Valorizzazione turistica dei Forti di Genova: accordo tra Demanio e Comune

Valorizzazione turistica dei Forti di Genova: accordo tra Demanio e Comune

Attualità Genova Lunedì 12 novembre 2018

Forte Diamante
© http://www.visitgenoa.it/muraeforti

Genova - Si consolida la collaborazione già avviata tra Agenzia del Demanio e Comune di Genova attraverso la pianificazione di un percorso condiviso di gestione del portafoglio immobiliare pubblico: l’accordo firmato lunedì 12 novembre 2018 promuove, infatti, progetti di recupero e messa a reddito di importanti complessi di pregio storico-artistico, come il Sistema dei Forti genovesi, che ha un grande valore identitario per la città. Chi non li ha mai ammirati, magari dopo una bella escursione lungo i sentieri che costeggiano le mura? La valorizzazione di questi beni, che richiede importanti investimenti, può infatti rappresentare un’opportunità strategica per rilanciare il turismo e la cultura del territorio e dare un segnale positivo ai cittadini dell’attenzione e dell’interesse delle istituzioni.

Il Direttore dell’Agenzia del Demanio, Riccardo Carpino, e il Sindaco di Genova, Marco Bucci, hanno siglato a Palazzo Tursi il protocollo d’intesa che definisce il quadro istituzionale di riferimento e la condivisione dell’iter di valorizzazione del Forte Santa Tecla, Forte Puin e di Torre Gropallo. Questi nuovi percorsi di recupero si aggiungono a quelli intrapresi nel 2015 con un macroprogramma di valorizzazione dei Forti Belvedere, Crocetta, Tenaglie, Begato, Sperone, dell’Ex Torre Granara e dello stesso Forte Puin, trasferiti in proprietà al Comune grazie alla procedura del federalismo demaniale.

La valorizzazione dei Forti, il sistema difensivo seicentesco che circonda Genova, si inserisce nell’ambito delle iniziative dei Progetti a rete avviati dall’Agenzia: nei prossimi mesi infatti Forte Santa Tecla, di proprietà dello Stato, e Forte Puin, oggi di proprietà del Comune, saranno inseriti nei bandi di concessione del progetto Cammini e Percorsi, l’iniziativa che mira al recupero degli immobili pubblici che si trovano lungo gli itinerari storico-religiosi. Torre Gropallo, invece, farà parte del progetto Fari, torri ed edifici costieri, che punta alla riqualificazione degli edifici presenti sulle coste italiane.

«Le operazioni di valorizzazione degli immobili pubblici che coinvolgono i Forti genovesi sono un impegno importante che ci dobbiamo assumere per la città in un momento in cui la comunità è particolarmente provata - ha sottolineato il Prefetto Carpino - Dobbiamo lavorare tutte le istituzioni insieme attivando una sinergia concreta che consenta di dare segnali visibili e fruibili ai cittadini del rilancio turistico di Genova e la mia presenza qui ha questo senso».

«L’obiettivo dell'amministrazione comunale - ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci - è quello di valorizzare i forti genovesi patrimonio della nostra città. Riappropriandoci di questi beni cercheremo di valorizzare ancora di più la particolarità del territorio genovese così schiacciato tra il mare e i promontori: il sistema dei forti può aggiungere un valore culturale, sportivo e di intrattenimento alla proposta turistica di Genova.

Potrebbe interessarti anche: , Ponte di Genova: una radura della memoria per ricordare le 43 vittime del Morandi , Salone Nautico a Genova per i prossimi 10 anni: firmata l'intesa , Liguria, la nuova ordinanza su centri estivi, parchi divertimento, servizi per l'infanzia e aperture , Mascherine Coop in vendita in Liguria a 50 centesimi. Con limite d'acquisto , Premio Fotografico Nicali Iren 2020: i finalisti. Le foto

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.