Atm Milano, 1200 corse aggiuntive per la riapertura delle scuole: «ma non viaggiate nelle ore di punta»

Atm Milano, 1200 corse aggiuntive per la riapertura delle scuole: «ma non viaggiate nelle ore di punta»

Attualità Milano Lunedì 28 dicembre 2020

Milano - In vista della ripartenza del 7 gennaio 2021 con la prevista riapertura delle scuole superiori e delle altre attività, Atm Milano ha pianificato ulteriori potenziamenti per far fronte all’aumento di passeggeri. Le disposizioni del Dpcm del 3 dicembre 2020 hanno confermato il limite del 50% della capacità di riempimento dei mezzi e questa condizione rende indispensabile l’impegno di tutti per evitare situazioni di affollamento.

Atm Milano ha già programmato ulteriori misure straordinarie di potenziamento del servizio - anche con l’ausilio di numerosi bus turistici - con il massimo impegno operativo e organizzativo per il dispiegamento di tutti i mezzi e di tutte le persone disponibili. «Abbiamo incrementato il servizio al massimo delle potenzialità ma rispettare il limite così stringente del 50% di portata dei mezzi pubblici è possibile solo se tutti si atterranno al piano contenuto nel documento del tavolo istituzionale, vale a dire ricalibrando gli orari della città almeno fino al termine dell’emergenza sanitaria,» afferma Arrigo Giana, direttore generale di Atm Milano: «l’offerta di trasporto pubblico, che comunque abbiamo rafforzato notevolmente, è per sua natura molto rigida perché legata al numero di mezzi disponibili e ai limiti dei sistemi di sicurezza in metropolitana. Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti i clienti ai quali chiediamo di non utilizzare i mezzi nelle ore di punta se non necessario».

Nello specifico, in vista della riapertura delle scuole dal 7 gennaio 2021 è previsto un piano straordinario per gli studenti con oltre 800 corse aggiuntive al giorno e 60 bus navetta che serviranno 32 tra istituti e plessi scolastici milanesi più frequentati (ad esempio Cardano, Gentileschi, Molinari, Vespucci, Maxwell, Besta, Caravaggio, Verri, Einstein, Lagrange, Pareto, Russel, Galvani, Vittorini, Agnesi, Feltrinelli), oltre alle scuole situate fuori dal Comune nel primo hinterland (ad esempio gli Istituti Omnicomprensivi di San Donato, Corsico e Rho Passirana oppure il Liceo di San Giuliano).

Ulteriori potenziamenti riguardano l'incremento di bus turistici da utilizzare su altre 5 linee (in aggiunta alle 8 linee già servite da società terze negli ultimi mesi) in affidamento ad operatori privati. Questo consente di liberare mezzi Atm, da utilizzare per il potenziamento di 18 linee urbane e suburbane a elevata frequentazione con ulteriori 180 corse al giorno. In aggiunta, Atm Milano ha annunciato la riprogrammazione del servizio di alcune delle principali linee di forza (le linee 40, 45, 49, 57, 63, 67, 95, 325, ad esempio) per offrire complessivamente 160 corse in più in tutte le fasce orarie della giornata.

In metropolitana è confermato il potenziamento con 8 treni aggiuntivi nelle ore di punta, con l'obiettivo di portare al massimo numero di corse consentite nel rispetto dei vincoli esistenti in termini di flotta, personale e capacità tecnica dei sistemi di sicurezza.

In tutto sono oltre 350 le persone in campo per assistere e indirizzare i passeggeri nelle principali stazioni e fermate di Milano, luoghi scelti secondo flussi, interscambi e presenza di plessi scolastici. Nel frattempo è già partita la campagna Orari diversi per un obiettivo comune, per invitare tutti i passeggeri a non viaggiare, se non proprio necessario, nelle ore di punta tra le 7.00 e le 9.30, che rappresenta la fascia più critica già oggi al limite con la capacità dei mezzi al 50%. 

È stata ulteriormente intensificata anche l’attività di sanificazione diurna di tutti i mezzi con l’impiego di atomizzatori che vengono utilizzati alla fine di ogni corsa principalmente su treni e autobus. Nuovi interventi che si aggiungono al piano straordinario che Atm ha messo in atto fin dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, che già prevede una sanificazione quotidiana di tutte le superfici di contatto su treni, bus, tram e filobus, di tutte le stazioni e le banchine, utilizzando prodotti a base di candeggina/cloro, solventi, etanolo, acido paracetico e cloroformio. Tra attività notturne e diurne, sono impiegate 400 persone per sanificare i 1600 mezzi e tutte le 113 stazioni della rete metropolitana.

Prosegue inoltre l’installazione di nuovi dispenser di gel igienizzanti per le mani anche sulle banchine della metropolitana, che vanno ad aggiungersi ai 600 già presenti sulle linee di superficie più frequentate, in tutte le stazioni della rete metropolitana e presso gli Atm Point. Infine, non è mai superfluo ricordare che per viaggiare sui mezzi pubblici è obbligatorio indossare sempre la mascherina, responsabilità individuale di ogni passeggero. È importante indossarla correttamente, coprendo bene naso e bocca a bordo, in fermata, all’interno delle stazioni e in tutti gli spazi comuni.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.