10 film usciti in digitale anziché in sala - Magazine

10 film usciti in digitale anziché in sala

Teatro Magazine Giovedì 7 maggio 2020

© afra32_pixabay.com

Magazine - Il Covid19 ha certamente segnato le vite dell’intera popolazione mondiale in questi primi mesi del 2020. Anche il mondo del cinema ha subito un grande colpo dall’emergenza sanitaria, portando a riorganizzare le distribuzioni di molti titoli in uscita in questi mesi. Numerosi sono stati i film che hanno vista posticipata la data d’uscita in sala. Molti altri, però, hanno avuto la fortuna (se così vogliamo chiamarla) di esser distribuiti in Italia direttamente in formato digitale in alcune delle piattaforme più note, tra le quali Amazon Prime Video, Netflix, Chili, Sky e tante altre.

In questo articolo vi indichiamo quali sono i film usciti in digitale più interessanti, differenziando la lista con film di diverso genere e soprattutto visibili in diverse piattaforme. Dalla commedia al thriller, passando per l’animazione e il dramma: 10 film per tutti i gusti, non usciti al cinema ma da vedere in digitale direttamente sul vostro divano!

Bombshell – La voce dello scandalo

Uno dei titoli più apprezzati della stagione, ben accolto da pubblico e critica. Bombshell – La voce dello scandalo, candidato a numerosi premi Oscar, è uno di quei film imperdibili sia per il contenuto che per la messa in scena. Diretto da Jay Roach (Candidato a sorpresa, Ti presento i miei), vanta un cast d’eccezione capitanato da un trio di protagoniste superlative: Charlize Theron, Nicole Kidman e Margot Robbie. La storia è narra delle delicate vicende all’interno della redazione di Fox News. Una storia di abusi, molestie e di giochi di potere, nella quale bisogna guardarsi alle spalle perché chiunque potrebbe essere il nemico. In quel delicato clima, alcune donne prenderanno in mano la situazione provando a capovolgere lo status di intoccabili delle figure ai piani alti.

Bombshell è inserito nella lista dei film più attesi del 2020 del sito filmpost.it. Il film, anche grazie a delle prove attoriali fenomenali, riesce a immergerci nel migliore dei modi nello scandaloso mondo dietro le quinte delle emittenti televisive. E lo fa grazie ad uno stile dinamico, con un ritmo sempre altissimo e una verve che fa sì che lo spettatore non molli mai la presa sulla storia e i suoi protagonisti. Il film, non potendo uscire in sala, è disponibile direttamente su Prime Video.

Emma

Tra i film che avrebbero dovuto godere della distribuzione in sala c’è Emma, trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Jane Austen. L’opera, una commedia romantica dai toni grotteschi, allieta e affascina con la sua energia vitale che permette di sorridere ma, allo stesso tempo, di riflettere sulla natura delle relazioni. L’opera prima della regista, ex fotografa, Autumn de Wilde, è un divertente spaccato della vita di una giovane donna che adora far conoscere e sposare le proprie amiche. Ma ben presto si renderà conto che anche lei, cinica e altezzosa, non è immune dal magico effetto dell’amore.

In un’Inghilterra ottocentesca ricreata perfettamente e una fotografia dai colori pastello, tutto in questo film sembra ben congegnato e messo insieme. La colonna sonora e una regia sempre attenta alla messa in scena sono tra le tante note positive di un film che tiene vivo l’interesse per tutta la sua durata. Ma le vere attenzioni sono tutte per Anya Taylor-Joy, protagonista che riesce a reggere da sola tutto il film, attraverso l’ottimo linguaggio del corpo e delle espressioni del viso. Una commedia leggera, che allieterà e garantirà risate grazie alle situazioni al limite dell’imbarazzante e che pone l’accento sull’interessante punto di vista strettamente femminile.

The Hunt

Immaginate di ritrovarvi, senza sapere come, imbavagliati in un parco sconosciuto. D’un tratto qualcuno inizia a darvi la caccia e presto scoprirete di essere le vittime di un cruento gioco. The Hunt, nuovo film di Craig Zobel, inizia proprio così: con una misteriosa caccia all’uomo piena di colpi di scena. Il film è scritto da Damon Lindelof (Lost, Watchmen, The Leftovers) e Nick Cuse, due firme che donano spessore ad una sceneggiatura che fonda le proprie radici su un’importante messaggio socio-politico, citando maestri come Orwell.

