Milano‑Sanremo 2020: percorso, modifiche e ultimi km in Liguria - Imperia

Milano‑Sanremo 2020: percorso, modifiche e ultimi km in Liguria

Fitness Imperia Giovedì 6 agosto 2020

© milanosanremo.it

Imperia - L'edizione 2020 della Milano-Sanremo ha fatto parlare molto di sé nelle scorse settimane. Prima il rinvio causa Covid-19, con la Classicissima che si corre sabato 8 agosto (e non a marzo come ogni anno). Poi il cambio di percorso, con 13 sindaci dei comuni liguri che si sono messi di traverso per il passaggio della Milano-Sanremo sull'Aurelia, affollatissima in piena estate. Da quì, il cambiamento di tracciato: gli ultimi 36 chilometri restano invariati con Cipressa e Poggio, ma si scende dal Colle di Nava. Inoltre, in Liguria, per evitare assembramenti e far rispettare le regole, sono ci sono circa cento tra vigili urbani e volontari della Protezione civile a vegliare sulla viabilità cittadina durante l'arrivo della corsa.

299 km tra Lombardia, Piemonte e Liguria (poi diventati 305 per il diluvio nell'alessadrino). La Milano-Sanremo 2020, dopo 110 anni, cambia percorso e incontra il mare solamente a Imperia dopo aver attraversato la Pianura Padana e gli Appennini più a occidente del consueto. Dopo la partenza da Milano si attraversa la Lomellina su strade pianeggianti, larghe e rettilinee. Dopo Alessandria, la Milano-Sanremo 2020 attraversa il Monferrato per poi passare nelle Langhe e affrontare la prima lunga asperità di giornata, la salita di Niella Belbo. Le pendenze sono dolci, ma sono presenti, specie nella parte iniziale tratti ripidi e la salita è lunga quasi 20 km (media 3%).

Dopo Ceva inizia la lunga e facile ascesa al Colle di Nava (3.9 km al 3% nel finale). Segue la veloce picchiata su Pieve di Teco, seguita dal falsopiano a scendere fino a Imperia. Salita e discesa si svolgono su strade larghe. L'attraversamento di Langhe e Monferrato presenta tratti ristretti. A Imperia si rientra nel percorso classico per affrontare la Cipressa (affrontata per la prima volta nel 1982) da San Lorenzo al Mare e poco dopo il Poggio di Sanremo (affrontato per la prima volta nel 1961).

A 9 km dall’arrivo inizia la salita del Poggio di Sanremo (3,7 km a meno del 4% di pendenza media con punte dell’8% nel tratto che precede lo scollinamento). La salita presenta una carreggiata leggermente ristretta e quattro tornanti nei primi 2 km. La discesa è molto tecnica su strada asfaltata, ristretta in alcuni passaggi, con un susseguirsi di tornanti, di curve e controcurve fino all’immissione nella statale Aurelia. L’ultima parte della discesa si svolge nell’abitato di Sanremo. Ultimi 2 km su lunghi rettilinei cittadini. Da segnalare a 850 m dall’arrivo una curva a sinistra su rotatoria e ai 750 m dall’arrivo l’ultima curva che immette sul rettilineo finale di via Roma, tutto su fondo in asfalto.

Scopri cosa fare oggi a Imperia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Imperia.