Teatro della Tosse 2023: da gennaio a maggio un puzzle di prosa, musica e danza - Genova

Teatro della Tosse 2023: da gennaio a maggio un puzzle di prosa, musica e danza

Teatro Genova Giovedì 12 gennaio 2023

Clicca per guardare la fotogallery
Micah P. Hinson
© facebook.com/micahphinson

Genova - «Una stagione invernale ricchissima, in un teatro nato nel 1975, con una vocazione fortemente alternativa che, anche dopo tanti anni vuole mantenere questo carattere. Tutto ciò unito alla trasversalità tra le arti, alla multidisciplinarietà e all'internazionalità fra prosa, danza e musica. Cerchiamo di fare questo dando risalto al senso di leggerezza, di cui abbiamo bisogno soprattutto dopo il lungo periodo difficile che tutti abbiamo passato. Vogliamo guardare la realtà attraverso lo sguardo degli artisti, che la osservano, cercando però di non esserne troppo coinvolti». Emanuele Conteregista e presidente della Fondazione Luzzati - Teatro della Tosse, presenta così la stagione 2023 da gennaio a maggio del Teatro della Tosse.

La Tosse, e il suo spirito multidisciplinare e non convenzionale, è nata come alternativa a ciò che era presente a Genova negli anni Settanta e  questo sentiero continua a essere percorso anche nel 2023. «Presentare una stagione così interdisciplinare è un successo, per riuscire a coinvolgere tutti, soprattutto i giovani, fra musica contemporanea, trap e stand up comedy», dice Francesca Corso, assessore marketing territoriale del Comune di Genova.

«Soprattutto grazie alla musica la Tosse cerca attirare chi oppone una certa resistenza ad entrare in un luogo notoriamente deputato alla cultura», le fa eco Marina Petrillo che, insieme a Emanuele Conte e Amedeo Romeo, compone il comitato artistico del Teatro della Tosse. Una stagione che si divide fra Sala Campana, Sala Agorà, Sala Trionfo, La Claque e il Teatro del Ponente, caratterizzata da numerose prime nazionali

Il balletto Fight or Flight è una di queste, all'interno della rassegna internazionale di danza Resistere e Creare. A cura di Mechanical Monkeys, lo spettacolo scava nei meandri della paura, vista come meccanismo di difesa, dai timori primordiali a quelli più contemporanei, come quelli provocati dalle cattive notizie che quotidianamente si leggono. Lo spettacolo è in scena sabato 4 febbario in Sala Trionfo. Un altro titolo all'interno di Resistere e Creare è 2984 - Studio (sempre in sala Trionfo il 14 gennaio), tra linguaggi e poetiche, danza e narrativa. 

Grande spazio alla musica, durante tutta la stagione al Teatro della Tosse, con la prima nazionale del tour di Micah P. Hinson, alla Claque, sabato 4 marzo. Il cantautore e chitarrista americano sale sul palco della Claque con il suo folk alternativo all'interno di una proposta musicale che include durante la stagione anche artisti come Guido Catalano (10 marzo), con il suo Smettere di Fumare Baciando e Pierpaolo Capovilla e I cattivi pensieri (27 gennaio). Sempre in ambito musicale, anche la prima nazionale di Questa meravigliosa vita di artisti, spettacolo di teatro canzone di e con Gian Piero Alloisio, nel ricordo della sorella Roberta, che sarà anche occasione per registrare live il disco dello serata (sul palco della Claque il 3 e 4 marzo).

Per quanto riguarda la prosa sono in scena altre due prime nazionali. Dal 9 all'11 marzo, sul palco della Sala Trionfo arriva La dodicesima notte (o quello che volete),  commedia amara, surreale e malinconica, riadattamento dell'opera di William Shakespeare, di Giovanni Ortoleva. Dal 23 marzo al 2 aprile, in Sala Campana, va in scena Il fenomeno Laplante - Lo strano caso del capo indiano fascista, per la regia  Emanuele Conte e testo di Maurizio Patella, finalista al premio Shakespeare is now 2021 e al Premio Riccione per il teatro 2021: un racconto a più voci ambientato nel 1924, tra lo sconcerto del delitto di Giacomo Matteotti e  la visita di Cervo Bianco, un capo tribù irochese, venuto in Europa per portare le rivendicazioni del suo popolo presso la Società delle Nazioni.

Oltre le prime nazionali, una pagina dedicata al teatro fisico con il ritorno della Familie Flöz con Hokuspokus (Sala Trionfo, dal 10 al 12 febbraio) e Hybris (17 e 18 marzo in Sala Trionfo).

Domenica 26 febbraio ci si sposta al Teatro del Ponente per il progetto Infestare, ovvero il destino di un astro, uno spettacolo musicale che racconta la possibilità di un nuovo rapporto tra umanità e natura, nato da dialoghi informali con architetti, musicisti e biologi e che racconta la vita di una rockstar in crisi, chiusa in un palazzo circondato da rovi. Il palco del Teatro del Ponente ospita anche Ouverture des Saponettes, dal 17 al 19 febbraio, un vero e proprio concerto per bolle di sapone, per sognare a tutte le età. Infine, si ride con i Pirati dei Caruggi e il loro Stundai, che torna per cinque repliche al giovedì sera.

«Ci muoviamo in tutte le direzioni, basandoci sul concetto di accoglienza. Il teatro non è un luogo di resistanza al nuovo, anzi deve essere il luogo dove il nuovo nasce e si sviluppa», conclude Amedeo Romeo, direttore artistico della Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse.

A questo link tutti gli spettacoli della stagione 2023 al Teatro della Tosse.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull’Azione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell’Unione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 – Adeguamento processi produttivi delle PMI"