Coronavirus, Chiavari e il Tigullio vietano Halloween: niente dolcetto o scherzetto - Genova

Coronavirus, Chiavari e il Tigullio vietano Halloween: niente dolcetto o scherzetto

Attualità Genova Giovedì 29 ottobre 2020

Halloween
© Pixabay

Genova - Con l'emergenza Covid-19, Halloween 2020 è vietato. Nel Tigullio, diversi sindaci hanno firmato un'ordinanza che vieta assembramenti e ogni tipo di festeggiamento per il 31 ottobre. Stiamo parlando dei comuni di Sestri Levante, Chiavari, Lavagna e Moneglia, a cui si è aggiunto anche Rapallo: "non è legittimamente possibile, nonché pericoloso per il possibile diffondersi del contagio, organizzare iniziative di tal genere", per il rischio provocato da "assembramenti, scambio di oggetti e caramelle, mancato uso delle mascherine".

In particolare, il Comune di Chiavari, con il sindaco Marco Di Capua, per frenare la diffusione del Covid-19, ha deciso di annullare il consueto "dolcetto o scherzetto" di Halloween, firmando un'ordinanza specifica. Niente dolciumi o regali come tradizione per la festa della streghe. Il sindaco Marco Di Capua ha vietato per il 31 ottobre e 1 novembre l'organizzazione di manifestazioni in pubblico e privato riconducibili alla tradizionale ricorrenza americana, e soprattutto è vietato a singoli o gruppi l'accesso ad esercizi commerciali o abitazioni per chiedere dolcetti in omaggio per evitare lo 'scherzetto'.

Il sindaco di Chiavari ha poi precisato che è vietato per gli operatori commerciali porre a disposizione dei piccoli caramelle, dolciumi e qualsiasi altro regalo. Genitori e bambini sono avvertiti a causa della pandemia anche "dolcetto o scherzetto" entra a far parte delle attività vietate, la multa va dai 400 ai 1000 euro". Ricordiamo che in tutta la Liguria c'è il divieto di assembramento (ordinanza regionale).

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.