Mostre Torino - Venerdì 17 marzo 2017

Caravaggio Experience, la mostra alla Reggia di Venaria

Torino - Le opere di Caravaggio viste da vicino, con un’esperienza immersiva e continua, attraverso video, suoni e persino profumi. Si sviluppa così Caravaggio Experience, mostra allestita nella Citroniera della Reggia di Venaria Reale, che sarà visitabile da sabato 18 marzo a domenica 18 giugno e poi, dopo una piccola pausa, da venerdì 14 luglio a domenica primo ottobre.

Si tratta di una video installazione realizzata da Medialart, agenzia italiana che si sta specializzando nella produzione di mostre di questo genere e che, come ha annunciato Valentina Sicca, amministratore unico della società, ha intenzione di puntare esclusivamente sugli artisti italiani. «Vogliamo diffondere queste iniziative soprattutto all’estero – ha spiegato – dove spesso è molto difficile fare arrivare le opere originali».

Per quanto riguarda Caravaggio, in particolare, la questione è molto complessa poiché diverse opere realizzate dall’artista milanese si trovano all’interno delle chiese, dalle quali è difficile, se non impossibile, spostarle.

«Riapriamo la stagione espositiva – ha commentato Mario Turetta, direttore della Reggia di Venaria Reale – dopo un 2016 soddisfacente. Quest’anno, oltre ai 10 anni della Reggia, cadono anche i 20 anni dalla sua iscrizione nella lista dei patrimoni UNESCO, come parte del sito seriale delle residenze sabaude». Si tratta, però, di una mostra insolita, dato che i quadri non ci sono e i visitatori possono apprezzarne soltanto le riproduzioni ma, come ha sottolineato lo storico dell’arte Claudio Strinati, curatore scientifico della mostra, questo è addirittura un vantaggio poiché, in molti casi, le opere sono poco visibili nelle loro collocazioni originali.

«La Reggia deve parlare tutti i linguaggi – ha precisato Turetta – e rivolgersi a un pubblico più ampio, includendo soprattutto giovani e famiglie».
«Il problema della cultura – ha sottolineato, in proposito, Antonella Parigi, assessora regionale alla Cultura – è che una persona su due non usufruisce mai di un prodotto culturale. Quindi uno dei nostri obiettivi è rivolgerci a un pubblico nuovo».

Caravaggio Experience, come ha evidenziato Paola Zini, presidente della Reggia di Venaria Reale, sancisce la riapertura della Reggia ma anticipa anche un’altra mostra, che aprirà la settimana prossima, dedicata ai tesori delle regge in Italia. E la Reggia che riapre è un momento molto atteso anche dal Comune di Venaria, come ha sottolineato l’assessora alla cultura, Antonella Bentivoglio.

Torniamo però a Caravaggio. «La mostra – ha spiegato Claudio Strinati, che poi ha tracciato un approfondito e ironico profilo del pittore – è una passeggiata nella storia dell’arte, lunga circa un’ora, dotata anche di comode panche. La nostra percezione viene sollecitata verso una dimensione gigantesca». Se c’è il rischio che il visitatore perda la concezione della reale dimensione di ogni opera («caratteristica che resta strutturale all’opera stessa» ha sottolinato Strinati) l’esperienza non è certamente povera di emozioni.

«Il percorso si snoda attraverso le ricostruzioni dei suoi quadri – ha raccontato Stefano Fomasi, in arte Stefano Fake, regista di Caravaggio Experiencee le persone ci possono entrare dentro. I suoni e la musica raccontano per temi l’opera di questo straordinario artista e il visitatore può migliorare la propria esperienza attraverso un apposito visore per la realtà aumentata». Per Stefano Saletti, compositore della colonna sonora, inoltre, «la musica è una forma di narrazione parallela che completa questo percorso».

Vi saranno, poi, due eventi collaterali: il 29 marzo, alle 17, Claudio Strinati terrà una lectio magistralis su Caravaggio, mentre il 19 maggio, alle 18.30, dialogherà con l’artista Milo Manara.

ORARI

  • Lunedì: giorno di chiusura (tranne eventuali giorni Festivi, escluso Natale, che hanno gli stessi orari della domenica)
  • da martedì a venerdì: dalle ore 9 alle 17
  • sabato, domenica e festivi: dalle ore 9 alle 18.30.

La Reggia e le Mostre sono aperte nei giorni Festivi: Capodanno (1° gennaio, ma dalle ore 11), Epifania (6 gennaio), Pasqua e Pasquetta, Festa della Liberazione (25 aprile), Festa del Lavoro (1° maggio), Festa della Repubblica (2 giugno), Ferragosto (15 agosto), Ognissanti (1° novembre), Festa dell'Immacolata (8 dicembre) e Santo Stefano (26 dicembre). Restano aperte, ma secondo l'orario settimanale, anche il giorno di Sant'Eusebio, Patrono di Venaria Reale (14 agosto). Reggia e Mostre sono chiuse il 25 dicembre.

BIGLIETTI

Intero 12 euro
Ridotto (gruppi di min. 12 persone, maggiori di 65 anni -10 euro
Ridotto over 6 under 21 (ragazzi dai 6 ai 20 anni) - Universitari under 26, 6 euro
Scuole (classi minimo di 18 studenti, ingresso gratuito per 2 accompagnatori ogni 27 studenti) 3 euro
Minori di 6 anni, gratuito

Chi si presenta alla cassa col biglietto intero della mostra Caravaggio. La mostra impossibile in corso al Castello degli Acaja di Fossano ha diritto ad un ingresso ridotto per "Caravaggio Experience" alla Reggia di Venaria, e viceversa.

Potrebbe interessarti anche: , Il grattacielo Intesa Sanpaolo si illumina per le feste a Torino , Odissee: a Palazzo Madama un percorso tra diaspore, invasioni, migrazioni, viaggi e pellegrinaggi , World Press Photo a Torino. Bruhan Ozbilici: «sarei morto pur di scattare quella foto» , Napoleone, a Torino la mostra J'arrive , Luci d'artista 2017 a Torino e ContemporaryArt: un novembre di eventi e mostre

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Rosso Istanbul Di Ferzan Ozpetek Commedia Turchia, Italia, 2017 13 MAGGIO 2016. Orhan Sahin torna a Istanbul dopo 20 anni di assenza volontaria. Come editor deve aiutare Deniz Soysal, famoso regista cinematografico, a finire la scrittura del suo libro. Ma Orhan rimane intrappolato in una città carica di ricordi... Guarda la scheda del film