Teatro Martinitt, la stagione 2019/2020 salpa con l'Immaginazione in movimento: le commedie e la danza - Milano

Teatro Milano Teatro Cinema Martinitt Martedì 23 luglio 2019

Teatro Martinitt, la stagione 2019/2020 salpa con l'Immaginazione in movimento: le commedie e la danza

© facebook.com/OurContemporaryBallet

Milano - biglietti per la stagione 2019/2020 del Teatro Martinitt di Milano sono comodamente acquistabili on line su happyticket.


La nuova locandina del Teatro Martinitt spiega le vele verso orizzonti inesplorati. La stagione 2019/2020 si imbarca a suon di Immaginazione in movimento, passando attraverso volti noti e grandi promesse, new entry e vecchi amici. In scena, come sempre, il gioco della vita.

Tra i grandi ritorni a Milano nella famiglia del Martinitt ci sono Marco Morandi, Milena Miconi, Corrado Tedeschi, Guenda Goria, Anna Zago, Barbara Bertato, Alfredo Colina, Nicola Pistoia, Claudia Ferri e intere compagnie che qui hanno raccolto consensi, ma non manchano in cartellone anche nuovi nomi e talenti emergenti.

È dunque la barca la metafora simbolo che guida la proposta teatrale di via Pitteri 58 per questa decima stagione. Un invito a sospingere l’immaginazione verso lidi inesplorati, a seguire il vento della fantasia, ma anche un auto-augurio del teatro Martinitt, nella sua decima stagione, a viaggiare e osare sempre oltre.

Due i filoni di questa locandina: da un lato la danza, con la rassegna Dance Explosion, dall'altra la prosa, con una selezione di commedie divertenti e intelligenti al tempo stesso, che intendono far luce sull’animo umano in un pot-pourri di equivoci e malintesi, bugie e promesse, fantasmi e miraggi, parenti (ma anche colleghi) serpenti, convivenze obbligate e disperate, amicizie troppo strette e parentele non preventivate.

Dance Explosion 2019

La stagione del Teatro Martinitt si apre, dal 13 al 22 settembre, con la rassegna di danza Dance Explosion. Vetrina di esperimenti culturali, il palco accoglie le performance più innovative anche in fatto di danza, con sei spettacoli in locandina per una vera e propria esplosione di generi e interpretazioni uniche.

Si comincia con la danza contemporanea di Trip Movin' Beat della compagnia Danza e Musica Movin’Beat, un omaggio a tratti grottesco e stilizzato a Fernando BoteroFrida Kahlo e Pablo Picasso (venerdì 13 settembre). I Jumpin’Joe & Friends portano in scena Me gusta mucho. Ritmo latino poliedrico, un eclettico show dove il tip tap incontra la salsa, la bachata e le percussioni afro-caraibiche (sabato 14 settembre).

Domenica 15 al Martinitt la Compagnia Collettivo Trasversale presenta Body Things, uno studio del corpo come significante da riempire di volta in volta, fra pulsioni carnali e narrazione epica. Venerdì 20 Dance Explosion prosegue con una tripletta: la compagnia Arkè Contemporary Dance si esibisce nel Trittico d'autore, composto da The Blue Hour (2018), Bach in Motion (nuova creazione), Feeling Good (nuova creazione).

La Bagart Ballet Company porta poi al Martinitt un omaggio al teatro-canzone milanese con A Tutto Gaber: sette poliedrici e plastici danzatori rileggono la poesia, i monologhi, le canzoni del cantautore (sabato 21 settembre). Domenica 22 si conclude infine la prima parte della stagione dedicata alla danza con Maternity, lo spettacolo dell'Our Contemporary Ballet che ripercorre l'aspetto antropologico della maternità sfruttando l'immagine dell'albero della vita.

