Euroflora 2018 a Nervi, ci siamo: espositori, biglietti, come arrivare e novità

2018-04-12 17:02:27

Da sabato 21 aprile a domenica 6 maggio 2018

Ore 09:00

© Euroflora2018.it

Genova - Manca sempre meno a Euroflora 2018 ai Parchi di Nervi, kermesse floreale che colorerà Genova da sabato 21 aprile a domenica 6 maggio 2018, per la prima volta nel gioiello verde del levante cittadino. I lavori procedono e gli espositori stanno arrivando. «Euroflora farà registrare numeri stratosferici - dice il Sindaco di Genova Marco Bucci - Sono già stati venduti oltre 100mila biglietti e, grazie a un evento di questa portata, si rilancerà Nervi e tutta Genova. Voglio ringraziare tutti i genovesi che ci hanno detto e scritto di andare avanti nonostante le difficoltà, insieme al consiglio comunale e agli imprenditori che hanno accettato questa scommessa».

Resta, però, l'incognita meteo. «Gli allestimenti sono a buon punto, nonostante il brutto tempo - dice Egizia Gasparini, architetto progettista di Euroflora - Abbiamo quasi terminato i nostri quadri scenografici, scegliendo piante robuste anche nelle fioriture, che resistono a piogge abbondanti e nubifragi. L'unico problema sarebbe la grandine, incrociamo le dita». I lavori, con fondi stanziati dalla Regione Liguria, vanno avanti: «Siamo in linea e non c’è alcun problema», conclude Bucci.

I parchi si coloreranno grazie a sei spettacolari scenografie (tra cui 4 dedicate a acqua, terra, aria e fuoco con attrazioni come Lago di Nienfee, fiamme di margherite rosse, il connubio tra arte e natura di Germinazioni, peperoncini rossi in bronzo di Giuseppe Carta e il Labirinto davanti a Villa Grimaldi Fassio, fino all'angolo zen con fiori di ciliegio) e alle realizzazioni e produzioni di oltre 250 tra florovivaisti, paesaggisti, maestri fioristi e decoratori floreali. La novità è che ci saranno anche sculture di artisti contemporanei. «Dedichiamo l'edizione 2018 all'Istituto Gaslini, un'eccellenza della città, che quest'anno compie 80 anni. Inoltre, ci saranno eventi e spettacoli in tutta Genova». Euroflora 2018 sarà aperta tutti i giorni dalle ore 9 alle 19.30.

Per i biglietti di Euroflora (intero 23 euro), il loro acquisto non è possibile ai Parchi di Nervi, ma solo in prevendita online o nei vari punti vendita. Il loro numero giornaliero è limitato a 20mila unità, e si possono comprare anche nelle biglietterie della Fiera di Genova, in piazzale Kennedy, fino al 20 aprile dalle 15.30 alle 19.30 e dal 21 aprile al 6 maggio dalle 8 alle 18; allo Iat del Porto Antico (fino al 6 maggio ore 9-18) e a Palazzo Ducale fino a venerdì 20 aprile. Il biglietto comprende l’utilizzo delle navette (da piazzale Kennedy per Genova Brignole A/R, dal parcheggio dei bus turistici in corso Europa a Nervi A/R) e il treno nella tratta ferroviaria metropolitana Voltri-Nervi). L’ingresso è gratuito per bambini fino a 8 anni, biglietto ridotto a 16 Euro per i ragazzi dai 9 ai 16 anni. Biglietto scontato a 21 Euro per i gruppi di almeno 25 persone con gratuità per l’accompagnatore. Ingresso gratuito per i visitatori con disabilità al 100% e, in caso di comprovata necessità, dell'accompagnatore (ridotto 16 euro per i visitatori con disabilità pari o superiore al 67%).

