Mercatino di San Nicola 2018 a Genova: date, orari e location tra stand e solidarietà

2018-11-30 17:58:28

Da giovedì 6 dicembre a domenica 23 dicembre 2018

Altre foto

Mercatino San Nicola

Genova - Il Mercatino di San Nicola festeggia la sua trentesima edizione e torna, per diciotto giorni e il secondo anno, in piazza Sarzano dal 6 dicembre al 23 dicembre 2018. Oltre 90 stand con musica, tradizione, cibo, comicità, intrattenimento con tanto di palco per tutti i 18 giorni e, soprattutto, solidarietà. Il Mercatino di San Nicola di Genova compie trent’anni. Unico mercatino natalizio in Italia gestito da una Onlus, il Mercatino di San Nicola raccoglie un caleidoscopio di espositori, botteghe artigiane e associazioni, proponendo prodotti di alta qualità e sposando storia e beneficenza: dal 1986 sono stati complessivamente devoluti, in aiuto a diversi progetti, più di seicentomila euro.

L’obiettivo del Mercatino di San Nicola, giunto alla sua trentesima edizione, è sia quello di creare un clima di collaborazione tra associazioni e artigiani sia quello di far avvicicnare le persone allo spirito del Natale, non solo attraverso lo shopping ma anche attraverso la solidarietà. Inoltre, c'è anche spazio per i nuovi artigiani, attività per bambini e antichi mestieri: dal ceramista all'impagliatore, dalla ricamatrice al burattinaio. L'orario del Mercatino di San Nicola 2018 è dalle 10 alle 20 circa (per le bancarelle), ma potrebbe prolungarsi per i diversi eventi in programma.

«In questa trentesima edizione del mercatino di San Nicola hanno aderito 10 associazioni in più rispetto allo scorso anno - dice Marta Cereseto, Presidente dell’Associazione Volontari del Mercatino di San Nicola - Abbiamo puntato a ripercorrere quella che è stata l’idea iniziale di Chicco Chiarella, rendendo omaggio a lui e alla sua grande idea di mercatino di San Nicola».

Durante la presentazione del Mercatino di San Nicola 2018 a Genova, Paola Bordilli, assessore al turismo, commercio e artigianato del comune di Genova, racconta come l’dizione 2018 si svolga «in una zona sulla quale si sta puntando molto sia come commercio che come turismo». Poi continua: «in questi anni è sempre più diventato un punto di riferimento e di orgoglio per tutti noi genovesi, simbolo di tradizione e solidarietà. Già dall’anno scorso, poi, con la nuova location in piazza Sarzano, abbiamo puntato molto sull’appeal anche turistico del mercatino: un motivo in più per immergersi nel cuore pulsante della Genova antica e scoprire le tante bellezze della zona. Inoltre, stiamo lavorando con gli organizzatori e con il Municipio Centro Ovest ad una edizione zero di una manifestazione che si ispira agli stessi principi del Mercatino anche nella zona di Sampierdarena per legare sempre più il Natale alle tradizioni e al contempo andare ad arricchire le delegazioni animando il territorio con l’artigianato e la solidarietà.

Dopo l’inaugurazione di giovedì 6 dicembre 2018, il tradizionale corteo storico di venerdì 8 dicembre alza ufficialmente il sipario sull’edizione 2018 del Mercatino di San Nicola. Come negli anni passati, il corteo parte alle 10 da piazza Matteotti, per poi attraversare piazza De Ferrari, via XX Settembre, via Ceccardi, Porta Soprana e via Ravecca e terminare in piazza Sarzano, per il taglio del nastro tricolore in presenza di autorità cittadine. Confermate le sagre: la prima è sabato 8 dicembre, con polenta e focaccette di Montepegli; sabato 15 e domenica 16 dicembre tocca ai sapori toscani, con panino al lampredotto, tagliata e fiorentina; sabato 22 dicembre è il turno di Sant’Olcese, con minestrone, e delle frittelle di baccalà, e dei totani fritti, di Fabio Ventriglia. Chiude il calendario delle sagre il Civ Sarzano, con una giornata in cui gli esercenti partecipanti appoggiano, con le proprie attività, il Mercatino di San Nicola.

