Orche nel porto di Genova: «Arrivano dall'Islanda. Migrazione da record»

Orche nel porto di Genova: «Arrivano dall'Islanda. Migrazione da record»

Attualità e tendenze Genova Lunedì 16 dicembre 2019

di A.S.
© facebook.com/orcaguardians
Altre foto

Genova - Sono da oltre due settimana nel porto di Genova, tra le onde dell'area portuale di Pra'. Ora, però, si conosce la provenienza delle orche che stazionano nelle acque genovesi (e il cui stato di salute preoccupa esperti e Ministero dell'Ambiente). L’associazione Orca guardian Iceland le ha identificate: arrivano dall’Islanda. Come scritto sui social dall'assoiazione, si tratta della migrazione più importante mai registrata. Le foto fatte in questi giorni hanno dato i frutti sperati. La migrazione di questi esemplari Islanda e Italia è da record: con oltre 5.200 km, si tratta di uno dei percorsi migratori in mare più lunghi mai registrati al mondo finora. Ecco la traduzione italiana della nota dell’associazione:

«Abbiamo la notizia più emozionante di sempre! Siamo riusciti a identificare le orche avvistate dal 1° dicembre nei pressi del porto di Genova, in Italia, come SN113 Riptide, SN114 (la femmina con il vitello morto), e SN116 Aquamarin, con SN115 Dropi che è un altro match molto probabile (in attesa della conferma dell’ID lato sinistra)».

Grazie alle immagini di riconoscimento di buona qualità che sono state inviate a Orca Guardian Iceland si sono potuti riconoscere tre individui di orche. Attraverso un confronto con le foto del catalogo dell'assocazione e quelle presenti nel database di Orca Guardians Iceland, scattate negli ultimi 6 anni a bordo di Láki Tours nell'Islanda occidentale (lungo la penisola di Snaefellsnes), si è arrivati all'identificazione. L'immagine di confronto (che abbiamo usato come copertina) fa vedere alcune delle caratteristiche più importanti per identificare le orche genovesi. Infatti, sono abbinabili sia le pinne (a sinistra che a destra) che le toppe degli occhi. L'associazione chiude con un ringrazionamento: «Grazie anche ad Andrew Scullion di Orca Survey Scotland e Whalewatch Genova per il prezioso contributo in materia».

Potrebbe interessarti anche: , Coronavirus: consegna a domicilio di spesa e medicine con i tassisti del Radiotaxi Genova 0105966 , Spesa sospesa del contadino: Coldiretti consegna gratis prodotti alle famiglie bisognose , Genova, per la consegna a domicilio disponibili anche i taxi , Coronavirus a Genova, i buoni spesa: via alle domande. Come fare , Coronavirus a Genova: numero per la spesa a casa. Oltre 1.400 consegne in 15 giorni

Fotogallery

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.