Spirit de Milan, quando riapre? La convenzione del Comune per la nuova vita del locale - Milano

Attualità Milano Spirit de Milan Giovedì 31 ottobre 2019

Spirit de Milan, quando riapre? La convenzione del Comune per la nuova vita del locale

Milano - Giovedì 31 ottobre 2019 la giunta di Milano ha approvato la delibera che detta le linee di indirizzo politico per il convenzionamento del progetto culturale Spirit de Milan, il locale che dal 2015 ha trasformato l'ex fabbrica delle Cristallerie Livellara - in zona Bovisa - in una balera swing.

Forzatamente chiuso «per burocrazia» dal 19 settembre, lo Spirit de Milan vede dunque riavvicinarsi il giorno della sua riapertura. Dopo oltre un mese di serrande abbassate in attesa che si sbloccasse l'iter per il rinnovo della licenza, lo Spirit potrà riaprire, anche se a quanto pare non sarà esattamente come prima.

Il riconoscimento da parte dell’amministrazione del valore creativo e ricreativo, sociale e culturale del progetto, già consolidato in Italia e all’estero, consente la stipula di una convenzione di durata pari alla vigenza del contratto di affitto - e quindi fino a giugno 2023 - con possibilità di rinnovo per ulteriori sei anni.

Gli obiettivi e i contenuti della convenzione sono finalizzati a promuovere la cultura milanese, il teatro, la poesia e la musica in tutte le sue forme - dallo swing al jazz, dal pop al cantautorato - a rivitalizzare la stagione del cabaret che tanto ha caratterizzato la storia artistica recente di Milano, a far sì che lo Spirit de Milan diventi sempre più luogo di aggregazione e socialità, di incontro e condivisione, a partire dagli abitanti del quartiere Bovisa. Per questo si prevede un prezzo accessibile per tutte le iniziative a pagamento, in linea con i prezzi fino ad ora già applicati.

La convenzione prevede almeno 20 giornate all’anno per attività a cura del Comune di Milano, o da esso sostenute, e altre 5 giornate per iniziative del Municipio 9. La convenzione, inoltre, riguarda esclusivamente gli spazi dedicati all’attività di promozione culturale e di spettacolo dello Spirit de Milan (circa 1200 mq):  resta pertanto esclusa l’area destinata ad attività commerciale - ovvero il ristorante - per la quale è in corso il procedimento amministrativo relativo al cambio di destinazione d’uso.

Potrebbe interessarti anche: , Oltre 20 mila alberi in arrivo a Milano. Obiettivo 100 mila nel 2020 e 3 milioni nel 2030 , Come cambia piazzale Baiamonti: una nuova piramide tra filari di alberi e mura spagnole , Nel futuro del PalaSharp ci sono le Olimpiadi: «tornerà ad essere luogo dello sport e della musica» , Fridays for Future Milano: dentro al movimento che vuole cambiare il sistema , Maltempo a Milano: ecco il nuovo sistema di avvertimento gratuito per conoscere le allerte

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.