Outdoor Genova Sabato 14 aprile 2018

Liguria da scoprire: 10 monumenti da vedere per una gita tra mare e monti

Statua di Nettuno, Monterosso
© Giomodica, wikipedia commons

Genova - Nell’immaginario comune, la Liguria è tipicamente associata al mare. Belle spiagge sovraffollate di ombrelloni, barche a vela che ondeggiano appena oltre la riva, cieli tersi e aria salmastra: immagini da cartolina, ma che spesso mettono in secondo piano altri lati importanti di questa terra, come la sua storia e la sua arte. È proprio la faccia storica e artistica della Liguria quella che vogliamo mostrarvi, fatta dei suoi monumenti più caratteristici e, forse, meno conosciuti, delle sue memorie scolpite e innalzate nella pietra e con il legno, di ricordi che si perdono nei secoli e che nei secoli rimarranno incisi. Troppo semplice indicare la Lanterna di Genova o l'Abbazia di San Fruttuoso.

A tutti i turisti che visitano Genova e la Liguria per la prima volta, un consiglio: non fermatevi al bello più esplicito. Cercate lo scorcio meno fotografato, il sentiero meno battuto, l’angolo meno pubblicizzato. Questa mezzaluna affacciata sul mare è una terra da amare nella sua dispersiva interezza e nelle sue magnifiche contraddizioni. In questa guida ai 10 monumenti liguri da vedere troverete un po' di tutto: dalle abbazie più battute ai castelli più arroccati. Tutti luoghi che vale la pena visitare, per godere al massimo della storia e della cultura liguri.

Castello della Pietra

Questa antica costruzione che sembra scavata direttamente dentro la roccia è uno dei maggiori luoghi di attrazione dell’entroterra genovese: situato nel comune di Vobbia, in Valle Scrivia, e attrazione del Parco Naturale dell’Antola, il Castello della Pietra dovrebbe risalire, secondo alcune ipotesi, al 1100 e passò dalla proprietà dei Della Pietra, agli Spinola, agli Adorno fino alla donazione al Comune di Vobbia. Dai primi di aprire fino a ottobre, il castello è visitabile tutte le domeniche e nei festivi (ore 10.30-17.30) e adatto per una favolosa gita fuori porta. Si può raggiungere attraverso il ripristinato Sentiero dei Castellani. Qui info su come arrivare al Castello della Pietra.

Chiesa di San Paragorio

In provincia di Savona, al di fuori delle antiche mura del borgo incantato di Noli, si trova la Chiesa di San Paragorio. In stile romanico-lombardo e risalente al XI secolo, la Chiesa, che fu per lungo tempo abbazia di Noli, ospita bellissimi affreschi del Trecento e decorazioni in ceramica colorata di provenienza sicula e nord-africana. Per il suo grande valore storico, la Chiesa è stata inserita nella lista dei Monumenti nazionali.

Castello della Lucertola

Se vi trovate in prossimità di Imperia, non potete lasciarvi scappare l’occasione di visitare il Castello della Lucertola, l’antica costruzione simbolo del caratteristico Comune di Apricale. Localizzata su uno sperone roccioso che domina l’intera valle, ed edificato intorno al X secolo dai Conti di Ventimiglia per passare poi alla famiglia Doria, la fortificazione oggi ospita eventi e mostre, oltre al Museo della Storia di Apricale.

Chiesa di San Pietro a Porto Venere

Pochi monumenti liguri sono suggestivi e affascinanti come la bellissima Chiesa di San Pietro di Portovenere, in provincia di La Spezia. Nota in tutto il mondo per la sua particolare posizione, incastonata sugli scogli del mare, la costruzione è stata edificata nel V secolo e poi rinnovata ed ampliata nei secoli successivi. Una piccola curiosità: in epoca napoleonica la costruzione fu, per un periodo, adibita a prigione. Una volta dimessa fu lasciata cadere in rovina, fino al momento della sua ristrutturazione, avvenuta appena pochi decenni fa.

Monumento ai Mille

Situato a Quarto dei Mille, nel levante genovese, luogo da cui partì la spedizione di Garibaldi a cui è dedicato, il monumento è stato realizzato, in bronzo e pietra serpentina, dallo scultore Eugenio Baroni che si ispirò ai primi versi dell’Inno di Garibaldi di Mercantini. La scultura è composta da un gruppo di uomini nudi capeggiati da Giuseppe Garibaldi, in piedi, e sovrastati da una figura femminile alata raffigurante la Vittoria, che disegna idealmente con le braccia una corona sulla testa del condottiero. Un pezzo di storia che vale la pena vedere, se non altro per respirare la stessa aria di mare che respirò respirarono i grandi personaggi della storia.

