Fiorissima 2017: a Ovada torna la mostra florovivaistica - Magazine

Fiorissima 2017: a Ovada torna la mostra florovivaistica

Mostre Magazine Lunedì 22 maggio 2017

Altre foto

Contenuto in collaborazione con Fiorissima

Magazine - Da venerdì 2 a domenica 4 giugno a Ovada presso il parco di Villa Schella torna l'appuntamento con Fiorissima, la mostra dedicata al florovivaismo. Piante rare e inusitate e un gran numero di vivaisti, che partecipano alle principali mostre florovivaistiche nazionali arrivano eccezionalmente a Ovada, per un pomeriggio e due giorante da trascorrere in uno splendido parco privato ad ammirare fiori e non solo.

Se per alcuni potrebbe sembrare una replica delle mostre primaverili, non lo è proprio! Le protagoniste di queste mostre sono le piante, e le piante fiorite a maggio non possono essere certo le stesse che sono fiorite a giugno. I vivai sono gli stessi, ma le piante cambiano.

I generi rappresentati sono veramente molti: rose antiche, rose moderne, erbacee perenni, erbacee annualu,  piante aromatiche,  arbusti, piante acquatiche,  piante ortive particolari, aceri, frutti antichi, ortensie, limoni, orchidee, piante grasse, tillandsie, hoya, piante alpine, bulbi, bonsai mediterranei, piante montane.

Parlare delle tantissime piante presenti risulta quasi impossibile, si preferisce, invece, dare solo alcuni spunti, che, ci si augura, possano invogliare alla visita.  Per scoprire tutti gli espositori presenti a Fiorissima e le tante attività interne e collaterali, si consiglia di consultare il sito internet di Fiorissima.

Il vivaio dei Fratelli Gramaglia, da Collegno, porterà  a Fiorissima, oltre alla sua collezione di erbe aromatiche, un'ampia collezione di lavande, piante molto versatili e resistenti da conoscere nelle loro varietà ed utilizzare in giardino in modi nuovi ed inusuali. Proprio per dare un'utile approfondimento su questa pianta sabato alle ore 15.00 presso stand libreria Oolp, Marco Gramaglia,  converserà con la giornalista di Gardenia, Mariangela Molinari, illustrando caratteristiche e virtù delle diverse specie di Lavandula, le loro esigenze di coltivazione e le essenze con cui sposarle in giardino, oltre alle nuove cultivar, anche nane, dai colori insoliti.

Dalla Toscana i Vivai Belfiore, porteranno a Fiorissima piante da frutto antiche, rare e storiche, autoctone e ad elevata rusticità, quali uve, fichi ed antiche susine europee. Come novità Fiorissima 2017 porteranno - Il Suregio, un ibrido naturale tra susino e ciliegio i cui frutti sono adatti per marmellate molto particolari, può essere coltivato anche in vaso, adatto quindi anche per chi ha un terrazzo o un piccolo giardino.

Maurizio Feletig è specializzato in rose antiche molto particolari e difficili da trovare. A Fiorissima ne porterà molte, qui se ne descrive solo una, che chiameremo rosa n.1, non si svela ancora il nome proprio per suscitare il desiderio di visitare  Fiorissima e chiederlo direttamente a lui, è una rosa che sopporta sia la siccità, sia temperature molto rigide in inverno: rosa n.1- rosa molto antica, risale al 1858, dal portamento cespuglioso, una corolla opulenta di fiori rosa e ricchi di petali dai 120 ai 133, infatti è usata anche come rosa per pout pourrì e confetture, dopo la prima grande fioritura primaverile, fiorisce in modo più modesto per tutta l'estate.

A Fiorissima non saranno presenti solo fiori, ma si troveranno esposti anche  generi complementari al giardino quali piccoli attrezzi, manutenzione di attrezzature per il verde, ammendanti e antiparassitari naturali, avicoli ornamentali per giardino e pubblicazioni specializzate in verde e giardino.

Nel genere arredi saranno esposte: ceramiche decorative per il giardino, vasi in cotto antigelo, pietra ollare per cucinare in giardino,  arredi in lino per case di campagna, arredi antichi per giardino, cesti in vimini intrecciati a mano e con fili di ferro, complementi di arredo e gioielli in legno di bosco.

Tra le tipicità si troveranno basilico in bouquet, sciroppo di rose, miele, cosmesi a base di prodotti naturali, erbe aromatiche essiccate, aromi e spezie del Madagascar, prodotti dolci alla nocciola, taralli artigianali.

Parteciperà con stage formativi anche l'Istituto Perito Agrario del Barletti di Ovada. Sono previste, inoltre,  attività dedicate ai bambini: caccia al tesoro tra gli alberi, piccoli paesaggi con l'argilla, e collages polimaterici. 

Sono in programma presentazioni  di libri: venerdì Eddi Volpato, con Il Giardino svelato e sabato la giornalista di Gardenia, Mariangela Molinari con  il libro Olio di palma, la verità sull’ingrediente che ha invaso le nostre tavole (Terre di Mezzo editore).

Domenica al mattino la vivaista Diana Pace, presidente dei Maestri di Giardino, parlerà del Food Fores, il bosco che si mangia, un modo diverso di vivere il giardino, e nel primo pomeriggio  sarà presente la nota garden-blogger, Simonetta Chiarugi a parlare di rose da sciroppo e di antichi preparati casalinghi con le erbe. Domenica pomeriggio un'esperienza particolare in grado di mettere alla prova il nostro olfatto: il gioco con la Sensory Box, proposta dal Centro Studi Assaggiatori nella persona della prof Annalisa Renzi.

I visitatori che giungono ad Ovada per Fiorissima hanno la possibilità di conoscere altre realtà del territorio. Venerdì, sin dal mattino, sarà possibile visitare anche il mercatino d'antiquariato nelle vie del centro storico di Ovada, o  il museo paleontologico Maini di Ovada. Aperto e visitabile è anche il castello di Tagliolo, un castello medioevale inserito in un borgo antico, la visita guidata è prevista alle ore 16.00.

Al sabato e alla domenica sono aperti e visitabili l'Oratorio di S.Giovanni ad Ovada, con statue del Maragliano, ingresso e visite guidate gratuite, il castello di Tagliolo con visita guidata alle ore 15,00 e il castello di Rocca Grimalda. Nel castello di Rocca Grimalda  nei due giorni sarà allestita  una mostra di gabbiette antiche per uccellini, molto coinvolgente per i bambini, ed un artigiano del ferro esporrà le sue produzione.

Sul sito www.fiorissima.it elenco completo degli espositori e delle attività interne e collaterali, info.3470377427.

Fotogallery