Videogames: quali sono gli Esports più popolari e chi sono i campioni più ricchi - Magazine

Videogames: quali sono gli Esports più popolari e chi sono i campioni più ricchi

Cultura Magazine Mercoledì 23 gennaio 2019

© Pixabay
Altre foto

Magazine - Quest'anno c'è stato il boom degli Esports, ovvero i videogame giocati a livello competitivo e professionistico; si tratta di un fenomeno che genera un business da 906 milioni di dollari in tutto il mondo e per questo è importante saperne di più, con l'aiuto dell'infografica Esports che illustra tutti i dati salienti relativi agli Esports.

Quali sono gli Esports più famosi?

Esistono tanti generi di Esports, quelli che riscuotono maggior successo sono i Moba (Multiplayer Online Battle Arena) e i First-Person Shooter; tra i primi bisogna menzionare League of Legends e Dota 2, fra i secondi Counter-Strike: Global Offensive e Overwatch. C'è poi il fenomeno videoludico degli ultimi 2 anni, Fortnite, il videogame che più di tutti ha spopolato, poiché ha 125 milioni di giocatori, premi che hanno raggiunto il record di 100 milioni di dollari e 296 milioni di dollari incassati dalla Epic Games che lo ha sviluppato.

Va sottolineato che il gioco è disponibile anche in versione gratuita, ma è possibile fare degli acquisti in-app che consentono di far evolvere i personaggi (acquistando armi, equipaggiamenti e altro) e i ricavi derivano soprattutto dal pubblico che segue, a pagamento, i match giocati in diretta streaming su Twitch e YouTube.

Chi sono i pro player?

Con la parola pro player si fa riferimento ai giocatori professionisti: ragazzi spesso giovanissimi che sono diventati in poco tempo dei campioni di un esport in particolare e hanno guadagnato somme da capogiro, sono le star di questo settore, seguitissimi dai fan e impegnati per molte ore al giorno ad allenarsi giocando, proprio come gli atleti degli sport. Il più ricco di tutti è, in questo momento, Kuro Kuroki Takhasomi, che ha vinto 4milioni 98mila e 926 dollari a Dota 2, però la classifica potrebbe cambiare rapidamente in base ai tornei vinti; per ora al secondo posto c'è Johan N0tail Sundstein, con 3milioni 733mila e 970 dollari vinti, e al terzo, a breve distanza, Amer Miracle Al- Barkawi con 3milioni 671mila 337 dollari.

Quando arriveranno gli Esports alle Olimpiadi?

Questa è una domanda che in molti si chiedono, poiché è previsto nel 2022 il debutto agli Asian Olympic Games ma il Cio si è recentemente espresso contro il riconoscimento degli Esports come disciplina ufficiale alle Olimpiadi di Parigi del 2024. Ciò non esclude che questo non avverrà in futuro, ma è ancora presto per vedere le medaglie d'oro olimpiche associate a un videogame.

Fotogallery