Espositori

Cosa troveranno i visitatori dentro i Parchi di Nervi durante Euroflora 2018? Prati e musei saranno letteralmente invasi dai fiori. Le aree allestite sono 90, con la superficie più grande della Collettiva della Regione Liguria e la più piccola di Bread & Roses, 17 gli esempi di giardino nell'ambito del concorso Meraviglia nei Parchi. Accanto a presenze storiche come il Piemonte, alla Valle d’Aosta, alla Campania, al Mercato dei fiori di Pescia e ai Comuni di Genova, Roma e Sanremo, in primo piano alcuni dei nomi più celebri del florovivaismo italiano: tra questi i Vivai Porcellato, Giorgio Tesi Group, Castagno Vivai oltre ai più prestigiosi florovivaisti presenti all’interno della collettiva Anve - Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori.

Liguria protagonista a Euroflora 2018. In un’area di circa 2.500 metri quadri saranno posate oltre 40mila piante, mentre la cappelletta ospiterà le composizioni di orchidee coltivate nella nostra regione. Ad accogliere i visitatori all’ingresso dello spazio espositivo ci saranno sei ulivi secolari di varietà taggiasca. Alla base di ogni ulivo, vasi di margherite bianche, nastri di fioriture colorate provenienti dalle coltivazioni liguri, le aromatiche in vaso. Nella Galleria di Arte Moderna, il visitatore potrà apprezzare le eccellenze della produzione ligure di fiore reciso: primi fra tutti i ranuncoli e gli anemoni, poi i papaveri, i girasoli, garofani e rose, fino alle fronde verdi e fiorite. Floral designer liguri di fama internazionale creeranno composizioni floreali che faranno da cornice alle opere d’arte esposte nel Museo.

Il percorso ligure terminerà nel roseto, dove una serra storica sarà attrezzata per la coltivazione del basilico genovese DOP. Tra le attrattive della Liguria, ci saranno anche Itala la margherita e Francesco l’elleboro, frutto della ricerca varietale portata avanti dall'Istituto Regionale della Floricoltura, con sede a Sanremo, e sviluppata dalle aziende del territorio con la collaborazione delle cooperative commerciali. Itala - in onore di Italo Calvino, è una margherita adatta alla coltivazione in vaso con il fiore bianco, che ha da poco ottenuto la protezione comunitaria. Francesco, in onore di Papa Bergoglio, è un elleboro bianco presentato all'ultimo Festival di Sanremo, come fiore contro la violenza di genere.

Presenti anche il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il Gruppo Giardini Botanici d’Italia e l’Università di Genova. Numerosa e qualificata la presenza di aziende liguri tra i quali i Giardini di Maggi, Vivai Crovetto Fiori, Giribaldi Sanremo Cactus, Peirano Vivai, Vivai Lagomarsino, Echecactus Flor. Di grande valore naturalistico e didattico la presenza del Parco dell’Aveto e delle Miniere di Gambatesa e del Parco dell’Antola. A promuovere le specificità del territorio ligure ci saranno i Comuni di Camogli, Chiavari, Avegno, Borzonasca, Zoagli e Andora. A tifare Euroflora anche Genoa e Sampdoria con due aiuole dedicate. 

Tra le presenze straniere ci sono Taiwan con le orchidee di Joseph Wu, gli Stati Uniti, la Francia anche con le gemelle Floralies di Nantes, la Spagna con significative realtà produttive e la città di Murcia. Un’aiuola sarà firmata dall’intero Corpo consolare di Genova, in rappresentanza di 27 Paesi. Ospite d’onore di Euroflora 2018 sarà Pechino 2019, l’esposizione internazionale di orticoltura, cui sarà dedicato uno spazio importante all’ingresso della manifestazione (quella di Genova sarà la prima presentazione Ufficiale in Italia).

Le due squadre cittadine Genoa Cricket and Football Club e Sampdoria realizzano per le Euroflora 2018 due spazi "distinti" allestiti con i colori di bandiera. In zona Genoa saranno installati 20 pali di legno alti 4 metri, verniciati 10 in rosso e 10 in blu ai quali saranno agganciati grazie a corde tese (con chiaro riferimento alla rete di una porta da calcio) 20 vasetti gialli contenenti piante di Gazania dai solari fiori gialli. Il colore utilizzato è un voluto richiamo al color zafferano del simbolo del Grifone. Sotto i pali una "ola" di Geranei rossi. In zona Sampdoria sempre 20 "post" di legno alti 4 metri, verniciati di celeste, rosso e bianco con le corde tese che sorreggono 20 vasetti di Heuchera, pianta dal fogliame quasi nero, con evidente riferimento al Baciccia, il marinaio che campeggia al centro della bandiera della squadra.

