Brera Design Week, cosa vedere? Guida a mostre e installazioni del Fuorisalone 2021 - Milano

Brera Design Week, cosa vedere? Guida a mostre e installazioni del Fuorisalone 2021

Attualità Milano Martedì 7 settembre 2021

Dot-Design Outdoor Taste (piazza San Marco)

Milano - 90 eventi diffusi nel distretto, 130 espositori e 140 show-room con 15 nuove aperture nel 2021: questi i numeri del Brera Design District che torna protagonista in occasione della Milano Design Week 2021, in programma da sabato 4 a venerdì 10 settembre 2021, con una settimana di mostre, installazioni ed eventi nel segno della ripartenza. Il progetto è a firma di Studiolabo.

Forme dell’Abitare: la Brera Design Week 2021 promuove il tema Forme dell'Abitare proposto da Fuorisalone.it, un’occasione di confronto e dibattito sulle rinnovate esigenze abitative e sugli spazi domestici, diretta conseguenza della pandemia. Pandemia che ha trasformato e continuerà a trasformare gli spazi e l’identità delle nostre città, spingendo architetti e urbanisti nella ricerca di nuove soluzioni per uno sviluppo sostenibile che punti a migliorare la qualità sociale, ambientale e territoriale. È in questo contesto che si inserisce la città dei 15 minuti, basata sul concetto di prossimità secondo cui i cittadini possono raggiungere nell’arco temporale di un quarto d’ora, a piedi o in bicicletta, tutti i servizi necessari.

Ma dove andare e cosa vedere nel Brera Design District durante il Fuorisalone 2021? Di seguito - capitolo per capitolo - un elenco degli eventi da non perdere nel distretto tra mostre, installazioni ed esposizioni.

Brera Design Week 2021: Design Highlights

Constance Guisset é protagonista da Fenix Scenario (via Quintino Sella 1) dandovita a Materiorama, un’installazione che celebra e mette in dialogo il sistema dei materiali e le palette cromatiche; a pochi metri di distanza Elena Salmistraro presenta Hotel Chimera da Cedit (Foro Buonaparte 14a). Philippe Starck presenta la nuova collaborazione con Lualdi, nello spazio appena ridisegnato daPiero Lissoni (Foro Buonaparte 74); mentre Matteo Thun & Partners sono presenti con il progetto Sensi Pigmenti da Florim (Foro Buonaparte 14). Nuove generazioni di progettisti con un mostra dedicata al lavoro di 3 giovani talenti: Giuseppe Arezzi, Maddalena Selvini e Flatwig Studio, primo appuntamento del format Emerging lines  promosso da Pianca & Partners nel nuovo hub (via Porta Tenaglia 7). Il meglio del design contemporaneo da Cambi Casa d’Aste (via San Marco 22) che, in collaborazione con Mr.Lawrence, porta per la prima volta a Milano una straordinaria selezione di designer difama internazionale come Nendo, Fernando e Humberto Campana, Sabine Marcelis, India Mahdavi, Richard Hutten e Zaha Hadid, presentati insieme ai nomi di talenti emergenti come Anna Aagaard Jensen, Diego Faivre e Tellurico.

Brera Design Week 2021: nuove aperture

Tra le nuove aperture, due spazi speciali tra loro diversi che ben rappresentano l’anima del distretto di Brera: oltre 600 metri quadrati di superficie espositiva distribuiti su due piani per il nuovo spazio pensato dal Gruppo Porcelanosa (piazza Castello 19), una realtà unica nel suo genere a disposizione sia dei privati che dei professionisti nel settore dell’architettura e dell’interior design, e Canvas Milano, nuovo progetto manifesto ospitato in un appartamento (via Solferino 42), nato dalla sinergia tra Thayse Viégas, fondatrice di Casa Canvas, e Nazarena Manenti. In occasione del Fuorisalone 2021 inaugura anche il suo primo showroom il brand Delvis (via Minghetti), che presenta la collezione firmata da Stefano Del Vecchio tra pezzi unici ed edizioni limitate.

Brera Design Week 2021: installazioni e mostre

Non solo designer e prodotti nel Brera Design District. Tra gli altri appuntamenti spiccano la mostra Between the Lines dedicata a Luigi Ghirri, curata da Sarah Cosulich e concepita per gli spazi di Casa Mutina Milano (via Cernaia 1); l’installazione Natural Capital di Carlo Ratti all’Orto Botanico di Brera (via Brera 28); e l'installazione Living the future Metropolies a firma di Maurizio Ricucci in arte EricsOne, pensata da Saucony Originals come opera pubblica (corso Garibaldi 71).

