Cultura Genova Lunedì 8 ottobre 2018

Genova omaggia Verdi: il programma tra tour in centro, concerti e degustazioni

© Fabio Liguori

Genova - Che Niccolò Paganini sia uno dei compositori più illustri di Genova, ormai lo sanno un po' tutti. In pochi però sanno che un altro grande compositore, pur non essendo genovese, fu per lungo tempo innamorato della Suberba: si tratta di Giuseppe Verdi. È giunto quindi il momento per la città della Lanterna di celebrarlo: da mercoledì 10 a domenica 14 ottobre 2018 arriva a Genova la prima edizione del Festival SempreVerdi. Il compositore di Parma diventa protagonista per 5 giorni a Genova con un programma di 21 eventi che coinvolge 16 location tra musei cittadini, botteghe storiche, vicoli e monumenti simbolo della città. SempreVerdi è un contenitore di eventi con musica, tra flash mob e dj set, spettacoli itineranti, laboratori per bambini, degustazioni a tema e, ovviamente, concerti. Tanti eventi sono gratuiti, mentre alcuni sono a pagamento: questo il link per acquistare i biglietti del Festival SempreVerdi, a cura di Studio Wiki, agenzia organizzatrice della rassegna.

Quello tra Verdi e Genova è un legame durato oltre 40 anni. Il festival SempreVerdi vuole ripercorrere alcune tappe genovesi della vita del Maestro, raccontando un aspetto della storia della musica non così noto: la lunga permanenza di Verdi a Genova infatti, seppur fruttuosa sotto molti punti di vista, è una storia ancora da scrivere. Il festival rilegge questo legame attraverso le testimonianze storiche, concentrandosi anche sul profilo umano dell’artista per vederlo come un concittadino zeneize: da giovane inquieto che passeggia tra i vicoli rapito dalla loro bellezza, ad anziano malinconico che guarda il mare dalla propria finestra. Di seguito il programma completo del Festival SempreVerdi a Genova:

Domenica 7 ottobre (anteprima)

  • Dalle ore 17.30 alle ore 20.30 al Museo del Risorgimento: in collaborazione con il Festival Paganini, la conferenza di Stefano Termanini Per l’Europa e per il mondo: vita di Camillo Sivori (ore 18.30) da il via agli appuntamenti di SempreVerdi. In occasione dell’anno della musica si è voluto mettere in mostra una selezione di testimonianze tratte dal piccolo tesoro musicale risorgimentale conservato nelle raccolte dell’Istituto Mazziniano. A seguire, un concerto di Andrea Cardinale, al violino, e Josè Scanu, alla chitarra appartenuta a Mazzini. Concerto alle ore 17.30, replica alle ore 20.30. Evento gratuito su prenotazione (010 5576430).

Mercoledì 10 ottobre

  • Alle ore 16 in luoghi vari di Genova: Allerta Musica. Attenzione! Nelle strade del centro storico sono previste turbolenze verdiane e acuti a sorpresa. Evento gratuito.
  • Alle ore 16.30 presso l'atrio di Palazzo Ducale tutti invitati a Tanti auguri Giuseppe: festeggiamenti e spegnimento delle 205 candeline di compleanno sulla torta per Giuseppe Verdi e fette di musica per tutti. Si esibiranno: il coro Claudio Monteverdi diretto da Silvano Santagata; Sofia Pezzi, soprano; Silvano Santagata e Davide Benedetti, tenori; Massimo De Stefano, pianista. Evento gratuito.
  • Ore 18 al Museo del Risorgimento: inaugurazione della vetrina verdiana all’interno del percorso espositivo dedicato al rapporto tra musica e Risorgimento, con un intervento di approfondimento ad opera delle curatrici Liliana Bertuzzi e Raffaella Ponte. Evento gratuito

Giovedì 11 ottobre

  • Ore 17 a Villa Migone: Il pianoforte del Maestro. La Villa ospiterà il pianoforte di Verdi restaurato. A seguire, con il Maestro Iovino del Conservatorio Paganini, il Verdi politico: patriota appassionato ma anche osservatore attento della politica internazionale. Seguirà un concerto, con la voce di Megumi Akanuma accompagnata da Benedetto Spingardi Merialdi al pianoforte già suonato da Verdi in persona. Evento gratuito.
  • Dalle ore 17 alle ore 18 all'antica confetteria Romanengo: Verdi Goloso. Nella storica sede di Via Soziglia, un percorso degustativo alla scoperta dei canditi di cui andava ghiotto Verdi: guidati dal maestro confettiere che eseguirà dal vivo la ghiacciatura e accompagnati dalle note dell’arpa di Eva Randazzo e dalla voce di Sofia Pezzi. Evento a pagamento: questo il link per acquistare i biglietti.
  • Dalle ore 18.30 alle ore 22.30 al Teatro Altrove: Verdi al cinema. Un’occasione per ammirare Il Gattopardo di Visconti nella versione in pellicola restaurata, accompagnati dalla musica di Verdi. La proiezione inizierà alle ore 18.30 e terminerà alle 22.30; sarà intervallata da un aperitivo in Piazza Cambiaso dalle 20 alle 21. Evento ad offerta libera

