Mercato di Genova protagonista su Rai3: la fatica degli operatori prima dell'alba

Mercato di Genova protagonista su Rai3: la fatica degli operatori prima dell'alba

Attualità Genova Lunedì 22 ottobre 2018

Mercato di Genova
© mercatogenova.it

Genova - Il Mercato Ortofrutticolo di Genova, a Bolzaneto, è protagonista a Prima dell'alba, il programma di Salvo Sottile che racconta su Rai3 il popolo della notte in un viaggio che attraversa il nostro paese e che termina, sempre, prima dell'alba. Appuntamento in televisione lunedì 22 ottobre 2018, alle 23.15 circa. La troupe, in piena notte, ha ripreso il giornalista che, accompagnato dal vice direttore di Società Gestione Mercato, Nino Testini, è andato alla scoperta delle fatiche e curiosità di chi lavora prima dell'alba al Mercato di Genova. Il Mercato Ortofrutticolo di Genova si trova a poche centinaia di metri dall’uscita del casello autostradale di Bolzaneto.

Una trasmissione che è partita con le riprese dei primi arrivi di tir e clienti nel corso della notte ed è andata avanti all'interno del mercato da stand a stand, fino alle prime luci della giornata. «Un riconoscimento alla fatica storica dei nostri operatori - spiega Stefano Franciolini, presidente di Società Gestione Mercato - Un impegno che in queste settimane si è ulteriormente ampliato con nuovi servizi per rispondere alle diverse esigenze dopo la caduta del Ponte Morandi. Il ritorno di molti clienti in quest'ultima settimana è frutto della riapertura di strade come la via 30 Giugno lungo il Polcevera e della capacità degli imprenditori che lavorano al mercato di reinventarsi continuamente il lavoro». Ora un po' di dati sul Mercato.

Il Mercato Ortofrutticolo di Genova ha una superficie di 82.000 mq, di cui 32mila coperti. Il padiglione dell’ortofrutta è il nucleo principale della struttura e si sviluppa su 23.150 metri quadrati. All’interno trovano posto 56 moduli occupati dagli operatori grossisti. Le postazioni di carico/scarico del padiglione ortofrutta sono 188. L’interno del Mercato di Genova si presenta come un’enorme galleria rettangolare dove si affacciano gli stand degli operatori. Ogni operatore ha uno spazio in locazione (stand), di diversa grandezza, ma modulare. La dimensione minima prevista è quella di un modulo, di 7 metri per 21.

All’interno del mercato la movimentazione delle merci è affidata ad una cooperativa di facchinaggio che svolge l’attività di logistica centralizzata con moderne attrezzature. Al piano superiore corre una balaustra su cui si affacciano gli uffici amministrativi degli operatori. Gli spazi sono studiati affinché a ogni stand a piano terra corrisponda esattamente l’ufficio dello stesso operatore. La copertura del mercato è in acciaio e vetro.

Progettata da Massimo Majowiecki, è stata realizzata in carpenteria metallica con “controventi” che appoggiano, scaricando il peso della struttura, sui corpi laterali: gli enormi bracci in acciaio sostengono la copertura che nella parte centrale è costituita da un lucernaio.Un tipo di copertura che consente il passaggio di molta luce e una buona ventilazione e non ha bisogno di pilastri di sostegno al centro dell’area di mercato che resta libera.

Sui lati sud e nord dell’edificio del mercato si trovano le aree per le manovre dei “muletti” per il trasporto dei carichi all’interno e all’esterno del mercato. All’ingresso della struttura, in corrispondenza dei cinque varchi di accesso, c’è la portineria di 150 mq. inserita in una palazzina che ospita anche lo sportello della polizia municipale aperto al pubblico. Adiacente al mercato ortofrutticolo, nella zona a sud, ci sono le ex officine, un capannone di 570 mq. Anche qui si svolgono operazioni di logistica. A ovest del padiglione Mercato è invece collocata la piattaforma logistica sviluppata su una superficie di oltre 9.000 mq. Il piano terreno è occupato quasi totalmente da magazzini frigoriferi, che formano una grande superficie di carico e stoccaggio, dove vengono effettuate operazioni di logistica, lavorazione e conservazione.Il primo piano invece è destinato ad uffici ed è asservito da due blocchi scale/ascensori.

Potrebbe interessarti anche: , Coronavirus Liguria, la nuova ordinanza: novità per bar, teatri e cinema , Coronvirus: Liguria arriva a zero contagi , Genova, la Strada Guido Rossa chiusa tra il 13 e il 14 luglio per il varo della passerella , Sori: la spiaggia diventa a numero chiuso. Da quando e regole , Una cometa sopra Genova e la Liguria: quando e come vedere Neowise

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.