Ma non è tutto, perché The Hunt si rivela un film sorprendente soprattutto per i toni con i quali si mette in mostra. Un mix di generi che coinvolge pienamente e diverte, tra splatter e umorismo nero. Nel cast alcuni nomi di spicco come Betty Gilpin, l’attrice due volte premio Oscar Hilary Swank e Emma Roberts. Il film è certamente tra i più interessanti da vedere in digitale direttamente a casa vostra, con una buona dose di tensione ma certamente tra i più irriverenti della stagione. Attenti, però, a non tralasciare l’importante tematica con la quale la sceneggiatura gioca: più di uno spunto di riflessione sulla società contemporanea e sull’identità di vittima e carnefice.

Tornare a vincere

Da molti criticato nel corso degli anni, soprattutto per le sue abitudini fuori dal set, Ben Affleck è certamente tra le personalità più interessanti del cinema contemporaneo. E Tornare a vincere, titolo del film di cui parliamo ora, sembra proprio adatto alla sua situazione: il film, infatti, lo vede protagonista di una delle performance più intense e convincenti della sua carriera; certamente la migliore degli ultimi anni. Il film diretto da Gavin O’Connor è tra i titoli arrivati direttamente negli store digitali nell’ultimo periodo e sicuramente è uno di quei prodotti da non perdere.

Un film sullo sport e sulla forza d’animo cucito addosso al suo protagonista, che utilizza il dramma non per impietosire ma per imprimere forza a una bella storia di consapevolezza. La vicenda è quella di Jack Cunningham, operaio in un cantiere e alcolizzato. Separato già dalla moglie e privo di basi solide nella propria vita, l’uomo trova una possibilità di riscatto grazie ad un’offerta di lavoro incredibile: allenare la squadra di basket della scuola che da giovane aveva frequentato. Quando però tutto sembra andare nel migliore dei modi, i fantasmi del passato torneranno a tormentare Jack, rendendo più difficile la sua strada verso il riscatto.

Tornare

Anche il cinema italiano è stato sensibilmente colpito dall’epidemia e molte delle opere cinematografiche hanno visto la loro distribuzione spostarsi dalla sala alle case degli spettatori. Tra essi il nuovo film di Cristina Comencini, presentato alla scorsa Festa del Cinema di Roma. Il film, girato a Napoli, segna il ritorno della collaborazione - dopo La bestia nel cuore, del 2005 -  tra la regista e Giovanna Mezzogiorno: quest’ultima interprete di un ruolo decisamente intenso. Tornare, questo il titolo del film, è un thriller psicologico che si sviluppa attraverso l’intricato labirinto della mente di una donna.

Alice torna a Napoli dopo esser andata via per realizzarsi, come giornalista, negli Stati Uniti. L’avvenimento che ha permesso il suo ritorno è la morte del padre. Dopo il funerale la donna deciderà di fermarsi nella città, iniziando un viaggio nella propria psiche che la porterà a dubitare del suo passato e delle certezze sulle quali aveva costruito la sua vita. Ad aiutarla un’altra Alice, la sua versione 18enne che la accompagnerà in un percorso di autocoscienza, svelando importanti retroscena e traumi del suo passato.

L’uomo invisibile

Una delle opere cinematografiche più attese dell’anno era sicuramente la nuova versione de L’uomo invisibile, classico della letteratura di fantascienza di cui fu realizzata, nel 1939, una prima trasposizione cinematografica. Questo nuovo esperimento, firmato da Leigh Whannell, rivisita il romanzo originale e il primo film capovolgendo il punto di vista sulla storia. Protagonista, infatti, è Cecilia Kass (interpretata da una formidabile Elisabeth Moss), donna che dopo aver superato numerosi traumi si troverà ad esser perseguitata dal suo ex. Cecilia, però, non riesce a vedere l’uomo ma a percepire benissimo la sua presenza, convincendosi così dell’invisibilità del suo stalker e mettendo a repentaglio la sua stessa sanità mentale.

Una versione moderna e uno sguardo interessante da parte della vittima e non più del carnefice. Ma soprattutto uno sguardo femminile che sposta l’attenzione delle vicende narrate verso importati e delicate tematiche contemporanee. L’uomo invisibile dimentica le tinte dark e horror per virare verso un dramma ad altissima tensione, in cui nulla è dato per scontato. Certamente tra i migliori film da vedere in digitale, con una protagonista eccezionale e un coinvolgimento assicurato.

Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge

Tutti i generi cinematografici in questa breve lista dei migliori film arrivati in digitale anziché in sala. Anche l’animazione ha giocato il suo ruolo, con l’uscita in tutti gli store digitali di Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge. Il film animato, diretto da Ethan Spaulding, è tratto da una delle saghe videoludiche più violente e amate di sempre: quella, appunto, di Mortal Kombat. Di certo il prodotto non è il più adatto ai più piccoli, tra scontri e brutali sequenze splatter. Uno dei film d’animazione più violenti di sempre ma mai lasciato al caso. L’azione è sempre spettacolarizzata e coinvolgente, adatta ai fan della saga ma anche agli amanti di un genere più “spinto” nella sua messa in scena.