Venerdì 12 ottobre

  • Alle ore 17 a Villa del Principe, Invito a casa Verdi: si entrerà nel rifugio invernale dei coniugi Verdi dal 1874 e luogo di cruciali riunioni artistiche tra i principali collaboratori del Maestro, quali Boito e Ricordi. Un’occasione per ascoltare la musica di Verdi all’interno delle mura in cui fu composta, con la conferenza di Giuseppe Martini, dell’Istituto superiore di studi verdiani. Evento gratuito. Alle ore 18, sempre a Villa del Principe, visita guidata a pagamento negli Appartamenti del Maestro Verdi. Questo il link per acquistare i biglietti.
  • Dalle ore 9 alle ore 14 al Museo del Risorgimento, Risorgimento e musica. Ad arricchire l’abituale percorso museale, una sezione dedicata al rapporto tra musica e Risorgimento con un approfondimento su Verdi, con manoscritti e documenti originali. Ingresso museo.
  • Dalle ore 17 alle ore 18 all'antica confetteria Romanengo:Verdi Goloso. Nella storica sede di Via Soziglia, unpercorso degustativoalla scoperta deicanditidi cui andava ghiotto Verdi: guidati dal maestro confettiere che eseguirà dal vivo laghiacciaturae accompagnati dalle note dell’arpa di Eva Randazzoe dalla voce diSofia Pezzi. Evento a pagamento: questo il link peracquistare i biglietti.

Sabato 13 ottobre

  • Dalle ore 9.30 alle ore 18.30 al Museo del Risorgimento, Risorgimento e musica. Ad arricchire l’abituale percorso museale, una sezione dedicata alrapporto tra musica e Risorgimentocon un approfondimento su Verdi, con manoscritti e documenti originali.Ingresso museo.
  • Alle ore 13.45, 14.40 e 15.35 presso il sottoporticato del Teatro Carlo Felice: A spasso con Verdi, una passeggiata nel centro storico guidati da Luciano Frisina alla scoperta dei luoghi di Giuseppe Verdi. Tra botteghe storiche in cui era habitué, monumenti e scorci che hanno ispirato la sua opera. Uno spettacolo itinerante sul territorio dove ognuna delle tappe sarà un tassello per raccontare Verdi come uno zeneize doc. Si esibiranno: Megumi Akanuma, soprano; Benedetto Spingardi Merialdi, pianista; Stefano Mededdu, baritono; Letizia Poltini, pianista; Davide Benedetti, tenore; Massimo De Stefano, pianista. Evento a pagamento: questo il link per acquistare i biglietti.
  • Alle ore 17 all'Accademia Ligustica di Belle Arti: Verdi Cool Hunter. Un concentrato di musica e immagini per svelare la contemporaneità di Verdi. Con Francesco Micheli, regista d’opera. Evento gratuito.
  • Alle ore 18 presso l'Accademia Ligustica di Belle Arti: Da Verdi ad Aphex Twin. Pietro Rianna, musicista contemporaneo, proporrà una performance ideata ad hoc, un dj set che spazi dalla musica classica all’elettronica. Evento gratuito.
  • Alle ore 18 presso l'Accademia Ligustica di Belle Arti: Andata e ritorno in un calice. Viaggio di degustazione tra Parma e Genova, con la partecipazione della guida Vini Buoni d’Italia Touring Club che proporrà una degustazione di vini da vitigni autoctoni in un viaggio ideale tra Parma, città di Verdi, e Genova, sua seconda casa. La degustazione sarà accompagnata dai salumi della tradizione presentati dalla storica Salumeria Giacobbe e dalle trofie al pesto del Ristorante Il Genovese di Roberto Panizza. Giovanni Giaccone, giornalista e autore dei libri Cocktailsofia: l’arte di bere con sapienza e L’arte di bere d’estate, presenterà i suoi cocktails al Vermouth in stile verdiano. Evento a pagamento: questo il link per acquistare i biglietti.
  • Dalle ore 9.30 alle 18.30 al Museo del Risorgimento: Risorgimento e musica. Ad arricchire l’abituale percorso museale, una sezione dedicata alrapporto tra musica e Risorgimentocon un approfondimento su Verdi, con manoscritti e documenti originali.Ingresso museo.

