Concerti Milano - Lunedì 19 giugno 2017

Radio Italia Live Milano 2017: scaletta, foto e video del concerto

Radio Italia Live 2017: Giorgia
Altre foto

Milano - In una piazza Duomo a numero chiuso, domenica 18 giugno si è svolto a Milano il primo dei due concerti di Radio Italia Live 2017 (il secondo sarà a Palermo venerdì 30 giugno). Dopo l'attentato di Manchester e i disordini di Torino, i vincoli imposti dal Comitato per l'Ordine Pubblico e la Sicurezza hanno permesso l'ingresso in piazza di sole 23.500 persone (contro le 100 mila e passa degli scorsi anni), senza però ridurre la grandiosità dell'evento.

Al grido di La musica è più forte molti si sono presentati a Radio Italia Live con addosso una maglietta bianca, come da invito degli organizzatori, e la serata è stata una grande festa all'insegna della musica. A scaldare piazza Duomo è stato Saturnino, con che ha eseguito la nuova sigla dell'evento. Dopo il suo assolo i presentatori - ancora una volta Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu - hanno dato il via alla serata presentando la prima ospite: Giorgia, che ha cantato Vanità, Quando una stella muore e Credo. Ad accompagnare Giorgia, così come tutti gli altri artisti successivi, l'Orchestra Filarmonica Italiana, diretta dal maestro Bruno Santori.

Il concerto Radio Italia Live 2017 ha visto poi salire sul palco gli idoli dei giovanissimi, Benji & Fede con Amore Wifi, Lettera e - in duetto con Annalisa - Tutto per una ragione. A seguire, ecco Umberto Tozzi, con Gloria, e l'ospite internazionale di questa edizione Anastacia, con la sua Left outside alone: Tozzi e Anastacia hanno poi intonato insieme la superhit Ti Amo, di cui quest'anno ricorre il quarantennale.

Per Radio Italia 3.0, si è esibito Lele, vincitore di Sanremo 2017 nella sezione Nuove Proposte, con Ora mai. Da un emergente a una delle artiste di maggior successo degli ultimi tempi: Emma ha fatto cantare il pubblico di Radio Italia Live con le canzoni Facciamola più semplice, Calore e Occhi profondi.

A Radio Italia Live non poteva mancare la vera rivelazione del 2017 Francesco Gabbani: il vincitore dell'ultimo Festival di Sanremo ha cantato, in ordine, Amen (con cui lo scorso anno aveva vinto la kermesse nella sezione Nuove Proposte), il nuovo singolo Tra le granite e le granate e ovviamente la gettonatissima Occidentali's Karma.

Dopo Gabbani è stata la volta di Alessandra Amoroso, con Sul ciglio senza far rumore, Fidati ancora di me e Comunque andare; di Fiorella Mannoia, con Siamo ancora qui, Che sia benedetta e Quello che le donne non dicono; di Samuel, con La risposta, La statua della mia libertà e Vedrai. A seguire, Nek: il cantautore emiliano ha cantato Uno di questi giorni, Differente e - in coppia con J-Ax - Freud.

Prima del ritorno sul palco di J-Ax, ancora un momento di Radio Italia 3.0 con Elodie e la sua Tutta colpa mia. Poi, uno dei momenti più attesi dal pubblico dei giovani: J-Ax & Fedez hanno intonato Assenzio, Piccole cose e, con Alessandra Amoroso, Senza pagare. Gran finale con Andrea Bocelli: il tenore ha incantato piazza Duomo con Con te partirò e Nessun Dorma.

Prima che si spegnessero le luci, una dedica particolare al conduttore di Radio Italia Franco Nisi (scomparso lo scorso novembre) e un arrivederci al prossimo anno, almeno per il pubblico milanese. Eh sì, perché quest'anno Radio Italia Live non tocca solo Milano: la seconda tappa del 2017 è a Palermo, venerdì 30 giugno.

Chi volesse rivivere le passate edizioni di Radio Italia Live a Milano può sfogliare le fotogallery di mentelocale: ecco le immagini più belle degli anni 2012201320142015 e 2016.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Il diritto di contare Di Theodore Melfi Drammatico U.S.A., 2016 L’incredibile storia mai raccontata di Katherine Johnson, Dorothy Vaughn e Mary Jackson, tre brillanti donne afroamericane che – alla NASA – lavorarono ad una delle più grandi operazioni della storia: la spedizione in orbita dell’astronauta... Guarda la scheda del film