Mobilità e come arrivare

Come arrivare a Euroflora? I parchi di Nervi sono raggiungibili solo con i mezzi pubblici (Nervi pedonale: qui strade chiuse e info). Sono stati predisposti parcheggi di interscambio in piazzale Kennedy (costo al giorno di 10 euro), con servizi navetta verso la stazione di Genova Brignole per raggiungere la manifestazione in treno (il tutto incluso nel biglietto della manifestazione). Saranno intensificati i treni per e da Nervi (frequenze quotidiane di 15 minuti) e dei bus di linea negli orari di manifestazione. La novità è che si potrà raggiungere Euroflora anche con i battelli dal Porto Antico-Calata Mandraccio al porticciolo (mare e meteo permettendo): il Consorzio Golfo Paradiso offre due partenze alle 10 e alle 14, con ritorno alle 18 (costo adulti 15 euro andata e ritorno; ridotti 10 euro dai 5 a 14 anni). Presente anche un parcheggio a Recco da 290 posti auto a 7 euro al giorno.

I parcheggi per i pullman saranno principalmente in corso Europa con collegamento navetta verso i parchi (consigliato uscire a Genova-Nervi), e in piazzale Kennedy con collegamento navetta per la stazione ferroviaria di Genova Brignole. Si potrà raggiungere Nervi anche in bus, con le linee 15 e 17 (fino all'inizio di via Oberdan).

I tassisti genovesi propongono tariffe fisse per i percorsi principali per e da Nervi, consultabili sul sito www.5966.it. Con il taxi si può arrivare in prossimità degli ingressi principali e ripartire dalle aree di posteggio temporanee individuate in occasione di Euroflora. Il servizio Radio Taxi Genova (010 5966) è in grado di assicurare mezzi idonei al trasporto delle persone con disabilità o difficoltà motorie.

Per i visitatori disabili o con difficoltà motorie, il percorso principale di Euroflora, con ingresso da via Eros da Ros, è stato studiato per essere accessibile a tutti. Per i disabili motori sarà in distribuzione, e pubblicata sul sito, la planimetria con indicata la percentuale di pendenza per ogni tratto di percorso interno. All’inizio di via Oberdan (punto di arrivo degli autobus e delle navette) sarà in servizio un veicolo attrezzato ANPAS, gestito in collaborazione con i volontari della Protezione Civile, diretto all’ingresso riservato di via Capolungo (Galleria d’Arte Moderna), in prossimità del Mobility point Farmacie Genovesi - Zativa gestito da La Cruna. Sarà possibile noleggiare gratuitamente scooter elettrici e carrozzelle. In auto: per le persone disabili, sia guidatori che con accompagnatore, in possesso di contrassegno, sono riservati posteggi in viale Franchini, via Casotti e in via Capolungo. I disabili hanno possibilità di accesso riservato a Euroflora dall’ingresso della Galleria di Arte Moderna. Il Comune di Genova ha istituito uno speciale numero verde per fornire informazioni 800 070506.

Dove mangiare

Si potrà gustare cibo genovese e ligure in tutte le sue declinazioni, con tanto di ristorante vicino alla Gam - Galleria d'Arte Moderna firmato Ivano Ricchebono: a Euroflora ci sarà dolce e salato, street food e cena elegante in un ristorante stellato. I nomi della ristorazione genovese coinvolti: Svizzera Ricevimenti, Capurro, Welcome, Ge.Mi. Piccoli Grandi eventi, Antica Vedova Romanengo e Cavo-Marescotti con lo chef genovese stellato Ivano Ricchebono. Tra le prelibatezze la presenza del Consorzio della focaccia di Recco e la croissanterie del famoso pasticcere Poldo; un posto d’onore l’avrà la focaccia genovese prodotta dai panificatori di Nervi e abbinata al vino bianco nostrano.

