Love of Lesbian ha suonato al Palau Sant Jordi. Un'ora di rock and roll come non accadeva da tempo. 

Tutti insieme, con la mascherina Ffp2, a ballare e cantare sotto al palco. Ma come è stato possibile realizzare un concerto live in piena pandemia Covid-19? Lo spettacolo è stato autorizzato dalle autorità sanitarie spagnole. Dopo essere stati tutti sottoposti a un test rapido antigenico, fatto alcune ore prima, i partecipanti si sono dovuti presentare all'entrata. Nell'area del concerto, bar appositi e bagni a cui si poteva accedere in gruppo.

Un esperimento, quello di Barcellona, che alimenta la speranza dei promotori e del pubblico affinché i grandi eventi dal vivo tornino a essere una realtà dall'estate 2021. Un team medico ha supervisionato tutta l'operazione, secondo quanto riferisce La Vanguardia, e il concerto si è tenuto senza incidenti significativi. Dopo il test, musicisti, organizzazione, pubblico e altro personale hanno trasformato il Palau Sant Jordi in una super bolla di 5 mila persone che hanno potuto vivere l'esperienza live senza mantenere il distanziamento. Solo 6 dei 5.000 spettatori sono risultati positivi al Covid-19 e non hanno potuto partecipare.

Evento simile a quello di Barcellona, in realtà, è andato in scena in Olanda nel weekend scorso. Il Lowlands, festival di culto, ha radunato 1.500 persone. Ma anche in quel caso, tutti i partecipanti si sono sottoposti a tampone antigenico previo 48 ore prima del concerto (con 26 casi positivi riscontrati e non ammessi alla cerimonia).

Fotogallery