Festival della Scienza 2022, i 20 anni nel segno dei Linguaggi. Il programma - Genova

Festival della Scienza 2022, i 20 anni nel segno dei Linguaggi. Il programma

Attualità Genova Mercoledì 12 ottobre 2022

Clicca per guardare la fotogallery Altre foto

Genova - Il Festival della Scienza compie 20 anni e torna a Genova dal giovedì 20 ottobre a martedì 1 novembre con una manifestazione, che dopo due anni di pandemia torna ad essere in grande. Declinato sul tema dei Linguaggi, il Festival della Scienza presenta quest'anno oltre 300 eventi, articolati in 133 conferenze, 84 laboratori, 31 mostre e 10 spettacoli.

«Dopo la pandemia abbiamo voluto puntare su una ripartenza totale e in presenza e con un Festival ancora più grande, non solo nelle dimensioni, ma anche nella qualità» ha dichiarato Marco Pallavicini, presidente dell'Associazione Festival della Scienza.

Il tema del Linguaggi si declina in diverse forme tra linguaggi matematici, tecnici, simbolici, di programmazione, musicali e artistici. Attraverso gli incontri il Festival esplora anche la forza e i limiti dei linguaggi, riflettendo sul tema della comunicazione efficace in equilibrio tra qualità e quantità.

«Quello dei Linguaggi è un tema in sintonia con i premi Nobel appena consegnati - dichiara Alberto Diaspro, Presidente del Consiglio Scientifico del Festiva - dalla meccanica quantistica con le particelle intrecciate alla chimica con la cerniera molecolare, passando anche per la letteratura con il premio ad Annie Ernaux, che ha portato l'intimità nel collettivo. Ed è proprio portare l'intimità di quello che avviene in laboratorio alla comunità, uno degli intenti del Festival della scienza, che lo trasmette al pubblico attraverso differenti linguaggi».

Sono 424 gli scienziati e le personalità illustri ospiti del Festival e provenienti da tutto il mondo, tra cui ricordiamo la matematica ucraina Maryna Viazovksa neovincitrice della medaglia Fields (martedì 25 ottobre, ore 18), la sociolinguista Vera Gheno insieme a Claudia Bianchi sul tema del linguaggio di genere (venerdì 28, ore 18), la microbiologa ambasciatrice di Genova nel mondo Maria Elena Bottazzi, coordinatrice del team che ha sviluppato il Corbovax, il vaccino contro il covid accessibile anche nei paesi di sviluppo (domenica 23, ore 18). E ancora l'immunologo Alberto Mantovani, uno dei più citati italiani di sempre e lo scrittore Gianrico Carofiglio, con un dibattito scientifico etico sulla scienza comunicata tra esigenze di , esattezza e chiarezza (1 novembre, ore 15) e in chiusura del Festival (1 novembre, ore 18) il giornalista scientifico e saggista Luca Carra e l'epidemiologo Paolo Vineis sul rapporto tra salute e diseguaglianze economiche e sociali. 

In programma come di consueto numerose mostre, tra cui al Munizioniere di Palazzo Ducale Le meraviglie della Scienza la mostra per antonomasia del Festival della Scienza che torna in veste rinnovata per il ventennale. A Palazzo della Borsa poi ci sono in programma mostre e laboratori dedicate all'Intelligenza Artificiale. Immancabile lo spazio in piazza delle Feste con oltre 20 tra mostre e laboratori. 

Location consuete come Palazzo Ducale e Porto Antico, musei e Palazzi, tra cui Palazzo Reale e Palazzo Rosso ma anche novità, ci sono infatti i tre ospedali principali San Martino, Galliera e Gaslini e diverse biblioteche per il progetto Scienza in biblioteca.

Un ricco programma per le scuole (in parte anche online) che hanno aderito con entusiasmo al Festival, sono infatti oltre 1000 le classi che arriveranno da tutta Italia, portando a Genova 25mila alunni. E proprio per i giovani è promossa un'altra iniziativa nell'anno del ventennale: le conferenze saranno totalmente gratuite per gli under 20, sarà sufficiente presentarsi all'ingresso con il documento d'identità (per i nati gennaio 2003 in poi). 

Cuore del festival sono anche gli animatori, che quest'anno saranno oltre 500, tra studenti universitari e giovani ricercatori. A loro è affidato il compito di facilitare il pubblico di ogni fascia d'età ad orientarsi all'interno delle ultime scoperte della scienza, imparando e divertendosi.

«La parola chiave di questa edizione è Linguaggi - dice Fulvia Mangili, Direttrice del Festival della Scienza - Secondo il dizionario Treccani il linguaggio è lo strumento di comunicazione usato dai membri di una stessa comunità. Voi, pubblico del Festival siete la nostra comunità e da vent'anni la nostra missione è parlare di scienza con un linguaggio compresinbile e accessibile, ma credibile e rigoroso».

Il programma completo del Festival della Scienza 2022

Biglietti 13/11 Euro

Maggiori info e dettagli sul sito del Festival della Scienza

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.