Sfollati Ponte Morandi: sì al rientro nelle case in zona rossa. Le modalità - Genova

Sfollati Ponte Morandi: sì al rientro nelle case in zona rossa. Le modalità

Attualità Genova Lunedì 15 ottobre 2018

Ponte Morandi
© facebook.com/buccipergenova

Genova - «Promessa mantenuta. A partire dalle ore 8 di giovedì 18 ottobre 2018, è possibile avviare le attività di accesso agli immobili di via Porro e via Fillak». Gli sfollati del Morandi, dunque, possono fare ritorno termporaneo a casa per prendere oggetti e il necessario. Lo annunciano i Presidente della Regione Liguria e Commissario delegato per l’emergenza, Giovanni Toti, e il sindaco di Genova e Commissario alla demolizione-ricostruzione, Marco Bucci. Il via libera è arrivato in seguito al parere favorevole della Commissione Tecnica, che ha analizzato i dati ottenuti dal sistema di monitoraggio con sensori della pila 10 del troncone di levante del ponte Morandi di Genova. La stessa Commissione fa sapere, però, che il programma di rientro potrebbe subire delle modifiche in caso di dati negativi da parte del sistema di monitoraggio stesso. Inoltre, il rientro degli sfollati nelle proprie case in Valpolcevera sarà possibile solo nel rispetto delle seguenti condizioni:

  • in caso di superamento della soglia d’attenzione, rilevata dai sensori e trasmessa in tempo reale, la Civica Amministrazione dovrà disporre l’evacuazione delle case, dei piazzali e delle vie comunali, ricadenti all’interno della zona rossa, entro il termine massimo di 240 secondi (4 minuti). Inoltre si dovrà interdire l’accesso a tali aree fino a nuova comunicazione, da parte della Commissione tecnica, che permetterà il riavvio delle attività di accesso agli immobili.

Qualora si dovessero verificare una o più delle seguenti condizioni meteo:

  • visibilità inferiore ai 1000 metri;
  • allerta meteo di qualsiasi livello;
  • velocità media del vento superiore ai 10 m/s (parametro comunque monitorato in automatico);

Le operazioni di accesso agli immobili non potranno essere avviate o, se già in corso, dovranno essere immediatamente sospese fino al ritorno di condizioni favorevoli. Le attività di recupero beni dagli immobili avverranno sotto la direzione e il controllo esclusivo del Comando dei Vigili del Fuoco che potrà, in ogni momento e a suo insindacabile giudizio, sospendere o annullare tutte le operazioni.  

Potrebbe interessarti anche: , Una cometa sopra Genova e la Liguria: quando e come vedere Neowise , Un murale gigante sul Bic di Certosa: Tellas a Genova per il progetto On the Wall , Genova Città che legge: il riconoscimento dal Ministero per i beni culturali per 2020 e 2021 , EcoVan Amiu a Recco: il servizio di raccolta mobile dei rifiuti ingombranti , Il gigante dei mari Scarlet Lady torna a Genova, poi Miami per la crociera

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.