Magazine Lunedì 28 maggio 2018

«Non vuole stare da solo con me», forse è tempo di una pausa di riflessione

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Magazine - Buonasera dottore,

vorrei un consiglio da lei.

Mi chiamo Daniela, ho 20 anni, e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di quasi 29 anni. All'inizio, per la differenza di età, ci sono state parecchie pause da parte sua. Poi, da 2 anni, e fino a un mese fa, andava tutto bene; anche se lui ha un caratte particolare: non gli piace stare da solo con me, ma vuole stare con me e i suoi amici. Ormai io ho accettato questa cosa e non discuto piu, mi sento un po il terzo incomodo, ma lui non cambia e per amore l'ho accettato.

Dalla settimana scorsa, però, è cambiato, è diventato freddo e non mi guardava neanche piu in faccia. Due giorni fa mi ha chiesto una pausa perchè, secondo lui, si è rotto qualcosa nel nostro rapporto e lui vuole capire se sono le situazioni familiari che, purtroppo, stanno succedendo o il lavoro, che si e messo tra di noi.

Lui mi dice che questa pausa non significa che ci siamo lasciati o che non ci dobbiamo vedere, ma ieri gli ho scritto: come stai? e lui non mi ha risposto e mi ha evitato per strada. Caratterialmente lui e un po codardo, quindi so che non durerà piu di una settimana. Però da due anni lui mi dice che una volta ero piu matura, ma il suo comportamento non è di sicuro da persona matura oggi. In ogni caso, non so come comportarmi.

Aspetto una sua risposta.

Cordiali saluti

Buongiorno Daniela,

che dire? Lei dice di non sapere come comportarsi, ma mi permetto di ricordarle che la scelta di come comportarsi dipende dagli obiettivi (più o meno realistici) che si vogliono ottenere. E quindi la domanda che io faccio a lei è se vuole davvero continuare ad avere una relazione con un ragazzo che: ha un caratte particolare: non gli piace stare da solo con me, ma vuole stare con me e i suoi amici, e che è diventato freddo e non mi guardava neanche piu in faccia, e due giorni fa mi ha chiesto una pausa. Pausa che lui dice espressamente non significa che ci siamo lasciati o che non ci dobbiamo vedere. Ma poi, ieri gli ho scritto: come stai? e lui non mi ha risposto e mi ha evitato per strada.

 Davvero pensa di avere bisogno di  una relazione con una persona cosi? Un ragazzo che lei stessa definisce: Caratterialmente un po codardo.

Guardi, sinceramente, da quanto lei scrive non mi sembra che lei stia vivendo una relazione felice e serena e non è bello che lei scriva, mi sento un po il terzo incomodo ma lui non cambierà e io per amore lo accettato.

Lo ha accettato per amore? Ma che senso ha? Vede, se non riesco a capire il senso delle cose non sono in grado di dare alcun buon consiglio sul come comportarsi. Mi permetto solo di ricordarle che nel 2018 la parola fidanzati ha perso completamente il significato e il valore che aveva. E che per riflettere  bastano delle pause di poche ore dopo le quali, si hanno tutti gli elementi per poter scegliere.

Quindi si prenda anche lei la sua pausa e scelga che tipo di vita vuole vivere. E con chi viverla.

Saluti

Dott. Marco Emilio Ventura
Psicologo Psicoterapeuta Mental Coach
Genova

di Marco Ventura

Potrebbe interessarti anche: , Doc Omosex? Forse è solo ipocondria , «Mi piacciono le donne ma guardo gli uomini», il dubbio di Alessandro , «Nessuno riconosce i miei sforzi», lo sfogo e la risposta dello psicologo , «Mi sento più uomo che donna, sarò lesbica?», i dubbi di una ragazza , «La mia ragazza è attratta da un'altra ragazza ma non mi vuole lasciare. Cosa devo fare?»

Oggi al cinema

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film