Come scegliere un router per fibra ottica - Magazine

Come scegliere un router per fibra ottica

Shopping Magazine Mercoledì 20 febbraio 2019

© Pixabay

Magazine - Lavori con internet o ci passi comunque molto tempo sopra per coltivare le tue passioni? Sicuramente hai chiesto espressamente, a casa o in ufficio, la fibra ottica. La connessione infatti è molto più veloce. Però perché ciò accada hai bisogno di un router che supporti tale connessione.

 Un modello non vale l’altro. Purtroppo questo difficilmente viene detto e in televisione non spiegano certo i dettagli. Se pensi di avere la fibra ottica e che questa funzioni con il vecchio modello di router che avevi, ti sbagli.

 Devi perciò individuare nella lista dei router per fibra ottica qual è che fa al caso tuo per individuare il modello migliore e offrirti  tutte quelle conoscenze tecniche necessarie per giudicare davvero il router ed essere consapevole di cosa stai per acquistare.

Prima però attenzione! Sicuramente ti è stato proposto un router in affitto passato dalla tua compagnia telefonica. Puoi usarlo certo, però ricordati che un router di proprietà è sempre meglio. Investi qualcosina di più ma puoi contare su di un dispositivo di buona qualità, dalle prestazioni elevate e ovviamente puoi intervenirci sopra per configurarlo come vuoi. Non pensare che non lo farai mai perché t’intendi poco di tecnologia, può capitare che si presenti l’esigenza per esempio di dover aprire le porte del router. Se il modem non è tuo non lo puoi fare.

 Vediamo adesso quali sono gli elementi che devi tenere in considerazione al momento della scelta del tuo router:

 tipo di WiFi: guarda come prima cosa al tipo di WiFi. Ovviamente qualsiasi router moderno supporta questa tecnologia anche perché altrimenti per connetterti al dispositivo dovresti usare un cavo, qualcosa di veramente poco comodo. Ti suggerisco comunque di scegliere un dispositivo che supporta un WiFi di tipo AC. Questo perché offre una combinazione simultanea di diverse frequenze. Questo è capace di darti una maggiore banda per il tuo download ma anche per l’upload dei dati sulla rete

  • tipo di CPU: si, anche il router ha un CPU. Proprio come un computer infatti necessita di un processore per poter funzionare. Perciò maggiore è il valore del CPU del router più riesce a lavorare offrendoti un servizio migliore. Ti consiglio di non escludere questo dato perché se per esempio guadi video in streaming oppure sai già che il router dovrà supportare diversi dispositivi in connessione, è meglio optare per un buon processore;
  • porte USB: i router classici spesso non presentano questa funzione. Però ti consiglio di valutarla se per esempio vuoi mantenere sempre collegata la stampante, oppure se vuoi mantenere sempre collegato un hard disk per i backup, o ancora se hai bisogno dello storage dei file che usi ogni giorno. Valuta quindi che il tuo router possieda una o più porte USB. Va bene da 2.0 ma da 3.0 è meglio;
  • altre funzioni: se ami la tecnologia e non vuoi perderti niente allora vedi quali sono le funzioni avanzate. Per esempio se hai la possibilità di attivare il parental control per esempio così da garantire una navigazione sicura per i più piccoli di casa. Oppure la possibilità di creare una rete WiFi per gli ospiti, specialmente per gli uffici ma anche per la tua casa. In pratica permette di offrire agli ospiti una rete di appoggio ma non possono collegarsi alla tua privata