Saranno aperti anche cinque punti ristoro dedicati ai primi piatti liguri come trofie, pansoti e ravioli genovesi conditi con pesto, salsa di noci e tuccu, insieme a frisceu, torte salate e focaccia al formaggio. E per chi vuole pranzare o cenare, ecco i nostri consigli su dove mangiare a Nervi durante Euroflora.

Eventi ai Parchi durante Euroflora

All’aperto, sul Belvedere di Villa Serra, nello Spazio Incontri Mare o nello spazio incontri Fienile, Euroflora presenterà tutti i giorni un programma di eventi. La musica dei mandolini, il tango del Centro Buenos Aires, il ballo con le coreografie dell’ottocento della Compagnia Italiana Teatro e Danza, saranno alcuni degli spettacoli in programma. Protagonisti anche i Musei di Nervi con attività, mostre e allestimenti.

Di grande suggestione gli happening poetico-floreali di Claudio Pozzani e Livia Iannoni domenica 22 e domenica 29 aprile, e l'incontro di lunedì 30 aprile con Beth Vermeer, curatrice di mostre d'arte a livello mondiale, e con la cantante lirica del Carlo Felice Patrizia Battaglia. Si parla di bonus verde nel convegno organizzato da Conaf il 3 maggio, di piante allergeniche e progettazione del verde con l’Università di Torino il 4 maggio e, insieme all’Istituto Marsano, c'è un appuntamento dedicato alla filiera delle piante aromatiche e medicinali.

Il 26 e 27 aprile sono in programma i laboratori per bambini organizzati dal Mipaaf, quasi quotidiani gli incontri organizzati dall’Università di Genova, coordinati dalla professoressa Francesca Mazzino del corso di laurea magistrale in progettazione delle aree verdi e del paesaggio e da AIAPP- Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio. Sabato 5 maggio, Euroflora ospiterà l’assemblea nazionale dei soci AIAPP, il giorno dopo il convegno nazionale al Museo di Sant’Agostino. Inoltre, Genova Experience organizza visite guidate alla manifestazione in italiano, inglese e francese con partenze alle 10.30, 12.30, 14.30, 16.30. Il costo è di 10 Euro a persona, per gruppi con più di 20 partecipanti tariffa ridotta a 8,50 Euro. Info e prenotazioni: www.euroflora2018.it/visite-guidate.

Approfondisci con: Maggiori informazioni sull'evento e biglietti per Euroflora 2018 , Euroflora 2018: biglietti in vendita dal 23 febbraio. Massimo 20mila ingressi al giorno , Genova, Euroflora 2018 ai Parchi di Nervi: date, anticipazioni e mobilità. Le foto , I Musei di Nervi ispirano Euroflora 2018: la meraviglia dei parchi e le mostre , Euroflora 2018: strade chiuse, viabilità di Nervi e ritiro pass per i residenti , Euroflora 2018: il concorso balconi fioriti per una Genova più bella. I premi , Euroflora 2018 lancia Meraviglia nei Parchi: concorso per architetti, progettisti e artisti , Euroflora 2018: dal caos biglietti ai cittadini che possono sistemare Nervi , Euroflora Genova 2018 ai Parchi di Nervi: biglietti, mobilità, progetto e info , Euroflora Genova 2018: come arrivare ai Parchi di Nervi? Info e costi, dal treno al battello , Euroflora 2018 a Nervi: dove comprare i biglietti e offerte, orari e info utili

Potrebbe interessarti anche: Pablo Picasso a Genova, capolavori in mostra a Palazzo Ducale, fino al 6 maggio 2018 , Kryptòs. Inganno e mimetismo: animali in mostra al Museo di Storia Naturale, fino al 2 settembre 2018 , Van Dyck e i suoi amici. Fiamminghi a Genova 1600-1640, mostra a Palazzo della Meridiana, fino al 10 giugno 2018 , Cinepassioni. Storie di immagini e collezionismo in mostra, fino al 31 agosto 2018

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La teoria svedese dell'amore Di Erik Gandini Documentario Svezia, 2015 Un viaggio nei buchi neri della società più indipendente del mondo, quella svedese: sistema perfettamente organizzato in cui obiettivo primario è l’autonomia totale di ogni persona dalle altre. Un modello sociale realizzato,... Guarda la scheda del film