Lombardia, ordinanza restrittiva dal 17 ottobre. Alcol e cibo all'aperto, scuole, sport: ecco cosa cambia - Milano

Lombardia, ordinanza restrittiva dal 17 ottobre. Alcol e cibo all'aperto, scuole, sport: ecco cosa cambia

Attualità Milano Sabato 17 ottobre 2020

Milano - I contagi in Lombardia continuano ad aumentare a ritmi preoccupanti e ad appena poche ore dall'ordinanza che vietava l'accesso di visitatori nelle Rsa, ecco una nuova ordinanza restrittiva che prevede forti limitazioni sulla vendita di alcolici, ma anche la sospensione degli allenamenti degli sport da contatto e la possibilità per alcune scuole di effettuare lezioni a distanza.

Ma andiamo con ordine. La nuova ordinanza 620 del 16 ottobre 2020 è stata firmata dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a integrazione del Dpcm del 13 ottobre 2020 (per gli aspetti non toccati dall'ordinanza restano dunque valide le norme generali contenute nel decreto governativo, a partire dall'obbligo di mascherina in ogni luogo, pubblico e privato, all'aperto e al chiuso, a meno di non essere totalmente isolati oppure di trovarsi esclusivamente insieme a conviventi) ed è valida dal 17 ottobre al 6 novembre 2020

Di seguito riportiamo le principali novità introdotte dalla nuova ordinanza in vigore in Lombardia dal 17 ottobre al 6 novembre 2020.

Misure anti-movida

A partire dal 17 ottobre 2020 in tutta la Lombardia le attività di somministrazione di alimenti e bevande, sia su area pubblica che privata (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie, chioschi) sono consentite fino alle 24.00. Dopo le ore 18.00 il consumo è consentito esclusivamente ai tavoli e dallo stesso orario è vietata la vendita da asporto di qualsiasi bevanda alcolica; resta invece sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio. Dalle ore 18.00 fino alle ore 6.00 del giorno successivo è vietata la consumazione di alimenti e bevande su aree pubbliche ed è prevista la chiusura dei distributori automatici di alimenti confezionati e bevande (solo se con accesso dalla strada). È sempre vietato il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico.

Sport di contatto e dilettantistici

La nuova ordinanza della Regione Lombardia prevede che dal 17 ottobre 2020 siano sospese tutte le gare, le competizioni e le altre attività, anche di allenamento, degli sport di contatto, svolti a livello regionale o locale - sia agonistico che di base - dalle associazioni e società dilettantistiche.

Sale giochi, scommesse e bingo

Tutte le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono sospese sull'intero territorio lombardo a partire dal 17 ottobre 2020. È inoltre vietato l’uso delle slot machine negli esercizi pubblici, commerciali e di rivendita di monopoli.

Scuole e didattica a distanza

L'ordinanza 620 del 16 ottobre 2020 tocca anche il settore istruzione: secondo le nuove norme vigenti in Lombardia le scuole secondarie di secondo grado e le istituzioni formative professionali di secondo grado devono organizzare le attività in modalità alternata tra distanza e presenza (sono escluse le attività di laboratorio). Alle Università è raccomandata la promozione della didattica quanto più possibile in tale modalità.

Vietato l'accesso alle Rsa

Come già anticipato dall'ordinanza 619 del 15 ottobre 2020, l’accesso alle strutture delle unità di offerta residenziali della Rete territoriale da parte di familiari, caregiver e conoscenti è vietato, salvo autorizzazione del responsabile medico ovvero del referente Covid-19 delle strutture (esempio: situazioni di fine vita) e, comunque sempre dopo rilevazione della temperatura corporea all’entrata e l’adozione di tutte le misure necessarie ad impedire il contagio.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.