Coronavirus, l'app di Fs Italiane per l'autocertificazione degli spostamenti: come funziona - Magazine

Coronavirus, l'app di Fs Italiane per l'autocertificazione degli spostamenti: come funziona

Attualità Magazine Mercoledì 18 marzo 2020

© Ferrovie dello Stato Italiane/Flickr

Magazine - C'è chi viaggia spesso in treno per lavoro o altre necessità, anche nel periodo di emergenza Coronavirus. Per tutti i pendolari, arriva una app per la compilazione della nuova autocertificazione per gli spostamenti. Il Gruppo FS Italiane mette a disposizione di tutti i cittadini, e dei propri dipendenti, un’app gratuita per la compilazione del nuovo modello di autocertificazione. Il modulo è necessario per il rispetto delle prescrizioni adottate dal governo per il contenimento del contagio epidemiologico da CoVid-19. Dopo la compilazione dei dati da parte dell’interessato, l’app permette di generare un file Pdf da stampare (non da tenere in memoria sullo smartphone) e mostrare agli operatori di polizia.

Il download dell’app (Autocertificazione Fs) è disponibile attraverso lo store ufficiale Android e presto, per i dispositivi Apple, tramite lo store iOS. Le stesse funzionalità sono anche disponibili online e, per i dipendenti del Gruppo Fs Italiane, tramite il portale Intranet aziendale. Il lancio dell’App è un’ulteriore azione, dopo quelle già avviate dal Gruppo Fs Italiane, a tutela e a sostegno di viaggiatori e dipendenti.

L’app recepisce il nuovo modello di autocertificazione del Ministero dell’Interno del 17 marzo 2020. Il file PDF, secondo quanto previsto dalle disposizioni del Ministero dell’Interno, deve essere stampato e mostrato durante i controlli di polizia per la controfirma da parte degli operatori, previa identificazione del dichiarante. I dati raccolti nel modulo non vengono conservati sui server aziendali. Una volta effettuato il download della dichiarazione vengono cancellati. Sarà cura dell’interessato conservare una copia dell’autodichiarazione.