Food Genova Martedì 11 aprile 2017

Pasqua in Liguria. La ricetta dei cavagnetti

© RitaE-Rita/pixabay.com

Genova - La ricetta della torta pasqualina, con le sue 33 sfoglie a ricordare l'età di Cristo. E, per chi non è vegano/vegetariano, l'agnello al forno con contorno di patate. Anche la Pasqua in Liguria e a Genova ha il suo menù della tradizione.

Oggi un po' dimenticati, sostituiti dalla consuetudine di portare in tavola la Colomba, ma che rientrano a pieno titolo nella tradizione dei dolci tipici della festa in Liguria sono i cavagnetti di Pasqua. Chi conosce un po' la lingua genovese, avrà facilmente intuito che si tratta di piccoli cestini di pasta zuccherata pronti a contenere uova sode. Quell'uovo - simbolo di rinascita - che ritroviamo anche nella torta pasqualina e che gustiamo sotto forma di cioccolato.

Se per il menù di Pasqua, accanto alla Colomba, state cercando un'idea che sposi tradizione e un pizzico di originalità, che ne dite dunque di portare in tavola anche questi dolci? Ma come prepararli? Ecco la ricetta dei cavagnetti di Pasqua.

Disponete 450 gr di farina su una spianatoia unita a circa una bustina di lievito. Dopo aver creato un piccolo avvallamento nel centro, unite, a poco a poco, cercando di amalgamare bene, 300 gr di burro precedentemente ammorbidito, 150 gr di zucchero, 1 uovo e la buccia di un limone ben lavata e grattugiata. Impastate aggiungendo latte tiepido: la quantità di quest'ultimo ingrediente sarà quella che riterrete opportuna per ottenere una pasta morbida.  

Avete fatto? Bene, ora non vi resta che tirare la sfoglia e tagliare la pasta per formare delle ciambelle al centro delle quali metterete delle uova sode precedentemente preparate. Tagliate anche alcune striscette che andrete a disporre sopra le uova incrociandole per formare dei cestini. Per avere dei cavagnetti dall'aspetto dorato, spennellateli con tuorlo d'uovo.

Disponete, quindi, i vostri cavagnetti di Pasqua su una teglia imburrata, avendo cura di distanziarli gli uni dagli altri, e fateli cuocere in forno precedentemente riscaldato (150/160 gradi circa). Ricordiamo che ogni forno ha le sue caratteristiche: pertanto più imparerete a conoscerlo, più saprete dosare temperatura e tempi di cottura per evitare spiacevoli inconvenienti. Dopo averli fatti cuocere per circa una ventina di minuti, tirateli fuori e cospargeteli di piccoli confettini colorati o granella di zucchero

L'idea in più è quella di preparare anche delle uova sode multicolor (aggiungendo nell'acqua di cottura zafferano, barbabietola.... e un pochino di aceto per fissare il colore o qualche goccia di colorante per alimenti) per nasconderle poi per casa e dare vita a una caccia al tesoro tutta in famiglia. 

Buon appetito e buona Pasqua a tutti

Potrebbe interessarti anche: , Panino Marino raddoppia a Genova: ecco dov'è il nuovo locale , Mentelocale Bistrot: il nuovo chiosco in via San Vincenzo , Euroflora 2018: dove mangiare a Nervi? Pizzerie, sushi e ristoranti di pesce , Sagre di primavera a Genova e in Liguria tra focaccia al formaggio, salame e cioccolato , Vinicoli 2018 a Genova: 7 tappe tra vino e street food nei caruggi. Come partecipare

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Il prigioniero coreano Di Kim Ki-duk Drammatico Corea del Sud, 2016 A un pescatore della Corea del Nord si rompe il motore della barca e va alla deriva verso la Corea del Sud. Dopo aver subito brutali interrogatori, viene rispedito indietro. Prima di lasciare la Corea del Sud, ha modo di meditare sul lato oscuro di quella... Guarda la scheda del film