Dormire nelle grotte: dai Sassi di Matera fino a Cappadocia, Grecia e Tunisia - Magazine

Dormire nelle grotte: dai Sassi di Matera fino a Cappadocia, Grecia e Tunisia

Destinazioni Magazine Martedì 26 febbraio 2019

Sextantio Le grotte della Civita
© sito web legrottedellacivita.sextantio.it
Altre foto

Magazine - Nel 2019 Matera è Capitale Europea della Cultura, insieme alla cittadina di Plovdiv, in Bulgaria. L'ultima città italiana ad aver ottenuto questo prestigioso riconoscimento è stata nel 2004 Genova. Tutti conoscono i Sassi di Matera, ma forse non sanno che con il termine Sassi si intendono i due quartieri che costituiscono, insieme alla Civita e al Piano, il centro storico di Matera. Il termine plurale sassi deriva quindi dall'indicazione di 2 quartieri (Sasso Barisano e Sasso Caveoso) e non, come molti credono, dal fatto che un'abitazione o un locale all'interno di questi quartieri si chiami sasso. Proprio nei Sassi, Mel Gibson ambientò gli esterni del film La Passione di Cristo, luogo che ritenne perfetto come ambientazione di Gerusalemme. Sapevate che è possibile dormire proprio all'interno delle grotte dei sassi di Matera?

Sextantio - Le grotte della Civita a Matera (Italia)

Un albergo diffuso all'interno della zona più antica ed estrema dei Sassi, caratterizzato da camere e suite all'interno di grandi grotte, dotate di pavimenti in pietra e mobili d'epoca, e una terrazza panoramica che si affaccia sul Parco Nazionale della Murgia. Le 18 stanze, recuperate tramite un attento restauro conservativo nel pieno rispetto del patrimonio culturale locale, sono arredate con mobili geometrici, minimalisti e ridotti all'essenziale, spesso incassati nella roccia per non perdere la fusione con la struttura originaria. A Sextantio Le Grotte della Civita si può scegliere di cenare a lume di candela in una chiesa sconsacrata, un'esperienza unica quanto suggestiva e decisamente romantica. Con decine di candele accese, sottofondo di musica classica e camino acceso, la chiesa in grotta dell'albergo si trasforma in esclusivo luogo d'incanto in cui poter gustare e assaporare quanto di meglio la cucina locale e la passione della cuoca possano offrire.

Ma Matera non è l'unica località ad avere sviluppato questa originale e intelligente architettura. Qui sotto potete trovare altri hotel ricavati in grotte e abitazioni trogloditiche.

Gamirasu Hotel a Ayvali in Cappadocia (Turchia)

Il Gamirasu Hotel è situato vicino a Urgup, il cuore della Cappadocia, nel villaggio di Ayvali. Le sue 35 camere scavate nella roccia vulcanica sono caratterizzate da soffitti a volta e decorazioni turche tradizionali. La zona in cui sorge offre una natura di incontaminata bellezza, in un'area che è abitata da più di cinquemila anni. Alcune parti dell'hotel erano usate dai sacerdoti fino a mille anni fa. È l'unico hotel della regione della Cappadocia che contiene una chiesa ortodossa bizantina dell'XI secolo e al giorno d'oggi la cucina che un tempo apparteneva al monastero è la nostra sala da pranzo. Alcune stanze sono state ricavate dalle celle in cui dormivano i sacerdoti. La piscina è stata progettata ispirandosi alle antiche piscine romane in Cappadocia. Presso il ristorante dell'hotel potrete gustare piatti tradizionali della Cappadocia, preparati con ingredienti biologici. Il Gamirasu Hotel organizza inoltre escursioni gratuite a cavallo nella zona attorno alla località di Ayvali.

Perivolas Hotel a Oia (Grecia)

Situato su una scogliera a picco sull'Egeo, a pochi passi dalla suggestiva Oia, questo hotel a 5 stelle offre una piscina a sfioro con magnifica vista sul mare. Nel diciannovesimo secolo la famiglia Psychas, come molte altre famiglie di Santorini, si occupava del commercio dei famosi vini dell'isola. Nel 1969 Manos e sua moglie Nadia acquistarono un pezzo di scogliera con abitazioni rupestri e scuderie nella zona di Perivolas, nel villaggio di Oia: avevano il progetto di creare un rifugio idilliaco sulla loro amata isola. Fedeli alla tradizione dell'architettura unica di Santorini, hanno restaurato un gruppo di grotte antiche di 300 anni che un tempo erano le case dei pescatori e dei contadini locali. Con l'aiuto di artigiani locali e utilizzando la pietra del posto, questo ambiente storico è stato gradualmente trasformato in un lussuoso complesso di 20 suite. Le camere ventilate sono naturalmente rinfrescate da pareti in pietra e soffitti a volta traforati dai lucernari. I letti sono costruiti in eleganti nicchie, ricavate da pareti imbiancate a calce; non ci sono TV. Un posto dove leggere, ricaricare, rilassarsi; dormire, riposare e sognare.

Cappadocia Cave Suites a Goreme in Cappadocia (Turchia)

Cappadocia Cave Suites si trova nella città di Goreme, uno dei luoghi più belli e caratteristici della regione della Cappadocia. I famosi camini delle fate (Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO) e le fantastiche forme colorate del paesaggio fanno di questa regione una meraviglia naturale del mondo. L'hotel dispone di 36 camere costruite in pietra locale scolpita a mano in maniera tale da fondersi perfettamente con l'architettura della zona. Nella ristrutturazione stata prestata grande attenzione alla storia originale sito, che si è sviluppato tra 1100 e 1200 anni fa, e che comprendeva un luogo di culto, una cappella cristiana, cantine, case e fienili. L'hotel combina le case originali e le abitazioni rupestri dei periodi ittiti, romani e bizantini con il lussuoso comfort del 21° secolo.

Hotel Marhala a matmata (Tunisia)

L'hotel Marhala si trova nel centro di Matmata, creato all'interno di  un'antica casa troglodita, punto rappresentativo della storia della città. L'hotel è molto frequentato dai numerosi visitatori della zona, perché è situato vicino alle storiche location cinematografiche del film Star Wars in Tunisia. Sarete conquistati dalla bellezza del posto e dalle ingegnose abitazioni scavate nel terreno. L'habitat trogloditico è organizzato attorno a un cratere di circa dieci metri di diametro, scavato nel terreno a circa sei metri di profondità. I salotti sono distribuiti attorno a questo cortile, a cui si accede da un tunnel laterale. Questa disposizione è stata sviluppata, diversi secoli fa, dai Berberi per le sue virtù isotermiche: l'impianto nel seminterrato protegge dal caldo in estate e dal freddo in inverno. Questa successione di crateri, su un terreno accidentato, crea un vero paesaggio da fantascienza, mentre il villaggio sembra dormire nel terreno e le  case si confondono con il paesaggio in una bellezza strana e silenziosa.

Potrebbe interessarti anche: , Vacanze 2020 in Svizzera? 8 luoghi isolati per escursioni in Ticino tra cascate e paesaggi di montagna , Ryanair torna a volare a luglio con 1000 voli al giorno. Tra le misure di sicurezza, il distanziamento non è assicurato , Voglia di partire? Scopri l'Egitto da casa e preparati per le prossime vacanze , Turismo in Italia: «I primi alberghi ad aprire saranno quelli di mare e montagna» l'intervista al Presidente dei Direttori d'Albergo , Glamping, eco-resort e alberghi diffusi: i viaggi eco-sostenibili

Fotogallery

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!