Cos'è un fusibile? - Magazine

Cos'è un fusibile?

Attualità Magazine Giovedì 5 maggio 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - La capacità di trasporto di corrente di un conduttore è il limite di progettazione di un circuito, che non deve essere deliberatamente superato. C'è però una situazione nel mondo dell'elettronica in cui questo superamento è effettivamente assunto. Questo è il caso dei fusibili - sono progettati per funzionare proprio in una situazione in cui nessun altro conduttore dovrebbe. 

Cos'è un fusibile? Quali tipi di fusibili esistono? Quali scegliere in un progetto? Scoprirete tutto questo e molto di più sui fusibili nel nostro articolo di oggi.

Cos'è un fusibile e come è costruito?

Un fusibile è un componente elettrico di sicurezza, come suggerisce il nome. È incorporato in una piastra conduttiva come un elemento del circuito che è progettato per fondere, interrompendo così il circuito se registra il verificarsi di una corrente eccessiva. I fusibili sono collegati in serie con il componente, o i componenti, che devono essere protetti dal flusso di corrente eccessiva. Quando un fusibile salta, l'intero circuito è interrotto e il flusso di corrente attraverso i componenti del sistema che dovrebbero essere protetti si ferma. È importante notare che, essendo montato in serie, un fusibile che è collegato a una sezione di un circuito parallelo non influisce (come può essere abbastanza ovvio), sulla corrente che scorre nei rami che non dipendono dal fusibile in questione.

Per impostazione predefinita, un sottile pezzo di filo, il collegamento del fusibile, è posto nella guaina protettiva. Questo design è utile in quanto riduce al minimo il rischio di arco, che può verificarsi se il filo si brucia improvvisamente. Una tale situazione può verificarsi quando ci sono forti correnti di picco. Per i piccoli fusibili automobilistici, il coperchio è trasparente, permettendo l'ispezione visiva dell'elemento fusibile. Nelle installazioni domestiche, erano comunemente usati fusibili a vite con un corpo di vetro e una sottile e stretta striscia di lamina metallica all'interno. Dato che siamo sui tipi di fusibili, passiamo alla prossima parte di questo articolo - i tipi di fusibili.

Tipi di fusibili disponibili sul mercato

I tipi di fusibili sono abbondanti. Questo è dovuto in parte al fatto che sono parte integrante di qualsiasi circuito elettrico, e questi, come sappiamo, ci circondano da tutte le parti. Tuttavia, ci sono tre tipi principali di fusibili e ne parleremo oggi.

Fusibili

Il primo di questi è il fusibile. La loro funzione, come quella di qualsiasi fusibile, si basa sul fatto che sono responsabili solo del circuito elettrico, in una situazione in cui la corrente che li attraversa supera un certo valore. Quando questo accade, la temperatura dell'elemento fusibile che è contenuto nella cartuccia, che a sua volta è parte integrante del conduttore, aumenta. Quando il fusibile si fonde, il circuito elettrico perde contemporaneamente la continuità, con conseguente interruzione del flusso di corrente. 

Fusibili di sovratensione

Il secondo tipo di fusibili discussi oggi sono i fusibili di sovratensione. I fusibili di sovratensione non sono altro che quelli che vengono comunemente chiamati spine. Sembrerebbe che possiamo ancora trovarli solo in vecchi impianti elettrici, in vecchi condomini o edifici. La verità è che vengono utilizzati anche nelle nuove installazioni elettriche. Il loro uso può aiutare ad evitare di bruciare i cavi che si trovano nelle pareti. È importante che rendano più difficile che l'impianto elettrico prenda fuoco se è sovraccarico.

Fusibili a corrente residua

L'ultimo tipo sono i fusibili a corrente residua. Si tratta di conduttori che attualmente sono i più usati nelle installazioni elettriche. La loro caratteristica è che proteggono dalle scosse elettriche. Quando la quantità di corrente che entra nel circuito non è uguale alla quantità di corrente che lo lascia, il fusibile chiude il circuito.