Coronavirus, da Amazon solo beni di prima necessità: quali articoli si possono ordinare? - Magazine

Coronavirus, da Amazon solo beni di prima necessità: quali articoli si possono ordinare?

Attualità Magazine Martedì 24 marzo 2020

© Amazon.it

Magazine - Per far fronte all'emergenza Coronavirus in Italia, anche Amazon decide di rallentare. Il colosso dell'e-commerce segue il suggerimento del Governo, fermiamoci oggi per correre più veloci domani: Amazon decide così di concentrare la sua capacità sui prodotti che hanno la massima priorità: a partire dal 22 marzo, smetterà temporaneamente di accettare ordini su alcuni prodotti non di prima necessità sia su Amazon.it che su Amazon.fr. Lo annuncia l'azienda in una nota, specificando però che tutti gli ordini già confermati saranno regolarmente consegnati

Quindi, cosa si può ancora ordinare su Amazon? Tra i prodotti di prima necessità, Amazon include articoli per bambini (ad esempio i libriapparecchiature per la salute e la casa, la bellezza e la cura della persona, la spesa e le forniture industriali, scientifiche e per animali domestici. Già la settimana scorsa il sito di e-commerce aveva cambiato approccio, dando la priorità del riassortimento del magazzino solo ad alcuni beni. Per prodotti di elettronica, giocattoli, vestiti, sport e tempo libero, ad esempio, le spedizioni sono ritardate (anche per gli oggetti ordinati con Prime) e nella maggior parte dei casi sono spediti da venditori di terze parti. Ciò significa che Amazon continua a vendere qualsiasi tipo di prodotto, ma per i beni non essenziali si appoggia a venditori di terze parti che gestiscono in autonomia anche la spedizione.

«Questa decisione consente ai nostri dipendenti dei centri di distribuzione di focalizzarsi sulla ricezione e spedizione dei prodotti di cui i clienti hanno più bisogno in questo momento - commenta Amazon - Comprendiamo che questo è un cambiamento per i nostri partner di vendita che utilizzano la Logistica di Amazon e apprezziamo la loro comprensione».

Potrebbe interessarti anche: , Problemi di stomaco: cosa fare in caso di acidità e bruciori , Liguria e Piemonte sono BBBellissimi: la nuova campagna pubblicitaria di BBBell , Acidità e problemi digestivi: quali sono le cause? , Confezionamento alimentare per conto di terzi: perché scegliere questa alternativa , Riapertura parrucchieri ed estetisti, cosa cambia? Norme e regole da sapere

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!