La Voce e il Tempo: il programma di novembre e dicembre con Die Mauer, Love Fail e Il sorriso della Gioconda - Genova

Concerti Genova Giovedì 31 ottobre 2019

La Voce e il Tempo: il programma di novembre e dicembre con Die Mauer, Love Fail e Il sorriso della Gioconda

© Pixabay
Altre foto

Contenuto in collaborazione con La Voce e il Tempo

Genova - Prosegue la IV edizione della stagione musicale internazionale La Voce e il Tempo diretta da Vera Marenco e Paola Cialdella e ospitata nei più importanti siti monumentali della città. Questi gli appuntamenti dei mesi di novembre e dicembre 2019.

  • Venerdì 8 Novembre 2019 alle ore 20.30 nella Sala Munizioniere di Palazzo Ducale in Piazza Giacomo Matteotti, 9 a Genova  -  1989-2019: Die Mauer /Il Muro 

Co-produzione tra Il Gioco dell’Arte ne Le Strade del Suono, Musicaround ne La Voce e il Tempo e l’Associazione Teatro Necessario. A distanza di 30 anni dal crollo del muro di Berlino vogliamo commemorare quell’importante momento storico con un concerto intenso, che scavi nel fondo di quella sofferenza. Il muro di Berlino è stato infatti anche il simbolo tragico di un secolo che ha anteposto le ideologie all'umana solidarietà, le appartenenze specifiche a un senso di comunione universale. Ecco che in questo concerto ascolteremo voci di compositori che del‘900 hanno sofferto la violenza ideologica: Alfred Schnittke, Kurt Weill, Paul Hindemith. Avremo anche due importanti prime, di giovani ma già affermati compositori: Anno Schreier, autore di diverse opere liriche rappresentate in tutta Europa e Aleksey Kurbatov, uno dei compositori russi più importanti della sua generazione. Abbiamo chiesto a queste nuove voci di ragionare musicalmente sul tema del muro, della separazione, in quanto anche loro, seppur figli di un mondo più globalizzato, vivono il nostro presente storico, dove i muri ancora dividono, classificano e marginalizzano porzioni di umanità. Con il Coro Giovani Cantori diretto da Roberta Paraninfo e Eutopia Ensemble (Corinna Canzian, violino - Edoardo Lega, clarinetto - Federico Bagnasco, contrabbasso). Potete acquistare i biglietti on line fin da ora , cliccando quiIntero 12€  - ridotto 10€. Per info e prenotazioniinfo@eutopiaensemble.net - tel: 3389167144 

  • Il concerto Die Mauer sarà ripetuto sabato 9 Novembre 2019  alle ore 20.30 presso il Teatro dell’Arca  in Via Clavarezza, 16-25 a Genova e  sarà preceduto da una Tavola Rotonda a cura di Teatro Necessario. Biglietto intero 15€ - ridotto 12€. Per info e prenotazioni: tno@teatronecessariogenova.org - Telefono Fax 010 24 75 125
  • Domenica 1 dicembre 2019 alle ore 11, per la prima volta a Savona, presso la Pinacoteca Civica, il ritorno di Love Fail di David Lang, proposto dall’Ensemble Femminile Cleantha. Ingresso libero

Definito dal Newyorker un enfant terrible postminimalista, premio Pulitzer per The little match girl passion, candidato ad Oscar e Golden Globe per la colonna sonora Youth nel film di Sorrentino La Grande Bellezza, autore di opere di cui è talvolta egli stesso librettista e direttore di scena, David Lang è uno dei compositori americani più stimati ed esibiti di oggi. In Love Fail Lang medita sull'eternità dell'amore intrecciando i dettagli della storia di Tristano e Isotta con fonti più moderne: la musica e il libretto raccolgono narrazioni da fonti come Lydia Davis, Marie de France, Gottfried von Strassburg, Béroul, Thomas of Britain e Richard Wagner. Il lavoro è stato commissionato dal Next Wave Festival della Brooklyn Academy of Music nel 2012, dal Festival Internazionale delle Arti e Idee, dal John F. Kennedy Center Abe Fortas Memorial Fund, dal Centro per l'arte dello spettacolo alla UCLA, dalla Wake Forest University / Secrest Artists Series e Hancher Performances presso l'Università dello Iowa.

