A Milano una Walk of Fame con le impronte delle celebrità: dove si trova e perché è lì

A Milano una Walk of Fame con le impronte delle celebrità: dove si trova e perché è lì

Cultura Milano Giovedì 27 febbraio 2020

© Fabio Liguori/Mentelocale
Altre foto

Milano - C'è l'impronta della mano aggraziata di Sharon Stone (ve la ricordate in Basic Instinct?) e quella di Sylvester Stallone, possente proprio come Rambo. Non lontano, c'è anche l'impronta di Arnold Schwarzenegger, il Terminator degli anni Ottanta. Pochi passi e i ricordi si sprecano con l'impronta di Richard Dean Anderson, che ha fatto sognare i ragazzi con le puntate di MacGyver: un lusso mattutino che poteva permettersi solo chi era a casa con la febbre e non poteva andare a scuola. Non mancano le impronte di Ronn Moss, il mascellone di Beautiful, e quelle di Angela Lansbury, l'indimenticabile Signora in Giallo di Cabot Cove, dove il crimine ogni giorno è dietro l'angolo. Una Walk of Fame di tutto rispetto, ma ecco la sorpresa: non siamo a Hollywood, bensì... a Milano.

Che ci crediate o no, anche la città della Madonnina ha il suo marciapiede delle celebrità. Non l'avete mai notato? Tranquilli, non è poi così strano. Nel capoluogo lombardo, cultura e bellezza sono sotto gli occhi di tutti, ma le curiosità di Milano sono riservate a chi sa prendersi il tempo di cercare. Nascosta agli occhi di turisti e cittadini, con i portici che la proteggono dalla luce del sole, la Walk of Fame di Milano è un vero e proprio monumento alla tv, italiana e internazionale, testimone di un'epoca televisiva lontana, inevitabilmente persa

Come a Los Angeles, anche a Milano ci si può imbattere nelle impronte di personaggi famosi del cinema e dello spettacolo lasciate nel cemento. Da Sharon Stone a Francis e Sofia Coppola, da Sophia Loren a Kirk e Michael Douglas. Dalle mani di Pippo Baudo a quelle di Lorella Cuccarini; e poi quelle di Gerard DepardieuSophie Marceau, Joe PesciTony Curtis e Michael Keaton. Accanto alle impronte di celebrità italiane e internazionali ancora fra noi, vive poi il ricordo di due inseparabili come Sandra Mondaini e Raimondo Vianello e quello di chi ci ha lasciati troppo presto, come Patrick Swayze

Ma ecco le domande che tutti si staranno facendo: dove si trova la Walk of Fame di Milano? E perché si trova proprio lì? È visitabile liberamente oggi? Tutte queste domande hanno una risposta e una spiegazione. Pronti ad andare alla scoperta della Walk of Fame di Milano e lasciarvi andare ai ricordi? Ecco come trovarla e qualche curiosità in più...

Walk of Fame a Milano: dove si trova e come raggiungerla

Se vi aspettate di trovare la Walk of Fame di Milano proprio sotto i vostri occhi, magari in uno dei punti di interesse più conosciuti della città come piazza Duomo, siete fuori strada. Ma non perdetevi d'animo, la passeggiata delle celebrità non è poi così distante dal Duomo. 

La Walk of Fame di Milano si trova in largo Corsia dei Servi 21, in una piccola galleria situata dietro corso Vittorio Emanuele a pochissima distanza dal Duomo, tra piazza Fontana e corso Europa, tra le pizze di Gino Sorbillo e i caffè del bar Milano Centro. Se volete trovarla più facilmente, potete sempre aprire Google Maps e impostare la Walk of Fame di Milano come destinazione: sarà il vostro smartphone a portarvici.

La storia della Walk of Fame di Milano: perchè si trova lì

Perchè prorio largo Corsia dei Servi 21 per un pezzo di storia così importante come la Walk of Fame milanese? Perchè la scelta di un luogo così nascosto ai cittadini? Domanda legittima, ma una spiegazione c'è.

Largo Corsia dei Servi si trova infatti nelle vicinanze di corso Europa 5: qui sorgeva la sede di Tv Sorrisi e Canzoni, la rivista che nel 1992 ha dato vita alla famosa e ormai lontana Notte dei Telegatti. Proprio in occasione della kermesse, alle star presenti veniva chiesto di lasciare la propria traccia nel cemento, lì dove le ritroviamo oggi.

Walk of Fame di Milano a rischio: una pagina Facebook per salvarla dal degrado

Ecco la risposta alla terza domanda: oggi la Walk of Fame milanese è visitabile gratuitamentenon sono necessari biglietti per visitarla, anche perchè nessuno protegge la zona che ospita questo pezzo di storia. Proprio per questo motivo, la Walk of Fame di Milano oggi è in un apparente stato di degrado

Alcune impronte sono coperte dai tavolini del bar che si trova in quella zona, altre sono in stato di usura. Per questo, è nata la pagina Facebook Salviamo la Walk of Fame di Milano, che invita a rendere vivo quell'angolo nescosto della città meneghina e valorizzare un'opera che si sta perdendo.

Potrebbe interessarti anche: , Sere Fai d'Estate 2020: luoghi aperti in Lombardia, date e prezzi , Riapre il Bosco Manzoniano: a Cormano la nuova area naturalistica del Parco Nord Milano , Itinerari in Lombardia: tra laghi e montagna, tante idee per una gita in provincia di Brescia , LidoBam, la spiaggia di Porta Nuova: info, orari e prezzi per la Biblioteca degli Alberi in versione beach , Villa Arconati 2020, niente festival ma è aperto il giardino storico: orari e biglietti per visitarlo

Fotogallery

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.