Elezioni 2021 a Torino: il ballottaggio tra Lorusso e Damilano. Quando si vota, come si vota e come fare il duplicato della tessera elettorale

Elezioni 2021 a Torino: il ballottaggio tra Lorusso e Damilano. Quando si vota, come si vota e come fare il duplicato della tessera elettorale

Attualità Torino Giovedì 14 ottobre 2021

Torino - A Torino è nuovamente tempo di elezioni. Domenica 17 e lunedì 18 urne aperte per il ballottaggio, dopo i risultati del primo turno di votazioni per eleggere il nuovo sindaco del capoluogo piemontese. A contendersi la poltrona di primo cittadino sono il professore del Politecninco, Stefano Lorusso, candidato del centro sinistra con una colazione che comprende Moderati, Sinistra Ecologista, Pd - Partito Democratico - Lo Russo Sindaco, Lista Civica - Lo Russo Sindaco, Articolo Uno - Psi, Torino Domani, che al primo turno ha raggiunto il 43% e l'imprenditore Paolo Damilano, candidato del centro destra con una colazione che raccoglie i seguenti moviementi, Giorgia Meloni - Fratelli D'italia, Damilano Sindaco - Torino Bellissima, Forza Italia - Berlusconi Per Damilano, Progresso Torino - Damilano Sindaco, Lega Salvini Piemonte, Si' Lavoro Si' Tav Giachino, Il Popolo Della Famiglia, che al primo turno si è attestato al 38,90%.

Quando si vota

I torinesi maggiorenni sono chiamati alle urne domenica 17 ottobre dalle 7 alle 23 e lunedì 18 ottobre dalle 7 alle 15. Ricordiamo che per votare sono necessarie carta di identità e tessera elettorale. Per quanto riguarda le misure anticovid è necessario indossare la mascherina, ma non è necessario avere il Green Pass.

Orario di apertura degli uffici per il rilascio delle tessere elettorali

In caso di tessera elettorale smarrita o di tessera elettorale con tutti gli spazi timbrati, gli elettori possono richiedere una nuova tessera presso:

- L'ufficio elettorale di corso Valdocco 20 piano rialzato è aperto dal lunedì al giovedì dalle 8.15 alle 15. Venerdì 15 e sabato 16 ottobre dalle 8.15 alle 18. Domenica 17 ottobre dalle 7 alle 23.

- Uffici anagrafe decentrata
Circoscrizione 2, Strada Mirafiori 7
Circoscrizione 2, via Guido Reni 102
Circoscrizione 3, Corso Racconigi 94
Circoscrizione 4, via Carrera 81
Circoscrizione 5, Piazza Montale, 10
Circoscrizione 5,  via Stradella 192
Circoscrizione 7, corso Vercelli 15
Circoscizione 8, via Campana 30
Circoscrizione 8, corso Corsica 55.

Gli uffici avranno i seguenti orari: venerdì 15 ottobre 14.30-18.00, sabato 16 ottobre, 14.30-18.00, domenica 17 ottobre 07.00-23.00.

- Anagrafe Centrale: domenica 17 ottobre dalle 7 alle 23 provvederà al rilascio delle tessere elettorali e dei documenti di identità.

I cittadini impossibilitati al ritiro della tessera elettorale per esaurimento degli spazi disponibili presso le sedi sopra indicate, possono stampare l'attestato sostitutivo attraverso il portale "Torino Facile" (richiesto SPID, CIE o CNS), seguendo le modalità ivi indicate. Il medesimo dovrà essere stampato ed esibito al seggio insieme ad un documento d'identità in corso di validità.

Come si vota al ballottaggio

La scheda è di colore azzurra, la preferenza può essere espressa solo per uno dei due candidati alla carica di sindaco tracciando, con la matita copiativa, un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato sindaco prescelto.

ATTENZIONE: non è ammesso il voto disgiunto, ovverosia la possibilità di votare per un candidato alla carica di sindaco e per una lista non collegata a quel candidato a sindaco. La scheda che presenta un segno sul nome di un candidato sindaco e sul simbolo della lista che appoggia l'altro candidato è nulla.

Esempio di voto valido al ballottaggio

La preferenza può essere espressa solo per uno dei due candidati alla carica di sindaco tracciando, con la matita copiativa, un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato sindaco prescelto.

  • è valido il voto anche quando il crocesegno sia stato impropriamente apposto fuori dallo spazio contenente il nominativo del candidato, ad esempio sul contrassegno di una lista collegata, poiché la volontà effettiva dell'elettore appare comunque manifesta: ciò, sempreché il voto sia valido sotto tutti gli altri aspetti;
  • è valido il voto per un candidato sindaco anche in presenza di più segni apposti sul nominativo del candidato alla predetta carica e/o su uno o più simboli di liste collegate;
  • è valido il voto quando si è in presenza di segni meramente ripetitivi o superflui in quanto non possono essere interpretati come "segni di riconoscimento", tali da determinare la nullità del voto espresso; in particolare, la trascrizione sulla scheda del nominativo del candidato sindaco può essere interpretata come conferma, per quanto superflua, del voto espresso per l'elezione del sindaco, in quanto innocua espressione solo rafforzativa del relativo suffragio.

Torna su

Esempio di voto non valido al ballottaggio

  • Non è valido il voto quando il crocesegno è tracciato sia sul nominativo di un candidato alla carica di sindaco, sia su un simbolo di una lista collegata all'altro candidato alla medesima carica (voto disgiunto) è da ritenere che la volontà non si sia espressa in maniera univoca e pertanto la scheda è nulla;
  • Non è valido il voto quando sulla scheda vengono menzionati i nominativi di candidati alla carica consiliare, in quanto ciò integra un segno di riconoscimento e inficia pertanto la validità del voto.

Torna su



Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.