Cattedrale di San Michele Arcangelo

Localizzata nel centro storico di Albenga, in provincia di Savona, la cattedrale di San Michele Arcangelo risale alla ricostruzione della città avvenuta tra il IV e il V secolo. La storia di questa Cattedrale si perde nella leggenda, secondo la quale, nei tempi antichi, il borgo di Albenga era abitato da un grosso serpente, che uccideva chiunque percorresse la via che collegava la cittadina con Alassio. Per porre fine a questa sciagura, la popolazione sfilò in una processione, pregando San Michele Arcangelo di uccidere il mostro. Il Santo udì le preghiere e, durante la notte, la popolazione vide un bagliore provenire dal cielo e dirigersi verso il punto della strada in cui giaceva il serpente ormai inerme. Proprio lì sorse la Cattedrale.

Statua di Nettuno o del Gigante

A Monterosso, una delle Cinque Terre, in provincia di La Spezia; si trova un monumento che sembra uscire direttamente dal mare: la statua del Dio Nettuno, appoggiata ad uno sperone di roccia che sovrasta l'omonima spiaggia. Realizzata nel 1910 dall'architetto Francesco Levacher e dallo scultore Arrigo Minerbi, la statua è alta 14 metri e pesante 170 tonnellate, e raffigura appunto Nettuno che sembra sorreggere la roccia.

Casa di Colombo

La casa di Cristoforo Colombo è uno dei monumenti che i genovesi dovrebbero conoscere bene, se non altro perché si trova nel cuore della città, a ridosso delle mura medievali e di Porta Soprana. Come dice lo stesso nome, in questa abitazione si narra che, dal 1455 al1470, abbia vissuto il ben noto esploratore e commerciante, Cristoforo Colombo. La casa fu quasi interamente distrutta dai bombardamenti su Genova del Re Sole alla fine del 1600 e in seguito ricostruita. Oggi è adibita a polo museale storico del Comune di Genova.

Cimitero Monumentale di Staglieno

Chi crede che i cimiteri siano solamente luoghi di commozione non è mai stato al Cimitero Monumentale di Staglieno. Localizzato sempre nel capoluogo ligure, questo camposanto è sicuramente uno dei più importanti cimiteri monumentali d’Europa. Con una superficie di più di 330 metri quadri, la struttura è considerata un museo a cielo aperto; comprende un cimitero inglese, uno protestante e uno ebraico e ospita tombe di personaggi famosi come Giuseppe Mazzini, Gilberto Govi e Fabrizio De Andrè. Oltre all’enorme superficie, il tratto distintivo del cimitero sono le sculture e statue, realizzate prevalentemente da artisti genovesi e distribuite su tutto il territorio.

Fortezza del Priamar

Nella città di Savona, proprio a ridosso del porto, sorge un imponente edificio militare, risalente alla metà del ‘500. La denominazione potrebbe derivare da pria a' mà (pietra sul mare in ligure), nome decisamente adeguato se si considera la sua posizione assolutamente strategica sul golfo di Ponente. Oggi la struttura rimane un’importante testimonianza storica, oltre che essere la sede di kermesse, esposizione artistiche, eventi culturali e musei.

Abbazia di Santa Maria alla Croce

Immersa nel verde e non lontana da Genova c'è l'Abbazia di Santa Maria alla Croce, meglio conosciuta come Badia di Tiglieto. Si tratta di un luogo di culto cristiano cattolico nel comune di Tiglieto. Risalente al XII secolo, ha ospitato la prima comunità di monaci cistercensi al di fuori della Francia. Il sito storico è famoso per il suggestivo paesaggio che lo circonda: il Parco naturale regionale del Beigua, riconosciuto dall’Unesco come Global Geopark. L'abbazia è ora proprietà della famiglia Salvago Raggi e gestita dall'associazione Amici della Badia.

Qual è il vostro monumento ligure preferito? Scriveteci a redazione@mentelocale.it

Potrebbe interessarti anche: , Estate 2018 a Genova: cosa fare? 10 attività all'aperto da provare , Parco dell'Antola: riapre il Castello di Senarega con il rifugio escursionistico , Rapallo, il Santuario di Montallegro si ammira in mongolfiera: date e prezzi , Fun Festival: sabato 21 luglio al parco acquatico Bolleblu. Eat Dance Smile! , Tanabata: la notte dei desideri e la festa delle stelle innamorate all'Osservatorio del Righi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Chiudi gli occhi All i see is you Di Marc Forster Drammatico Usa, 2016 Gina (Lively) e suo marito James (Clarke) vivono a Bangkok, in Thailandia, dove si sono trasferiti per il lavoro di James. Cieca per la maggior parte della sua vita, Gina fa affidamento a James per i suoi occhi. Quando fa un trapianto di cornea, la sua... Guarda la scheda del film