Spiagge libere Genova estate 2021: quali sono e come scaricare l'app. Confermato il numero chiuso

Spiagge libere Genova estate 2021: quali sono e come scaricare l'app. Confermato il numero chiuso

Destinazioni Genova Martedì 1 giugno 2021

© Domi2229 - pixabay.com

Aggiornamento: per la stagione balneare 2021, il Comune di Genova ha deciso di non adottare l'applicazione SpiaggiaTi.

Genova - Le spiagge libere di Genova anche in questa estate 2021 saranno aperte, ma sempre nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid. La Giunta regionale ha approvato una serie di linee guida che rimarranno valide per tutta l'estate, fino al 15 settembre 2021, sia per quanto riguarda le spiagge libere che per gli stabilimenti balneari. Tali norme si allontanano da quelle dell’anno scorso per quanto riguarda i sacchetti di plastica pieni di sabbia segnaposto, che avevano alzato ai tempi non poche polemiche, ma vi si riavvicinano per quanto riguarda l’uso dell’app SpiaggiaTi.

L’app, già attiva l’anno scorso, permette di conoscere in tempo reale lo stato di occupazione e di affollamento delle spiagge libere genovesi. Esse infatti saranno a numero chiuso durante i weekend e verranno presidiate da personale della protezione civile, volontari e gestori degli stabilimenti balneari confinanti, in modo tale da non creare assembramenti. Anche le spiagge più piccole, pur senza presidi fissi, verranno controllate da polizia locale e protezione civile.

SpiaggiaTi, disponibile su Play Store di Android e su Apple Store, permetterà agli utenti di scoprire la capienza totale di ogni singola spiaggia e di verificare i posti ancora disponibili. Non occorre essere registrati ed è possibile in alternativa consultare il sito. Ogni spiaggia verrà contrassegnata con un bollino, verde nel caso ci fossero ancora posti disponibili, rosso nel caso fosse piena; presente anche la funzione facoltativa come arrivare, che permette di scaricare il percorso tramite Google Maps.

Le norme di sicurezza per le spiagge libere saranno semplici e valide per tutti: ciascun bagnante dovrà avere circa 4 metri quadrati intorno a sé, stare cioè all’interno di un quadrato di lato 2 metri. I conviventi potranno stare vicini, mentre i singoli dovranno mantenere le distanze gli uni dagli altri. Sarà in base a questo criterio che verrà stabilita la capienza di ogni spiaggia. All’interno delle spiagge libere attrezzate, i Comuni potranno autorizzare i gestori, tramite ordinanze regionali, a occupare fino al 70% dello spazio (invece del 50%).

Gli sport individuali e in acqua potranno essere praticati nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale, mentre per gli sport di squadra si dovranno rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti. Ecco le spiagge libere di Genova aperte per questa estate 2021 (elenco in aggiornamento e passibile di modifiche):

  • Vesima 
  • Villa azzurra 
  • Pegli ponente 
  • Pegli levante 
  • Pegli Bagni Doria 
  • Multedo
  • Punta Vagno 
  • Bagni militari
  • San Giuliano
  • Boccadasse 
  • Vernazzola 
  • Sturla 
  • Priaruggia
  • Divisione Acqui
  • Bai
  • Quinto Scalo 
  • Murcarolo 
  • Caprafico 
  • Porticciolo Nervi 
  • Agugia
  • Capolungo (lavori finiscono il 4 giugno)

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.