Piste da sci: impianti aperti dal 18 gennaio. Le regole - Magazine

Piste da sci: impianti aperti dal 18 gennaio. Le regole

Fitness Magazine Giovedì 7 gennaio 2021

© pixabay.com

Magazine - È ufficiale: le piste da sci riapriranno il 18 gennaio 2021. L'ordinanza firmata dal ministro della salute Roberto Speranza ha spostato la data di riapertura delle piste da sci rispetto a quella prevista inizialmente per il 7 gennaio a causa del nuovo aumento di contagi.

La certezza della nuova data di apertura delle piste da sci permetterà agli operatori di mettersi in linea con le direttive del Comitato tecnico scientifico.

In realtà restano ancora molti dubbi sulla riapertura delle piste da sci, legati soprattutto ai criteri con cui verranno colorate le zone d'Italia: nelle regioni che saranno dichiarate zona arancione o rossa, gli impianti da sci non potranno riaprire e, se aperti in precedenza, dovranno chiudere.

Piste da sci: impianti, le nuove regole

Il Cts (Comitato tecnico scientifico) ha già dato delle indicazioni che gli operatori dovranno rispettare per poter riaprire gli impianti sciistici in sicurezza, con nuove norme per quanto riguarda le funivie, le cabinovie, le prenotazioni e l'uso degli skipass.

Il flusso di persone sugli impianti di risalita è uno dei nodi principali per quanto riguarda le nuove indicazioni del Cts, perché cabinovie e funivie possono essere equiparate ai mezzi pubblici, come un autobus o una metropolitana: la portata delle cabinovie e delle funivie dovrà essere ridotta del 50%.

Anche l'ingresso degli sciatori agli impianti dovrà essere contingentato e a numero chiuso. Per questo motivo probabilmente si dovrà pensare a un sistema di prenotazioni per chi vorrà accedere agli impianti sciistici.

Queste sono solo delle prime indicazioni da parte del Cts, ma gli operatori attendono un protocollo vero e proprio, che permetta loro di aprire gli impianti in sicurezza.