Brera Design Week 2021: i materiali delle nuove forme dell'abitare

Moodboard con campiture di colore alle pareti e inserti materici che, come quadri, offrono suggestioni e ispirazioni negli 850 metri quadrati dello spazio di Agape12 (via Statuto 12) grazie al progetto Mesh Topology, pensato come interpretazione del paesaggio domestico contemporaneo. Nuove geometrie nel progetto Tra le Righe sviluppato da Antonio Lupi, grafiche e pattern che cambiano il punto di vista sui materiali da rivestimento dell’ambiente bagno; mentre superfici in terra cruda, materiale naturale e antico dal forte valore estetico, sono protagoniste del progetto Boost Natural di Atlas Concorde (via San Marco 12). Anche da Fischbacher nuovi materiali al centro dell’allestimento nel nuovo spazio da poco inaugurato (via del Carmine 9), in questo caso tappeti sostenibili realizzati con un filato di poliestere ricavato da rifiuti plastici riciclati pescati nei mari. Il bronzo è protagonista in Bronze & Glass di Joachim Goertz, collezione di prodotti realizzati artigianalmente in Italia con tecniche della tradizione (via dell’Orso 12). Materiali naturali da ClassiCon, che presenta in anteprima la serie di lowboard Matéria del designer Christian Haas e design iconici del XX secolo di Eileen Gray, da Galleria Antonio Colombo(via Solferino 44). Il legno naturale fresato è protagonista dell’installazione di Enrico Colombo e Latho, pannelli che recuperano la tradizione per portare un nuovo stile nei progetti di interior design (largo Treves 2 angolo via Balzan). Marmo protagonista nella nuova collectible marble proposta da Marsotto Edizioni nel nuovo showroom disegnato da Nendo (largo Treves 2), uno spazio immersivo dove si possono trovare nomi importantidel design contemporaneo, come Konstantin Grcic, Jasper Morrison, Maddalena Casadei, Naoto Fukasawa, Nendo, Philippe Malouin, Ross Lovegrove, Studio Irvine, Thomas Sandell. Sempre il marmo è al centro del progetto da Materica, associazione culturale fondata nel 2020 da Marianna Galbusera, Gregorio Lioce e Lajdi Sulaj, con l'obiettivo di creare oggetti monomaterici, attraverso commissioni dirette, open call, eventi e mostre: 15 realtà diverse si confrontano con questo materiale nobile, da scoprire all’Unione Femminale Nazionale (corso Porta Nuova 32). Grafica applicata in modo decorativo e arte ripensata nello spazio domestico sono le caratteristiche della collezione esclusiva di wallpaper firmata da Londonarte proposta nel nuovo showroom disegnato dall’architetto Fabio Fantolino (piazza San Marco 4). Due nuovi showroom nel distretto di Brera anche per Jannelli e Volpi, un nuovo garden antistante le vetrine firmato da Clara Bona con allestimento curato da Rosalba Piccinni di Potafiori (corso Garibaldi 81). Infine, nuovi rivestimenti murali tessili tra materia, texture e colore dove protagonista è il filato, quello che propone Dedar con la sua nuova collezione.

Brera Design Week 2021: non manca il food

Per i food addicted è da segnalare l’installazione True to Food Garden Show di Signature Kitchen Suite (via Manzoni 47), che trasforma lo show-room in un giardino immersivo, inebriato dai profumi delle erbe aromatiche per rendere omaggio alla terra, alla natura e ai sapori più autentici. Un percorso che stimola i cinque sensi, a partire dal gusto: dal pop-up farm market sotto gli archi di Porta Nuova, fino alla degustazione a tema True to Food, omaggio agli ingredienti più semplici e genuini.

Brera Design Week 2021: distretto green

A Brera si celebra anche il verde in tutte le sue declinazioni con molteplici progetti che trasformano il distretto in oasi urbane: un maxi-allestimento immerso in una natura rigogliosa trasforma il sagrato e il chiostro della Chiesa di San Marco (via e piazza San Marco), con il meglio dell’outdoor design con Dot-Design Outdoor Taste; invece Visionnaire svela nel proprio showroom (piazza Cavour 3) un suggestivo allestimento denominato Insula su progetto di M2Atelier, che unisce architettura, natura e sogno, in dialogo con l’installazione al piano nobile della collezione di Alessandro LaSpada. C'è poi Insula delle Rose (via Goito 3) che presenta Propagation green, installazione che riflette sul nostro modo di vivere, i nostri spazi abitati e la forza costruttrice della natura.T radizione giapponese e influenze occidentali, infiner, a firma di Green Wise (via Palermo 5), che trasforma lo spazio in giardino con sentieri di ghiaia e isole di verde a proporre un modello dell’abitare che valorizza l’importanza della natura nell’ambiente domestico.

Brera Design Week 2021: tecnologia e sport

Tecnologia, sport e design si uniscono nella proposta della Neo Bike di Garmin Tacx, una soluzione tecnica per amanti delle due ruote che trova spazio nei migliori progetti di interior design, da vedere nello spazio di Sease(via Fiori Chiari angolo via Formentini).

Brera Design Week 2021: servizi

Tra i nuovi servizi pensati per i visitatori della Brera Design Week 2021 sono da segnalare cinque postazioni dedicate all’igienizzazione delle mani ad uso pubblico nel distretto grazie al progetto Forà di Joe Velluto per Lineabeta by Samo, realizzati in materiale post-consumo derivante da rifiuti urbani e postazioni info-point dedicate ai visitatori pensate in collaborazione con i Corrieri della Madonnina grazie a Bici Cargo personalizzate che si muovono nel distretto per raggiungere in modo sostenibile e puntuale il pubblico della Design Week.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.