Prosa: le commedie

La stagione 2019/2020 del Martinitt si apre con la commedia Se devi dire una bugia è meglio dirla grossa di Ray Cooney, con adattamento e regia di Matteo Vacca. In scena dal 26 settembre al 13 ottobre, questa produzione Politeama narra vizi e ipocrisie dei nostri tempi ambientati... nella camera di un Grand Hotel. Segue, dal 17 ottobre al 3 novembre L'ex marito in busta paga, spettacolo di Éric Assous dove Guenda Goria e Anna Zago dimostrano al pubblico quanta memoria abbia la sete di vendetta di una ex moglie (produzione Teatro degli Incamminati/Theama Teatro).

Dal 28 novembre al 15 dicembre il copione vincitore del Premio Una commedia in cerca di autori 2018 di Riccardo Mazzocchi con la regia di Roberto Marafante, Per favore non uccidete Cenerentola: la tenera storia di un padre vedovo e della sua sindrome da nido vuoto (produzione La Bilancia). Barbara Bertato e Alfredo Colina portano in scena dal 19 dicembre al 5 gennaio E-levati e lavati, esilarante commedia che racconta l'amore visto da due sconosciuti in un ascensore bloccato. Produzione Teatro Binario 7.

Il cartellone di gennaio prosegue, dal 9 ale 26, con Uno di voi scritto e diretto da Roberto Marafante. Tre uomini e una gravidanza: chi sarà il padre? (produzione La Bilancia). Milena Miconi torna al Martinitt dal 30 gennaio al 16 febbraio e si interroga riguardo l'esistenza de L'uomo perfetto, in una produzione La Bilancia  di Mauro Graiani e Riccardo Irrea con la regia di Diego Ruiz.

La commedia scritta e diretta da Piero Ferrarini Obbligo di (in)fedeltà (produzione di Teatro Aperto/Teatro Dehon) ci riporta invece ai giorni nostri, con uno scandalo sessuale che coinvolge un noto produttore di Hollywood. In scena dal 20 febbraio all'8 marzo. Produzione Andrea Maia/Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli.

Quattro cuori (più o meno inariditi) e una capanna sono al centro di La casa di famiglia, spettacolo di Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli in cartellone al Martinitt dal 12 al 29 marzo (produzione Andrea Maia/Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli). Debora Caprioglio e Corrado Tedeschi tornano invece protagonisti dal 2 al 19 aprile con Notte di follia, una produzione La Contrada che mescola due sconosciuti, un bar e qualche drink di troppo.

Mors tua, vita mea. Così pensano i protagonisti di Morta zia, la casa è mia (produzione La Bilancia di Gianni Quinto con la regia di Marco Simeoli), la commedia in scena dal 23 aprile al 10 maggio che racconta le vicende di un'eredità travagiata e contesa fra quattro nipoti. Chiude infine la stagione di prosa 2019/2020 del Teatro Martinitt lo spettacolo Gli amici non hanno segreti, dal 14 al 31 maggio, una produzione S.M. ART di e con Antonello Costa tutta incentrata sull'amicizia e sui suoi non detti.

Maggiori informazioni e biglietti sono reperibili e acquistabili cliccando sui singoli spettacoli del cartellone del Martinitt qui riportati. Per info su abbonamenti e convenzioni contattare la biglietteria del Teatro allo 02 36580010 o scrivendo all'indirizzo email. Orari della biglietteria: dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 20.00. Domenica chiusa (ad eccezione di domenica 15 e 22 settembre 2019 dalle 15.00 ale 20.00). Chiusa dal 28 luglio al primo settembre 2019.

Potrebbe interessarti anche: , Capodanno Milano 2020 a teatro. Spettacoli, musica e commedie con brindisi: orari e biglietti , Invito a Teatro: un regalo diverso e originale per un Natale spettacolare , Tutte le novità di Invito a Teatro 2019/2020, lo storico abbonamento milanese , EcoTeatro, salvare l'ambiente è uno spettacolo: a Milano la prima rassegna a impatto zero , Pacta, la stagione 2019/2020: un insolito palcoscenico tra donne, scienza e teatro per ragazzi

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.