Il film è una sorta di reboot delle vicende narrate nei videogiochi e proprio a questi ultimi guarda nella sua proposta filmica. Le scelte dell’animazione e del comparto visivo tengono fede al prodotto originale e non fanno rimpiangere la scelta della trasposizione, in attesa del live-action atteso per il prossimo anno. Sicuramente non adatto a tutti ma tra i film d’animazione più interessanti e particolari dell’anno, arrivato direttamente in digitale!

The Lovebirds

Uno dei tantissimi film che non godranno della distribuzione nelle sale cinematografiche italiane è The Lovebirds, film di Michael Showalter (The Big Sick) con protagonisti Issa Rae (Awkward Black Girl) e Kumail Nanjiani (Silicon Valley). La storia è quella di una normale coppia che finisce incredibilmente coinvolta in un caso di omicidio. I colpevoli dell’omicidio sembrano esser proprio i due, che però non hanno intenzione di pagare per un crimine che sembra non abbiano commesso: inizia così, in una folle notte, la ricerca del vero assassino. Tutto per salvare la pelle e la relazione.

Il film segna una nuova collaborazione tra il regista e Kumail Nanjiani (prossimo protagonista del film Marvel Gli Eterni) dopo The Big Sick. La scatenata commedia si preannuncia divertente, sgangherata e fuori dagli schemi. Le risate saranno assicurate su Netflix: infatti, il colosso dello streaming distribuirà il film a fine maggio, permettendo così ad una delle commedie più attese del 2020 di trovare finalmente un’adeguata distribuzione.

Bloodshot

Anche i cinecomics approdano in digitale, soffrendo decisamente rispetto all’impatto visivo che poteva garantire la sala ma trovando in questo tipo di distribuzione un’ancora di salvezza. Bloodshot, diretto da Dave Wilson, è l’adattamento cinematografico delle storie a fumetti della Valiant Comics e del suo eroe (Bloodshot, da cui per l’appunto prende il titolo il film), apparso per la prima volta nel 1992 e visto come una sorta di antieroe sulla scia di personaggi come Deadpool. Ad interpretarlo c’è Vin Diesel, affiancato da Eiza Gonzalez e Toby Kebbell.

Il prodotto è il più classico film sulle origini di un eroe e certamente garantisce azione e intrattenimento, garantendo spettacolo. Un film che certamente poteva ambire a esser più spinto, osare maggiormente con gli elementi più violenti e dare alla storia qualcosa di nuovo e non visto nei precedenti film dello stesso genere. Però Bloodshot, considerati i film usciti in digitale e non in sala, è sicuramente una proposta da tenere in considerazione per passare un’ora e mezza diversa insieme ad un film d’azione che intrattiene piuttosto bene, con una storia di libertà, potere e vendetta.

D.N.A. – Decisamente non adatti

Abbiamo già parlato di Italia e delle produzioni del nostro paese in questo articolo, facendo riferimento al thriller psicologico della Comencini. Ma non solo Tornare. Tantissime altre opere, più leggere nel contenuto, hanno trovato spazio in digitale. Tra esse la commedia con il duo comico Lillo e Greg (oltre che con Anna Foglietta), amato dal pubblico, diretta proprio dai due interpreti, al loro esordio dietro la macchina da presa. D.N.A. – Decisamente non adatti narra le vicende di due ex compagni delle elementari, molto diversi l’uno dall’altro.

I due, dopo essersi rincontrati da adulti, decidono di scambiarsi i codici genetici per migliorare l’uno la vita dell’altro. Ma entrambi si dimostreranno non solo incapaci con il mezzo scientifico e tecnologico ma, per altro, totalmente inadatti alla loro nuova vita. Un film che garantisce divertimento, grazie a due tra i comici più amati dal pubblico italiano e a una storia gradevole che riesce ad intrattenere durante tuttala sua durata. Risate assicurate senza uscire da casa, da gustare in digitale sul proprio divano!

Potrebbe interessarti anche: , Maratona per il Teatro su Rai5, in attesa che torni dal vivo. Il programma , Netflix: i 3 film da vedere a casa ai tempi del Coronavirus , Il Coronavirus ferma le soap opera: da Beautiful al Posto al sole stop alle riprese , Coronavirus, fare teatro nonostante la chiusura: chi, come, dove

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!