L’ensemble femminile Cleantha (Paola Cialdella, Vera Marenco, Elisa Franzetti, Giulia Beatini, voci e percussioni)  è composto da quattro musiciste dalla sfaccettata esperienza artistica, impegnate nella ricerca ed esecuzione del repertorio antico e contemporaneo. Quattro donne che portano a loro volta la propria storia, umanità, sensibilità, formazione in questa narrazione vocale a cappella, condotta su linee impregnate di millenaria storia e forte eternità in cui l’assenza risponde alle domande di donna, nel ritratto dell’amore che palpita, vive e si dibatte lungo tutta la partitura, per stemperarsi infine in angosciate domande cui fa eco il silenzio. Per info :  www.lavoceiltempo.com

  • Martedì 10 dicembre alle ore 20.30 presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi  - Il sorriso della Gioconda, the portrait of music. Con Giovanni Cantarini (tenore) e Ariel Abramovich (viola da mano)

La musica è per Leonardo figurazione delle cose invisibili: non sorprende che egli abbia dedicato studio e creatività a quest’arte immateriale. Al genio del Rinascimento è dedicato questo programma, che non pretende di ricrearne la musica perduta, ma di seguirne l’esempio nel suo Paragone tra le arti (Poesia, Musica e Pittura), mentre descrive anime e corpi con note e parole. Leonardo fu probabilmente un ottimo cantore alla lira da braccio: alla corte di Ludovico il Moro a Milano poté sperimentare la fusione tra la tradizione monodica italiana e lo stile polifonico franco-fiammingo. Potete acquistare i biglietti on line fin da ora , cliccando qui.  Biglietto intero 12€  - ridotto 10

Giovanni Cantarini ha compiuto la sua formazione musicale presso la Schola Cantorum Basiliensis, dove ha studiato con i maestri Dominique Vellard e Gerd Türk. Il suo repertorio spazia dalla monodia medievale all’oratorio barocco, privilegiando tutti i generi e le epoche dove la musica è essenzialmente legata alla poesia, in questo modo coniugando al canto la sua primiera formazione umanistica (laurea in lettere antiche all’universitàdi Bologna e baccellierato presso la Pontificia UniversitàGregoriana). Prosegue la sua formazione vocale per opera e oratorio sotto la guida di Graziano Monachesi e Gianluca Pasolini. Ariel Abramovich, nato a Buenos Aires nel 1976, studia chitarra con interessi per il rock, il jazz, la musica popolare latino-americana, quindi si dedica al repertorio rinascimentale per liuto e vihuela, con Eduardo Eguez, Paul O’Dette e Hopkinson Smith. Dopo gli studi alla Schola Cantorum Basiliensis inizia una fervente attività concertistica che lo porta a importanti collaborazioni tra cui Sting, Led Zeppelin, Maria Cristina Kiehr, e dal 2017 con il tenore italiano Giovanni Cantarini.

Ideata e organizzata dall'Associazione Musicaround grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo (Maggior Sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2019 del bando Performing Arts, di Regione Liguria e Comune di Genova, la stagione La Voce e il Tempo è un progetto originale ed unico non solo a Genova ma anche nel panorama nazionale. Musicaround e La Voce e il Tempo aderiscono al circuito www.sistemamusicagenova.com

 Info:

Potrebbe interessarti anche: , Le riflessioni psicologiche di Al Vox nel nuovo album Worst of, il 6 dicembre al Synth Fest , Carboni suona sul tetto del San Martino: la campagna di prevenzione Battito del Cuore. Il video , Robe di Musica: tre festival tra grandi musicisti italiani tra Guitars, Rockabilly e Blues , Fabrizio De André: ritrovato il filmato del concerto di Genova del '79, presto disponibile , Scuola Ciitango444: nuovi corsi di tango argentino tra balli ed emozioni

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.