Covo di Nord‑Est, crowdfunding per riaprire dopo la mareggiata: «Entro Pasqua» - Genova

Covo di Nord‑Est, crowdfunding per riaprire dopo la mareggiata: «Entro Pasqua»

Musica Genova Covo di Nord Est Giovedì 21 marzo 2019

© Covo di Nord-Est/Facebook

Genova - Il Covo di Nord-Est, che si affaccia sul mare di Santa Margherita Ligure, lancia una campagna di crowdfunding per rinascere. Risalgono a cinque mesi fa le immagini dello storico locale levantino devastato dalla potenza delle onde, all'indomani della tremenda mareggiata del 29 e 30 ottobre 2018 in Liguria. A marzo del 2019, dalla pagina Facebook del Covo di Nord-Est ecco l'appello: «Una sfida da vincere, per tutto il territorio e per la Liguria. Puntiamo a dare il primo segnale di riapertura a Pasqua 2019 per fare una festa con tutti gli amici del locale». La speranza si chiama crowdfunding: una raccolta fondi 2.0 per riaprire i battenti, con l'aiuto economico dei tanti clienti affezionati al Covo.

Ma c'è già una buona notizia per gli affezionati della movida levantina: il 6 aprile, giorno di festa per l'apertura della strada che collega Santa a Portofino (aperta al traffico domenica 7 aprile), riapre la pizzeria Buongustaio Doc, mentre la discoteca torna ad animarsi nel weekend di Pasqua. Il 25 maggio è invece previsto l’opening della spiaggia. Ma ecco i dettagli del crowdfunding.

Mancano 24 giorni alla chiusura della campagna, eppure, stando alla pagina web della campagna di crowdfunding del Covo di Nord-Est, l'idea sembra funzionare per il locale, che finora ha già raccolto più di 16mila euro. I fondi raccolti sulla piattaforma Eppela servono a ricostruire le aree del ristorante, nel garden e nella sala Covo, per far tornare il locale alla sua originaria bellezza. Il primo step da 50 mila euro, obiettivo economico del locale, andrà in particolare per la ricostruzione del bar e della consolle dj e della sala Covo. Sarà però una campagna da Tutto o Niente: se l’obiettivo minimo prefissato non verrà raggiunto, nessun contributo verrà accettato e non ci sarà alcun addebito a carico di coloro che avranno aderito.

Collegandosi al sito della campagna di crowdfunding è possibile offrire secondo la propria disponibilità, da 10 euro a 10mila euro. Il Covo ha previsto pacchetti esclusivi di ospitalità come ricompensa in cambio dei contributi ricevuti. I pacchetti sono molti e per tutti i budget. Si va dal riconoscimento con il proprio nome sul wall supporters, all’invito esclusivo con open bar per la festa inaugurale, ai tavoli con bottiglia personalizzata, alle giornate nel beach club con aperitivo al tramonto, fino a trattamenti davvero esclusivi per esperienze indimenticabili.

Potrebbe interessarti anche: , Ponte di Genova: concerto-omaggio sulla Rai. Sarà aperto al pubblico? , Moreno, la poesia in rima per il nuovo ponte di Genova. Testo e video , Jack Savoretti canta Andrà tutto bene, con i proventi al San Martino. Il video

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.