Telecamere nascoste in hotel e b&b: come difendersi - Magazine

Telecamere nascoste in hotel e b&b: come difendersi

Attualità Magazine Lunedì 19 settembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - La notizia ha dell'incredibile. Secondo un recente sondaggio, l'11% degli utenti di Airbnb, noto sito di prenotazione di appartamenti e bed and breakfast, ha sperimentato la presenza, negli alloggi, di telecamere nascoste. Un dato allarmante, che sembra destinato a crescere in futuro, grazie alle possibilità di occultamento delle microcamere, sempre più piccole e potenti.

Simili comportamenti hanno, alla base, motivazioni differenti. Ci sono i maniaci della sicurezza, i curiosi, i guardoni. In ogni caso, la legge parla chiaro: riprendere qualcuno a sua insaputa è illegale. La presenza di telecamere di sorveglianza andrebbe segnalata. Purtroppo, però, non sempre accade.

È di questi giorni la notizia di un 42enne arrestato per aver spiato 38 donne con l'ausilio di una microcamera nascosta in una bottiglia d'acqua piazzata in bagno.

Come difendersi in simili casi? Prima di rispondere a questa domanda, occorre chiarire il funzionamento delle microcamere.

Come funzionano le micro telecamere spia

Con questo termine si indicano mini videocamere capaci di trasmettere immagini a distanza illimitata (tramite wifi) o di registrarle su supporti di memoria (micro SD) grazie a un video registratore digitale integrato (DVR). Le microcamere wifi possono essere controllate da remoto tramite app per cellulare o tablet.

Indipendentemente dalla connettività, le versioni professionali di questi dispositivi sono dotate di ottiche estremamente piccole, dette in gergo “pinhole”, molto difficili da individuare ad occhio nudo.

Esistono, inoltre, microcamere occultate in oggetti di uso comune (piante, cornici, penne, alimentatori di corrente, orologi). In ragione delle dimensioni assai ridotte, i modelli non occultati possono essere nascosti in prese della corrente, interruttori, dietro quadri, specchi, ante.

Le funzionalità variano: rilevazione di movimento, calore corporeo, infrarossi. A seconda dei modelli, le spycam possono essere nemici davvero insidiosi.

Come individuare telecamere nascoste

Tanto per cominciare, il consiglio è quello di procedere con una ispezione visiva degli ambienti, bagni inclusi. Può essere utile adoperare la torcia dello smartphone, soprattutto per scandagliare gli angoli più nascosti.

La tecnologia offre alcune soluzioni utili anche ai non professionisti, ma attenzione. Gli store Android e iOS traboccano di app per cellulari e tablet che promettono di rilevare ogni sorta di telecamera nascosta. Come? Sfruttando la fotocamera dello smartphone per individuare le ottiche delle spycam. Oppure rilevando le frequenze di trasmissione (utile nel caso di modelli wifi).

L'efficacia di queste app, ovviamente, è limitata. Un telefono cellulare, per quanto di ultima generazione, non è un rilevatore di microspie. Sono questi ultimi i dispositivi pienamente efficaci, adoperati dai tecnici esperti in contro sorveglianza (TSCM) nelle bonifiche elettroniche.

In commercio esistono numerosi modelli di rilevatori di telecamere spia nascoste adatti a tutte le esigenze. Si tratta di dispositivi in grado di individuare anche le ottiche più piccole, sfruttando la riflessione della luce da parte delle lenti. Alcune tipologie di rilevatori analizzano le frequenze di trasmissione, per trovare i dispositivi wifi attivi.

La potenza non necessariamente corrisponde a una complessità di utilizzo. Alcuni di questi apparati sono assai maneggevoli, di dimensioni compatte, pensati anche per utenti non esperti e venduti a un prezzo abbordabile.