Domenica 14 ottobre

  • Alle ore 14.45, 15.40 e 16.35 presso il sottoporticato del Teatro Carlo FeliceA spasso con Verdi, una passeggiata nel centro storico guidati da Luciano Frisina alla scoperta dei luoghi di Giuseppe Verdi. Tra botteghe storiche in cui era habitué, monumenti e scorci che hanno ispirato la sua opera. Unospettacolo itinerantesul territorio dove ognuna delle tappe sarà un tassello per raccontare Verdi come unozeneize doc. Si esibiranno: Megumi Akanuma, soprano; Benedetto Spingardi Merialdi, pianista; Stefano Mededdu, baritono; Letizia Poltini, pianista; Davide Benedetti, tenore; Massimo De Stefano, pianista. Eventoa pagamento: questo il link peracquistare i biglietti.
  • Alle ore 15 presso la Gam, Galleria d'Arte Moderna di Nervi: Il busto di Verdi. La Gam Galleria d’arte moderna di Nervi custodisce il busto di Verdi di Giulio Monteverde e a pochi passi dal Museo, a Villa Eden, il librettista Boito che vi soggiornava scrisse parte dell’Otello. L’appuntamento si articolerà in due momenti: prima una conversazione con la storica dell’arte Rossana Vitiello che, a partire proprio dal busto di Monteverde, si snoderà poi con il Maestro Marco Guidarini verso l’argomento musicale. A commento della conferenza, un concerto con brani del repertorio verdiano tratti da Falstaff e da Otello. Si esibiranno Giulia Filippi, soprano; Sofia Pezzi, soprano; Christian Faravelli, basso; Enrico Grillotti, pianista. Evento gratuito.
  • Alle ore 15 presso la Gam, Galleria d'Arte Moderna di Nervi: Quel fusto di Verdi! In occasione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, il busto di Verdi di Giulio Monteverde, trasformato in una scultura giocattolo nell’ambito del progetto I busti raccontano storie ideato da Roberto Papetti, si presterà a raccontare ai bambini fra i 6 e i 12 anni storie, aneddoti e curiosità sulla vita del grande compositore. Evento gratuito su prenotazione, tramite il sito web di SempreVerdi.
  • Alle ore 18 al Museo di Sant'Agostino: Plebei! Patrizi! Popolo...! Il monumento sepolcrale di Simone Boccanegra sarà sede di un approfondimento storico artistico di Adelmo Taddei, conservatore del Museo, e di un concerto a cura di artisti ospiti con pagine dall’omonima opera. Si esibiranno Megumi Akanuma, soprano; Davide Benedetti, tenore; Stefano Madeddu, baritono; Christian Faravelli, basso; Massimo De Stefano, pianista. Evento gratuito.

Lunedì 15 ottobre

  • Alle ore 9, alle ore 10 e alle ore 11: visita guidata al Teatro Carlo Felice. Una visita guidata svelerà i segreti dietro le quinte del teatro cittadino. Evento a pagamento: questo il link per acquistare i biglietti.

Tutti i giorni da giovedì 11 a domenica 14 ottobre

  • Playlist verdiana: installazione sonora diffusa sul territorio cittadino: seguire i totem in corrispondenza dei luoghi verdiani e scaricare gratuitamente su cellulari o tablet i contenuti audio. Un invito all’ascolto, una playlist regalata ai genovesi. Evento gratuito.
  • Il maestro in loop presso l'atrio di Palazzo Ducale:  Schegge dicolonne sonore verdianee frammenti cinematografici in loop, un’installazione multimedialesumaxischermoche invaderà Palazzo Ducale con unblob verdiano no-stop. Eventogratuito
  • Giovedì e venerdì dalle ore 9 alle 18.30, sabato e domenica dalle ore 9.30 alle 18.30 al Museo di sant'Agostino: Evviva il Doge! Scenografia visiva e sonora ad ornamento del monumento sepolcrale di Simone Boccanegra. All’inizio di ogni ora, 5 minuti di musica dall’omonima opera verdiana arricchiranno il monumento, incorniciato dalle grafiche dello spettacolo andato in scena al Carlo Felice nel 2015 e dalle grafiche del medesimo spettacolo che andrà in scena nel febbraio 2019.

Federico Alberto, Ceo di Studio Wiki, agenzia organizzatrice della rassegna, spiega la nascita del Festival: «Tutto è cominciato quando lo Studio Wiki, agenzia di comunicazione di Savona, ha ricevuto nel febbraio 2018 la proposta di Luisa Costi, scenografa di opera lirica, di creare un festival a Genova tutto dedicatao a Verdi. In pellegrinaggio a Casa Verdi, la scenografa vi trovò i mobili della residenza genovese. Da qui la pulce nell’orecchio: documentandosi, Luisa Costi scoprì una grande storia d’amore tra Verdi e la Superba. Cercheremo di raccontare questo: il volto umano dell’artista, uno di noi. Lo scopo è inoltre rendere vicina, viva e cool  la musica classica.

Ulteriori info al sito web del Festival SempreVerdi.

Potrebbe interessarti anche: , Il Museo del Mare con i sui 235mila visitatori del 2018 e i progetti per il 2019 , Feste di Natale 2018 nei musei civici di Genova: dal presepe alle mostre , Incipit: un festival letterario genovese tra reading e incontri con gli autori , Dialetto nelle scuole della Liguria: nuovo bando per insegnare zeneize , Buon fine, il progetto di Coop Liguria contro lo spreco alimentare

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Il settimo sigillo Di Ingmar Bergman Drammatico Svezia, 1957 Guarda la scheda del film