Coronavirus, Matteo Bassetti: «Iniziata la terza ondata. Temo farà male» - Genova

Coronavirus, Matteo Bassetti: «Iniziata la terza ondata. Temo farà male»

Attualità Genova Mercoledì 3 marzo 2021

Matteo Bassetti
© facebook.com/matteo.bassetti70

Genova - La Liguria è tornata in zona gialla dal primo marzo 2021, ma il direttore della Clinica di Malattie infettive dell'Ospedale San Martino di Genova e componente dell'unità di crisi Covid-19 della Liguria Matteo Bassetti frena sul ritorno alla normalità. Anzi, il quadro complessivo dell'Italia sembra tutt'altro che buono stando alle sue ultime dichiarazioni rilasciate all'Adnkronos Salute: «Purtroppo sembra iniziata la terza ondata. Ieri (martedì 2 marzo ndr) abbiamo avuto un aumento significativo dei ricoveri in terapia intensiva e non mi pare quindi che ci si siano più dubbi».

«Questi numeri in risalita riguardano solo alcune Regioni, e quindi sono ancora più gravi, ma se dovessero aumentare uniformemente in tutto il Paese la situazione sarebbe più complicata. Dobbiamo fare attenzione - conclude Bassetti - Temo che questa terza ondata farà male e dobbiamo avere molta pazienza per tutto il mese di marzo, correre con le vaccinazioni e sperare che le misure di contrasto ci aiutino a ridurre il contribuito di vittime».

Matteo Bassetti ha sottolineato come si debba correre con le vaccinazioni in modo da poter tenere sotto controllo la diffusione del virus. A preoccupare sono soprattutto le sue varianti, che hanno raggiunto l’Italia E Genova sembra particolarmente colpita dalla variante inglese, che ha una velocità di diffusione maggiore rispetto al virus finora conosciuto. Nel nord Italia, inoltre, è stata individuata in un soggetto originario dell'Africa la variante nigeriana.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.