Cresce il numero degli stand al Mercatino di San Nicola 2018, che superano i 90, tra i quali c'è spazio per nuovi artigiani, attività per bambini e antichi mestieri, dal ceramista all'impagliatore, dalla ricamatrice al burattinaio. Partecipano alla trentesima edizione del Mercatino di San Nicola: Una, Consorzio Sociale Agorà - Cell Arianna, Unitalsi, Parrocchia S. Eusebio, La Dimora Accogliente, P.A. Croce Gialla Pianderlino, Lilt, La Band degli Orsi, Gigi Ghirotti, Abeo, Casa Famiglia, Parrocchia N.S. Loreto, Parrocchia N.S. Provvidenza, Angsa Liguria, Orizzonti, Braccialetti Bianchi, Aism, Anffas, Sindrome X Fragile, Associazione Nazionale per la lotta al neuroblastoma infantile, Associazione per la ricerca contro l’Atassia di Friedreich, Com’era Rwanda, Save The Children, Enpa, Angeli di Pasquale, Progetto Arca, Istituto Chiossone, Decidi Tu. Durante tutti i diciotto giorni del Mercatino di San Nicola, il palco è ricco di spettacoli, eventi, ospiti e musica. Presente anche l’Associazione Suq Genova (9, 15 e 16 dicembre) e il progetto ConFido, con dimostrazionidi affiancamento e terapie con i cani ogni sabato pomeriggio.

«In trent’anni di mercatino sono stati raccolti 600mila euro», dice Cereseto, specificando i tre temi, incentrati sull’accoglienza, che caratterizzano questa trentesima edizione del Mercatino. I tre progetti incentrati sul tema dell’accoglienza sono: Accoglienza Natale 2018, dell’associazione Liguria per Chernobyl volta all’accoglienza di minori bielorussi, provenienti prevalentemente da orfanotrofi o case famiglia; l’accoglienza negli ospedali attraverso la pet terapy con il progetto Confido: 4 zampe in corsia del Centro Clinico Nemo (NeuromuscolarOmnicenter) e della Fondazione Serena Onlus, per la terapia assistita, effettuata con i cani, ai pazienti affetti da Sla e da malattie neuromuscolari degenerative; Accoglienza e coabitazione della Parrocchia di S. Maria delle Vigne, curato dal Vescovo ausiliare della Diocesi di Genova Nicolò Anselmi per accogliere i senza tetto.

Ben 58 associazioni presenti al Mercatino sono di Genova e, conclude Cereseto: «oltre al banchetto ci sono anche i tavoli volanti, per uno o due giorni, ossia tavoli che danno la possibilità alle associazioni che non riescono a restare per tutto il periodo del mercatino - per mancanza di volontari o di tempo - di farsi conoscere a Genova». Molte sono le realtà associative che partecipano e rendono il mercatino di San Nicola un’occasione per le persone, che intendono avvicinarsi al mondo del volontariato, di conoscere l’associazione che più si avvicina alle loro predisposizioni.

Rilanciare il turismo e rivalorizzare il centro storico di Genova è fondamentale. «Il 2018 è stato un anno molto duro istituzioni - commenta Andrea Carratù, Presidente del Municipio I Centro Est - per cittadini, imprese ed e mai come quest'anno la solidarietà è stata protagonista assoluta. In questo clima natalizio appena avviato - prosegue - c'è bisogno ancor di più di sostegno e consapevolezza da parte di tutti, per questo motivo la volontà di continuare a rivalutare l'immagine del Centro Storico e di incentivare l'economia locale e turistica non ci abbandona».

Al Mercatino di San Nicola c'è l’asta benefica nata dal sodalizio con le società calcistiche Genoa CFC, U.C. Sampdoria e Virtus Entella le quali metteranno in palio le maglie autografate da tutta la quadra e un pallone autografato dai giocatori della Pro Recco.

Approfondisci con: Maggiori informazioni sull'evento e biglietti per Mercatino di San Nicola 2018: bancarelle e solidarietà

Potrebbe interessarti anche: Il Mercatino di Natale a Brignole 2018 si sposta in piazza della Vittoria, fino al 6 gennaio 2019 , Genova Christmas Village a Erzelli: mercatini, pista di pattinaggio e Babbo Natale, fino al 23 dicembre 2018 , Mercatale 2018: tornano le casette di legno tra prodotti tipici e artigianato, dal 15 dicembre al 24 dicembre 2018 , Mercatino di Natale 2018 a Matteotti: tornano le casette nella piazza, fino al 24 dicembre 2018

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Bohemian rhapsody Di Bryan Singer Biografico, Drammatico, Musicale U.S.A., Regno Unito, 2018 Un racconto realisto ed elettrizzante degli anni precedenti alla leggendaria apparizione dei Queen al concerto Live Aid nel luglio del 1985. Guarda la scheda del film